Gli errori più comuni che commettiamo quando modelliamo le sopracciglia

Quando modelliamo le nostre sopracciglia possiamo facilmente commettere errori compromettendo il risultato finale. Ecco quali sono i più comuni (e come non commetterli più).

Le sopracciglia sono un punto fondamentale del nostro viso: circondano gli occhi, lo specchio dell’anima, e la loro forma può modificare completamente il nostro sguardo.

sopracciglia errori
Canva Photo

Avere sopracciglia naturalmente perfette, però, è difficilissimo. A questo si aggiungono i gusti personali: c’è chi le preferisce più arcuate, chi più “dritte”, chi sottili, chi folte.

Dobbiamo però specificare che per disegnarle dobbiamo tenere in considerazione anche la forma del nostro viso, perchè devono adattarsi perfettamente ai nostri lineamenti.

Ad esempio, chi ha il viso tondo, dovrebbe fare in modo che la parte del sopracciglio più esterno sia orientato verso la parte superiore dell’orecchio.

Chi, invece, ha il viso quadrato, dovrebbe fare in modo che vada verso la metà dell’orecchio (quindi sia più arcuata). E chi, invece, ha il viso ovale, dovrebbe “puntare” alla parte superiore rispetto all’orecchio.

Ci sono comunque errori che commettiamo spessissimo quando disegniamo le nostre sopracciglia, ma che dovremmo evitare per ottenere un risultato perfetto.

Gli errori più comuni che commettiamo quando modelliamo le sopracciglia

Come dicevamo, avere sopracciglia naturalmente perfette è quasi impossibile e quindi ci troviamo a doverle modificare con l’aiuto del make up.

sopracciglia errori
Canva Photo

Quando modelliamo le nostre sopracciglia, però, possiamo commettere errori che le potrebbero rendere addirittura meno belle da vedere delle nostre naturali.

Ergo, faremo un lavoro del tutto inutile, perderemo tempo ed il risultato sarà comunque antiestetico.

Ecco come fare, quindi, per non commettere errori e permettere alle nostre sopracciglia di valorizzare il nostro sguardo.

Non pulire prima bene l’area

Il primo errore comune è non pulire bene le sopracciglia prima di definirle. Dobbiamo in primis eliminare i peli superflui con l’apposita pinzetta.

Fatto ciò, dovremmo con un pettinino alzarle e tagliare la parte che arriva sopra la loro linea naturale, in modo da raggiungere anche la lunghezza giusta per noi.

Possiamo poi anche applicare il correttore sulle sopracciglia, per far sì che il nostro “disegno” sia poi più netto.

Tracciare la linea sbagliata

Questa è la parte in assoluto più difficile. Tracciare la linea nel modo giusto è fondamentale perchè le nostre sopracciglia siano armoniche e si adattino al nostro viso. Ma l’errore più comune in assoluto purtroppo è proprio tracciare la linea “a caso”, ad occhio insomma.

Per prima cosa, quindi, dobbiamo decidere dove iniziano e dove finiscono. Come fare? Prendendo un righello – anche una matita, oppure una penna andranno benissimo – e tenendolo davanti al nostro viso, tracciando cioè una linea verticale.

Per orientarci, possiamo allinearlo in modo che tocchi l’angolo interno dell’occhio. Possiamo poi segnare questo punto perchè è lì che dovremo iniziare a disegnare.

Poi dobbiamo determinare dove dovrà raggiungere il picco massimo. Per capirlo dobbiamo prendere sempre il nostro righello e posizionarlo davanti alla parte esterna dell’iride, guardando avanti a noi. Segniamo anche questo punto.

Infine, dobbiamo determinare dove le nostre sopracciglia termineranno, posizionando il righello alla fine dell’occhio, nella sua parte più esterna insomma.

Ovviamente questo procedimento va ripetuto su entrambi gli occhi, non possiamo assolutamente neanche pensare di farlo solo su uno e poi di “copiare” i punti in modo simmetrico per l’altro.

Se poi vi accorgete di avere delle sopracciglia asimmetriche, quindi diverse l’una dall’altra, ecco come potreste fare per sistemarle senza commettere errori irreversibili.

Riempire male le sopracciglia

Tracciata la linea di inizio e di fine delle nostre sopracciglia, dobbiamo ovviamente riempirle. Anche in questo caso, questa non è un operazione che va fatta “così come ci viene”, ma dovrebbe seguire un criterio preciso.

Dovremmo iniziare dal bordo inferiore, riempiendo con l’apposita matita i buchi con un pennello angolato e definendo la “coda” finale.

Poi possiamo passare alla parte più alta, definendo anche questa, cercando di passare comunque lungo il contorno che abbiamo disegnato delle nostre sopracciglia. Fatto ciò, riempiamole nel mezzo ed il lavoro sarà completo.

Non perfezionare il lavoro

Se abbiamo fatto tutti questi passaggi nel modo corretto, le nostre sopracciglia potrebbero essere comunque non ancora perfette. L’errore comune in questo caso è non dare il tocco in più alle sopracciglia, ma lasciarle così come sono venute.

Ebbene sì, ci potrebbero essere sbavature, imperfezioni, potremmo non aver avuto la mano fermissima ed essere andate quindi al di là della linea che avremmo dovuto seguire e così via. Cosa dovremmo fare quindi?

Perfezionare il lavoro con l’aiuto di un correttore e di un pennello piatto (ce ne sono tanti in commercio), con cui dovremo letteralmente pulire eventuali errori.

Non fissare la linea ottenuta

Soprattutto se effettuiamo tutti questi passaggi la mattina – e dobbiamo mantenere il nostro lavoro intatto fino alla sera – dobbiamo tenere conto che nell’arco della giornata potrebbe rovinarsi.

Potremmo involontariamente toccarci le sopracciglia e sbavare il trucco, rovinando almeno in parte tutto il lavoro che abbiamo fatto, ad esempio, oppure comunque non ritrovarle la sera perfette come lo erano la mattina. Come fare per ovviare a questo problema?

Applicando un gel trasparente che possa fissare le sopracciglia e far diventare il nostro lavoro “a lunga tenuta”.