Fragole, regine della cucina in primavera (a patto di non fare questi errori!)

Ci sono molti modi per utilizzare le fragole in cucina ma anche molti errori che possiamo commettere senza rendercene conto

fragole errori
canva

In primavera cominciano ad essere mature, in estate sono il frutto preferito e le amano tutti (a parte chi è allergico). Stiamo parlando delle fragole, un frutto apparentemente semplice da conservare e preparare. Eppure ci sono tanti errori comuni che commettiamo tutti prima o poi.
In fondo basta un po’ di attenzione per evitare un frutto così succoso e buono, fin da quando arriviamo a casa. Quello che fanno tutti, o almeno molti, è metterle subito in frigorifero per non farle andare a male.

E invece è il primo sbaglio. Alle fragole, detto fra di noi, il freddo non piace così come non amano le temperature della cucina che in genere sono più alte delle altre stanze. Quindi come fare? Semplice, lasciarle avvolte con un canovaccio in un punto fresco ma non freddo della cucina.
Qui però scatta il secondo errore, perché quando compriamo le fragole (un delizioso modo per prepararle nei cestini agiamo senza pensare: se il produttore e il distributore le hanno lasciate lì, perché non possiamo farlo anche noi? No, non possiamo, soprattutto se in mezzo ci sono frutti un po’ rovinati che cominciano a marcire. Appena arrivate a casa esaminiamole e buttiamo via quelle che non sono più belle. Se entreranno in contatto con le altre, rovineranno tutto. Le fragole fresche dovrebbero essere consumate in giornata, al massimo il giorno dopo, ma se le vogliamo mantenere di più, buttiamo via il cestino del produttore e teniamole in un contenitore ermetico ma senza coperchio;: il frutto ha bisogno di respirare.

Fragole in cucina, la pulizia al primo posto errori da non commettere

Uno degli errori più grandi con le fragole però è la loro pulizia. Laviamole soltanto quando siamo sicure di mangiarle o di utilizzarle per preparare un dolce o altre ricette. Le fragole sono tendono ad assorbire tutta l’acqua, se le laviamo prima di metterle in frigo e le lasciamo lì anche solo mezza giornata, si rovineranno.

fragole
canva

Come fare quindi per essere sicuri di lavarle bene e di non sprecarle? Meglio non usare solo l’acqua corrente, ma una bacinella con acqua fredda e aceto bianco, oppure acqua fredda e bicarbonato: non serve solo per evitare problemi alle donne in gravidanza, ma a tutti.
Dopo il tempo di attesa, basterà risciacquarle velocemente e poi asciugarle delicatamente con carta assorbente per eliminare tutta l’acqua in più. Se vogliamo essere sicure possiamo passarle nella
centrifuga per l’ insalata, coprendo la base con della carta assorbente da cucina. Dieci, massimo 1