Uova di cioccolata anche se siamo dieta: sì, ma dipende dall’etichetta

A dieta si possono mangiare le uova di cioccolata a patto di scegliere quelle fondenti e con la giusta etichetta.

La Pasqua sta arrivando ma come al solito noi siamo a dieta. Un vero e proprio cruccio non poter degustare in santa pace tante leccornie e così bei manicaretti. Tra colombe pasquali, torte al formaggio, pasqualine, abbacchio e patate, e uova di cioccolata è davvero dura resistere a tanto.

uova cioccolata etichetta
Fonte: Canva

La bella notizia è però che possiamo concederci qualche piccolo stravizio a patto di scegliere i prodotti giusti. Ad esempio per le uova di cioccolata bandirle del tutto sarebbe una vera e propria tortura.

Ecco che allora possiamo concedercene un piccolo pezzo a patto però di scegliere l’uovo giusto. In particolare quello che dovremo andare a guarda è l’etichetta. Scopriamo come deve essere e quali sono gli ingredienti che devono prevalere per far sì che sia un prodotto sano e di qualità.

Dieta e uova di cioccolata: sì, ma leggiamo l’etichetta

Le uova di cioccolata sono uno dei dolci più tipici del periodo pasquale che tanto piacciono ai bambini, anche perché dentro c’è sempre la sorpresa, ma anche ai grandi visto che sono a base di cioccolato.

uova cioccolata etichetta
Fonte: Canva

E ormai si trovano davvero di ogni genere, da quelle al cioccolato al latte e fondente passando per quelle di cioccolato bianco, fino ad arrivare a quelle pralinate ad esempio con le mandorle, oppure arricchite con le noci e così via.

Artigianali o confezionate le uova di cioccolato fanno davvero gola a tutti ma se siamo a dieta come fare? Intanto la prima regola se non vogliamo prendere peso è scegliere quelle di cioccolato fondente e meglio ancora extra fondente. Inoltre qui puoi scoprire come mangiare l’uovo di Pasqua senza sensi di colpa.

Anche in questo caso però si può cadere in inganno. Infatti non tutto il cioccolato fondente significa che sia dietetico rispetto a quello al latte o bianco. Anzi può addirittura trarre in inganno la dicitura fondente.

Ecco perché è fondamentale, se stiamo seguendo un regime dietetico e non vogliamo rovinare tutto il lavoro fatto finora, leggere l’etichetta. Un passo necessario per scoprire da cosa è composto il nostro uovo di cioccolato fondente o extra fondente.

Tale dicitura non significa infatti che l’uovo di cioccolato, pur essendo fondente contenga pochi zuccheri. Per essere sicuri che l’uovo di cioccolata, che abbiamo acquistato o ci hanno regalato, non sia ricco di zuccheri è analizzare l’etichetta.

Se notiamo che come primo ingrediente compare lo zucchero allora significa che quell’uovo, pur essendo fondente ne contiene troppo. Se lo zucchero è al primo posto nell’ordine degli ingredienti significa che ce n’è una gran quantità.

Perciò quando lo acquistiamo la prima cosa da vedere è se lo zucchero compare come primo ingrediente della lista sull’etichetta. Del resto, la lista degli ingredienti negli alimenti, ma anche in altri tipi di prodotti, va in ordine decrescente in base alla quantità presente all’interno.

Se il cioccolato dunque è di buona qualità e non arricchito da molto zucchero dovrà riportare in etichetta come primo ingrediente la pasta di cacao e solo dopo lo zucchero. A prescindere da quanto sia fondente o meno.