Tonico, latte detergente, oppure acqua micellare? Dovresti scegliere così

Struccarsi e pulire la pelle può essere complicato, esattamente quanto lo è truccarsi: quale prodotto scegliere tra il latte detergente, l’acqua micellare ed il tonico? Te lo diciamo noi.

Prima di imparare a truccarci, dovremmo imparare a struccarci e rimuovere le impurità (come sebo, inquinamento e così via).

pulire la pelle scegliere
Canva Photo

Spesso detergere e pulire il derma può essere davvero complicato: sappiamo che le varie zone che costituiscono il viso non hanno tutte la stessa sensibilità e che poi ogni donna ha un tipo di pelle differente dalle altre.

Soprattutto struccare occhi e labbra può essere complesso, perché sono zone che tendono facilmente ad irritarsi.

Come fare quindi? Optando semplicemente per i prodotti giusti e adatti a pulire la nostra pelle: ecco come scegliere tra tonico, latte detergente ed acqua micellare.

Per pulire la tua pelle, ecco come scegliere tra tonico, latte detergente ed acqua micellare

Partiamo subito dall’acqua micellare, di cui tutti parlano ma che pochi conoscono davvero. Spoiler: questa può riassumere in sè la funzione di detergente, tonico e struccante. Ma non è comunque un buon motivo per usarla indistintamente.

pulire la pelle scegliere
Canva Photo

A cosa serve quindi l’acqua micellare? A rimuovere il grasso cutaneo, le imperfezioni, l’inquinamento e tutto ciò che si accumula sul nostro viso durante il giorno.

Questa è formata da aggregati molecolari molto particolari, chiamati micelle, che riescono ad inglobare le impurità, le cellule morte e così via.

Sappiamo inoltre che è molto delicata sulla pelle e la rende luminosa, compatta, levigata, perché non intacca la barriera idro – lipidica.

In più riesce anche a rimuovere il trucco waterproof, che spesso è difficilissimo da eliminare. Per farlo con ancora più facilità dovrebbe essere bifase e contenere Olio di Argan, quindi se sei solita usare questo make up, dirigiti direttamente su questo tipo di prodotto.

Ma non finisce qui, perché l’acqua micellare è in grado di riequilibrare il Ph della pelle, che equivale a dire che la idrata.

Quali sono i vantaggi che comporta usare l’acqua micellare? Il primo, è che non corrode assolutamente la pelle, cosa che la rende adatta ad ogni tipo e la rende utile anche su occhi, labbra, collo. Persino le pelli più sensibili sono in grado di tollerarla, quindi tutte possiamo usarla.

Come si usa? Ti basterà inumidire dei dischetti di cotone con un po’ di prodotto e tamponare il viso.

E in caso di trucco waterproof? Il procedimento è esattamente lo stesso. Cerca però di seguire la lunghezza delle ciglia se parliamo di trucco occhi (oppure delle labbra nel caso di rossetti long lasting).

La cosa importante è non esagerare nella pressione. Ti sembrerà quasi come se l’acqua micellare attraesse il trucco a sé.

Un’altra cosa ottima dell’acqua micellare tra l’altro è che non è necessario il risciacquo dopo la sua applicazione.

Passiamo invece al latte detergente. Questo è un fluido cremoso, che rimuove dal viso impurità, sebo, make up, cellule morte e così via.

l latte detergente è costituito da un sistema bifasico (formato cioè da due fasi): quella acquosa (costituita da sostanze solubili) e quella lipidica (costituita da grassi).

Queste due fasi si mescolano tra di loro grazie ai tensioattivi, che altro non sono che emulsionanti. Quindi, in sostanza, questo prodotto si mescola con lo sporco e poi lo “caccia via”.

In ogni caso, questo ha sia una funzione detergente che protettiva, è molto delicato, ha un potere emolliente e un’azione lenitiva.

Inoltre nutre la pelle e quindi la prepara ad accogliere i prodotti successivi della beauty routine, come il siero e così via.

Se poi hai la pelle sensibile e vuoi sapere come struccarti, ecco la nostra guida.

Come usare il latte detergente? Basta versare una piccola quantità su un dischetto di cotone ed avere cura di eseguire sempre movimenti circolari. Solo così sarai sicura di aver eliminato impurità e make up in eccesso.

A differenza di quanto abbiamo detto prima sull’acqua micellare, però, questo prodotto deve essere assolutamente risciacquato e poi non dovrebbe essere usato sul contorno occhi.

Concludiamo la triade con il tonico, che spesso è sottovalutato e ritenuto inutile, ma non lo è affatto, anzi può essere utilissimo davvero.

Cos’è e a cosa serve? Trattasi di una lozione (acida) usata per mantenere inalterato il ph della pelle (anche questo acido). Non strucca, quindi se pensi di poterlo usare per rimuovere il make up scordatelo. Per quello ci sono gli altri due prodotti di cui ti abbiamo appena parlato.

Serve per rimuovere eventuali impurità che il latte detergente e l’acqua micellare non sono state capaci di rimuovere e libera i pori completamente. Il risultato? Una pelle liscia, compatta, luminosa.

Quindi quale prodotto scegliere tra i tre? Partiamo subito dicendo che ormai in commercio si trovano spesso prodotti che contengono allo stesso tempo sia acqua micellare che latte idratante.

In ogni caso, possiamo svelarti anche un altro segreto: per ottenere un effetto superlativo, potresti passare sul viso l’acqua micellare, poi usare anche il latte detergente ed infine il tonico. In questo modo il loro effetto combinato sarà potenziato.

Quindi, da ciò si evince che non è necessario scegliere: puoi ad esempio usare l’acqua micellare sulla zona occhi e le labbra (che sono comunque molto delicate) ed il latte detergente sul resto del viso, oppure passarli entrambi e poi infine fare una passata di tonico, per rimuovere eventuali impurità rimaste sulla pelle.

In effetti è impossibile scegliere tra i tre: hanno composizioni diverse e possono essere usati in zone differenti del viso. Perché quindi scegliere se possiamo averli tutti?