Scopri come rinfrescare la tua casa senza consumare corrente

Oggi ti sveleremo come rinfrescare casa senza la corrente. Le idee più semplici da mettere in pratica e che ti cambieranno la vita in meglio.

Con l’arrivo della bella stagione, un aspetto negativo è quello del troppo caldo in casa. Problema che solitamente si risolve a suon di ventilatori o di getti continui di aria condizionata. Come fare, però, se alla luce del risparmio si desidera ridurre al minimo l’uso della corrente?

rinfrescare casa senza corrente
(adobe stock photo)

Per fortuna ci sono diverse strategie che possiamo mettere in pratica e che una volta attuate saranno in grado di rendere la casa molto più fresca e vivibile. E tutto senza dover vivere con l’ansia da bolletta in arrivo.

Come rinfrescare casa senza l’uso della corrente

Poter godere di una casa fresca anche quando le temperature all’esterno si innalzano è molto importante. Ovviamente, la via più semplice da seguire è quella data dall’uso del condizionatore o del fido ventilatore. Se si ha voglia di evitare il più possibile il consumo di corrente extra è però possibile agire in modo diverso.

rinfrescare casa senza corrente
(adobe stock photo)

Basta infatti mettere a punto alcuni semplici trucchi per poter godere di una casa sensibilmente più fresca e piacevole da vivere. Una casa nella quale sentirsi perfettamente a proprio agio e tutto senza spendere nulla di più del normale. Ecco, quindi, alcune idee che puoi mettere in pratica da subito.

Tenere chiude le tende

Creare spazi d’ombra in casa è molto importante per mantenere le pareti fresche. Ciò andrebbe fatto sopratutto nelle ore in cui il sole picchia più forte. Certo, i raggi solari sono indispensabili per godere di buona salute e per contare su una casa con meno polvere, tuttavia si può cercare di mitigarli quando oltre a dar luce rischiano di rendere l’ambiente domestico troppo caldo. Tenere le tende ben chiuse faciliterà la cosa e aiuterà a mantenere la casa di almeno un paio di gradi più fresca. Se nei giorni più caldi si opta per tener chiude anche le tapparelle, il risultato sarà quello di una casa con una temperatura inferiore di almeno cinque gradi.

Creare correnti d’aria

Così come può essere importante badare a tener lontana la luce troppo forte, può essere molto utile creare delle piccole correnti d’aria. Per farlo basta tenere aperte due finestre posizionate dai lati opposti della casa. Avere dell’aria che gira fungerà infatti da diversivo e sarà più che mai piacevole donando quel tocco di freschezza indispensabile per non patire troppo le temperature calde. Cosa che varrà sopratutto nelle giornate più hot e afose ed in cui sembra quasi che manchi l’aria.

Usare il meno possibile gli elettrodomestici è uno dei modi per rinfrescare casa senza usare la corrente

Per una casa più fresca è importante evitare l’uso di forno, fornelli, phon e piastre per capelli. Questi, infatti, creano molto più calore di quanto si pensi. Meglio asciugare i capelli al sole e usare friggitrici ad aria e forni a microonde. In alternativa, il consiglio è di riservare l’uso degli elettrodomestici alla sera, quando le temperature si abbassano almeno un po’. Così facendo, oltre ad avere una casa più fresca potrai aumentare i tuoi margini di risparmio godendo di bollette meno care e di una vita più rilassata.

Togliere tende pesanti e tappeti

Una casa fresca lo è anche in base a ciò che usiamo. Tende pesanti, tappeti e stoffe che generano calore non fanno che aumentare la sensazione di caldo. Meglio approfittare della bella stagione per sostituirle con qualcosa di più fresco e usare questo tempo per portarle a lavare.
Anche per il divano, se in pelle o in tessuti troppo caldi, può essere utile usare un rivestimento in cotone o, ancor meglio, in lino. Starci sopra risulterà più fresco e piacevole e donerà un senso di comfort altrimenti difficile da provare.

Appendere degli asciugamani bagnati alle finestre aperte

Un espediente utile per quando si va a dormire è quello di tenere la finestra aperta e appendere all’interno un’asciugamano bagnato. In questo modo ogni spiffero di vento porterà dell’aria più fresca ed in grado di donare un senso di sollievo mentre si dorme. Un’espediente che si rivela particolarmente utile nelle notti più calde dell’anno ed in quelle in cui a causa del caldo si fa fatica a prendere sonno.

Questi semplici trucchi sono quelli che fanno la differenza e che aiutano a mantenere la casa fresca più a lungo e senza soffrire o dover spendere troppo in luce. Espedienti che si rivelano utili per quando si ha la necessità di risparmiare ma non si desidera morire dal caldo.

Va anche detto che se pur risparmiando si ha comunque intenzione di usare il condizionatore, basterà accenderlo per mezz’ora nelle ore più calde per mantenere la casa fresca più a lungo. In tal caso, ovviamente, le finestre andranno chiuse per non far uscire l’aria fresca.