La thaina non viene come vorresti? Ecco dove sbagli

Scopri come ottenere una buona thaina, evitando di commettere gli errori più grandi.

La thaina è un condimento perfetto per rendere più buoni piatti come l’hummus. Prepararla a casa, però, non è sempre semplice come si vorrebbe. E tutto per via di una serie di errori che rischiano di comprometterne il risultato.

thaina errori
(adobe stock photo)

Oggi, quindi, al fine di riuscire ad ottenere sempre un buon risultato, scopriremo quali sono gli errori da non fare mai più. In questo modo potrai contare su una thaina davvero gustosa ed in grado di impreziosire ogni pietanza.

Tahina: gli errori da non fare mai più

La thaina è una pasta di semi di sesamo che si realizza con due soli ingredienti e che per questo è possibile fare a casa risparmiando qualcosina rispetto a quanto non costerebbe acquistarla fuori. Per far si che il risparmio abbia davvero un senso è però indispensabile riuscire ad ottenere un risultato gradevole e molto simile a quello che troviamo fuori.

thaina errori
(adobe stock photo)

Cosa che è possibile ottenere evitando di commettere quegli errori comuni ma in grado di rovinare la ricetta. Inizia a prendere appunti, quindi, perché a breve la tua thaina sarà finalmente come l’hai sempre sognata.

Non tostare i semi di sesamo

Uno degli errori più comuni che si fanno durante la preparazione della thaina è quello di non tostare i semi di sesamo. Si tratta però di un procedimento davvero indispensabile. Tostandoli, infatti, i semi di sesamo sprigionano tutto il loro aroma e, ovviamente, il loro sapore. Per farlo basta metterli in padella per due o tre minuti. Un brevissimo arco di tempo che renderà la vostra ricetta molto più buona.

Non mescolarli durante la tostatura è uno degli errori della thaina fatta in casa

Un altro grave errore che non si dovrebbe mai fare è quello di non mescolare i semi quando sono in padella. Per ottenere un buon risultato è infatti indispensabile che la loro tostatura sia uniforme. Cosa che potrai ottenere solo mescolandoli di continuo a facendo attenzione a non bruciarli. Dopotutto si tratta di controllarli solo per qualche istante. Il sapore della thaina che realizzerai ti ripagherà certamente.

Non far raffreddare i semi

Dopo la cottura i semi devono tassativamente raffreddarsi. Metterli nel frullatore ancora caldi porterebbe infatti ad un pessimo sapore. Ciò avviene perché il mixer tende già a surriscaldarsi abbastanza (a tal proposito, se ciò avviene è consigliabile fare delle piccole pause). Per tale motivo, prima di passare alla creazione della tua pasta di sesamo, il consiglio è quello di trasferire i semi in un piatto e di assicurarti che siano ben freddi prima di passare a frullarli.

Ora che hai scoperto quali errori non fare mai più con la thaina, per poter contare su un risultato davvero piacevole da gustare, ciò che ti resta da fare è decidere come impiegarla in cucina. Probabilmente il motivo per cui hai scelto di prepararla è quello di realizzare un hummus di ceci. Sappi, però, che la thaina si presta a tantissime altre ricette che vale davvero la pena esplorare e gustare. In questo modo avrai dalla tua un ingrediente poliedrico ed in grado di insaporire sia i tuoi antipasti che gli aperitivi e tutte le cene sfiziose che vorrai preparare.