Pasqua a tavola senza stress? Ecco come mangiare senza ingrassare

Scopri come mangiare a Pasqua senza ingrassare e senza sentirti in colpa. La mini guida che ti aiuterà a vivere questa giornata nel miglior modo possibile.

Ci siamo, dopo aver seguito giorni e giorni di dieta le vacanze di Pasqua sono finalmente giunte e con esse anche i pranzi tra parenti e i vari inviti ad assaggiare i dolci tipici di questa festa. Un momento che tutti attendono con trepidazione ma anche con una certa ansia, sopratutto se si arriva da una dieta ferrea o se si sta ancora lavorando sul proprio peso forma.

mangiare a pasqua
(adobe stock photo)

Vivere al meglio queste giornate, però, significa anche non stressarsi inutilmente e per farlo è indispensabile capire come mangiare senza ingrassare. Ci sono infatti diverse dritte che possono esserti utili e che ti eviteranno di mangiare tutto quel che ti capita sotto gli occhi così come il dover dire di no ad ogni portata. Ecco, quindi, come agire per vivere al meglio la giornata imparando a mangiare a Pasqua senza sensi di colpa e senza rimpianti.

Mangiare a Pasqua: le dritte che ti servono

Pasqua è finalmente arrivata e l’ansia per il pranzo, la cena e il giorno dopo si fanno sempre più forti? Niente paura!

mangiare a pasqua
(adobe stock photo)

Ciò che conta è avere una strategia e capire come muoversi per agire nel modo corretto. Seguendo le giuste dritte potrai goderti infatti la giornata mangiando con gusto ma senza esagerare.

Non arrivare affamata al pranzo

La prima dritta da seguire è quella di non arrivare affamata al tanto temuto pranzo. Questo è infatti l’errore più grande che tu possa fare. Quando si ha fame discernere tra ciò che si desidera mangiare e ciò che si mangia solo perché, appunto, affamati, è davvero difficile. Inoltre correresti il rischio di mangiare chissà quante calorie senza neppure assaporarle. Se non hai avuto modo di fare una colazione nutriente, mangia qualcosa prima di arrivare al pranzo. Non importa se manca poco al grande evento.

Ciò che conta è non arrivarci a stomaco vuoto. Puoi scegliere tra uno yogurt greco senza zucchero con una manciata di frutta secca o tra una fetta di pane integrale con un po’ di formaggio magro. Ciò che conta è arrivare in una condizione in cui la fame non sia l’unica cosa a cui pensare. E se la voglia dell’uovo di cioccolato (meglio scegliere quello giusto) o di una fetta di colomba sono tali da farti impazzire, assaggiane un pezzetto e limitati a quello seguendo il consiglio di cui sopra. Nei prossimi giorni avrai sicuramente modo di gustarli.

Prendi piccole porzioni di tutto ciò che ti piace

Se hai modo di scegliere ciò che preferisci, cerca di prendere piccole portate di ciò che ti piace ed evita di fare i bis. In questo modo mangerai tutto ma senza esagerare. Se poi ti è possibile bilanciare ciò che mangi evitando di lanciarti solo sui carboidrati, vedrai che il senso di sazietà ti verrà in aiuto portandoti ad assaggiare piccole porzioni per il puro gusto di farlo ma senza l’impellenza data dalla fame.

Approfitta di insalate e verdure per riempirti ed limita al massimo i condimenti troppo pesanti. In questo modo ti manterrai leggera e al contempo soddisfatta per aver provato tutto quel che veniva servito.

Evita di consumare troppo alcol e pane è un buon modo per mangiare a Pasqua senza stress

Spesso a fare la differenza non sono tanto le portate principali quanto il bere troppo vino e lo spizzicare pane, cracker e carboidrati di ogni tipo. Limitarsi ad un piccolo assaggio per poi concentrarsi su ciò che davvero sazia è sempre la strategia vincente per mangiare bene e senza problemi.

In questo modo non ti resterà la voglia di gustare qualcosa perché non dovrai dire di no a niente. Tutto sta nel tuo autocontrollo. All’inizio può sembrare difficile metterlo in atto ma una volta fatto, riuscire a mantenerlo ti farà stare bene. E se cadi mangiando troppo di qualcosa? Poco importa, potrai sempre rialzarti e limitarti con ciò che arriverà dopo.

Concentrati su un solo dolce

Spesso assaggiare poco di tutto scatena una voglia di mangiare ogni cosa difficile da appagare. Se tra i dolci presenti c’è quello che ami e desideri da tanto, concentrati su quello, prendine una bella porzione e gustatelo senza rimpianti. Molto meglio del limitarti a tanti piccoli assaggi che alla fine non ti lasceranno alcun ricordo se non quello di aver mangiato senza sentirti appagata.

Ovviamente, è del tutto sbagliato anche rinunciare deliberatamente al dolce. Sei in compagnia per divertirti e concederti qualcosa di buono per una volta non cambierà il tuo rapporto con la dieta né il futuro del tuo peso forma. L’unica cosa che cambierà è che soddisfacendo le tue voglie eviterai di cadere in qualche abbuffata poco dopo.

Mangia con criterio la sera

Se la sera sei ancora fuori, mangia in base alla fame che senti e scegliendo magari pietanze più sane e magre. Se sei a casa evita di saltare la cena ma limitati a qualcosa di leggero e sano. Un’insalata con un po’ di carne o pesce magro può essere un ottima idea per non svegliarti affamata il giorno dopo e per non mettere in atto azioni punitive del tutto sbagliate.

Se, invece, non hai davvero fame, limitati ad una tazza di tè, magari da accompagnare ad uno yogurt o ad una manciata di frutta secca. L’indomani potrai ripartire godendoti a pieno la giornata. E, se a colazione vorrai gustare qualcosa di buono potrai farlo cercando di bilanciare il tutto. Un cappuccino di soia senza zucchero, ad esempio, può essere l’accompagnamento giusto sia per una fetta di colomba che per un po’ di uovo di cioccolato.

Seguendo queste dritte, mangiare a Pasqua senza ingrassare e senza stressarti sarà incredibilmente più semplice e ti consentirà di godere a pieno della tua giornata. Cosa che potrai fare anche il giorno dopo, seguendo le stesse regole e dando il via alla giornata con qualcosa di nutriente e che sia in grado di farti sentire più in forma e di buon umore che mai.