La vecchia storia del limone sul viso ha fatto troppi danni: perché smettere

Il limone è sempre stato consigliato come “rimedio della nonna” per schiarire le macchie scure della pelle del viso: era una buona idea?

Il principio alla base dell’utilizzo del limone sulla pelle del viso sta nel fatto che gli acidi contenuti nel limone aiutano a rimuovere (sarebbe meglio dire “sciogliere”) lo strato superficiale delle cellule della pelle, quelle dove si è accumulata melanina.

limone macchie pelle viso
(Chedonna)

La produzione eccessiva di melanina in alcuni punti del viso non è altro che una reazione difensiva dell’organismo, che cerca di proteggere la pelle dagli attacchi dei raggi UV, che la colpiscono a seguito dell’esposizione alla luce solare.

Questo significa, in pratica, che le macchie più scure della pelle si sviluppano nei punti in cui la pelle è per qualche motivo più sottile e più sensibile rispetto alle altre zone del corpo.

Cosa c’entra questo con gli acidi del limone (e con tutti gli altri acidi utilizzati in cosmetica)?

Perché il limone e il sole non vanno d’accordo quando si parla di macchie scure sul viso

Il classico “consiglio della nonna” riporta che è necessario applicare diverse gocce di limone sulle zone del viso dove sono presenti macchie scure. Lasciarle agire per qualche minuto e successivamente risciacquare.

macchie pelle matura
(Canva)

Questo processo non fa altro che mettere in atto un peeling chimico che permette di rimuovere le cellule più vecchie dell’epidermide, facendo emergere più facilmente quelle più giovani degli strati di epidermide sottostanti.

Come sanno benissimo le estetiste, però, il peeling chimico ha delle controindicazioni. In particolare rende la pelle fotosensibile. 

Cosa significa questo? Significa che il peeling chimico rende la pelle meno resistente alle aggressioni degli agenti atmosferici e, in particolare, ai danni prodotti dai raggi solari.

Per questo motivo si consiglia sempre di utilizzare i peeling chimici d’inverno e soprattutto di sera, in maniera che nelle ore successive al loro utilizzo la pelle non sia esposta ai raggi del sole.

Se questo dovesse accadere, infatti, nelle zone di pelle che sono state a contatto con gli acidi si svilupperebbero macchie più scure e più numerose, esattamente il contrario di quello che si vorrebbe ottenere con questo trattamento.

Il consiglio più radicale sarebbe quindi quello di smettere assolutamente di utilizzare il limone per schiarire le macchie del viso, soprattutto nel periodo della primavera e dell’estate.

Se invece proprio non si vuol fare a meno di questo antico rimedio, bisogna assolutamente evitare di commettere degli “errori di leggerezza”.

Innanzitutto non si dovrà ripetere il trattamento al limone più di una volta la settimana. Eseguendolo più spesso si rischierà di danneggiare la pelle anziché rinnovarla.

L’idea di eseguire uno scrub meccanico dopo l’applicazione delle gocce di limone è davvero pessima, quindi evitiamolo. Meglio scegliere di settimana in settimana quale esfoliazione preferire e non eseguirle mai in combinazione. 

Applicare sulla pelle il succo di limone concentrato che si compra al supermercato è un’altra idea sconsiderata. In genere la tentazione di usare il succo concentrato di limone viene quando il viso presenta macchie molto scure oppure quando si vorrebbe ottenere uno schiarimento nel minor tempo possibile. I danni provocati alla pelle però non valgono assolutamente la candela.

Quando possibile si dovrà evitare di esporre la pelle al sole per le 12 ore successive al trattamento. A questo scopo il consiglio è di applicare il limone solo di sera, in maniera da lasciare la pelle al buio per le ore successive.

Se il giorno dopo il trattamento si dovesse uscire sarà fondamentale applicare una crema solare con un altro coefficiente di protezione.

Se si ha la pelle abbronzata è meglio evitare completamente il succo di limone perché si correrebbe il rischio di creare delle chiazze più chiare sul volto abbronzato, generando una discromia piuttosto sgradevole che poi si dovrebbe correggere con il make up. Si tratta di un processo lungo e delicato, che ogni donna vorrebbe risparmiarsi!