Non è il solito casatiello ma gli somiglia: una ricetta da intenditori

Quando arriva Pasqua, in Campania scatta il tempo delle torte salate che arrivano dalla tradizione: come la pizza piena, una vera bontà

La tradizione pasquale in Campania chiama il casatiello salato, servito di solito in mezzo agli antipasti. Ma sempre da quella regione arriva anche la ‘pizza chiena’, cioè la pizza piena.

Pizza piena
canva

In realtà è una pasta di pane riempita con salumi, formaggi e uova. Una torta salata rustica e buonissima da riproporre anche a casa nostra.

Pizza piena, dentro possiamo trovare di tutto

Il ripieno varia da zona a zona: c’è chi mette il primo sale e chi il caciocavallo, chi al posto della ricotta usa pecorino e parmigiano, chi insieme al salame mette il capocollo o la pancetta. Va a gusti e potete variare anche seguendo i vostri.

Pizza piena
canva

Ingredienti:
Per la pasta
800 g di farina 0
400 ml di acqua
8 g di lievito di birra
1 noce di burro
sale fino q.b.

Per il ripieno
4 uova medie
350 g di ricotta
450 g di salame napoletano
400 g di formaggio primo sale
pepe nero q.b.

Preparazione:

La prima fase è quella dell‘impasto per il pane. Mettiamo subito a sciogliere il lievito nell’acqua dentro ad una ciotola. Poi versiamo la farina, il sale e cominciamo ad impastare con forza per alcuni minuti.
Diciamo che un quarto d’ora dovrebbe bastare per avare un impasto bello liscio ed elastico. A quel punto rimettiamolo in una ciotola, copriamo con una canovaccio e lasciamolo lievitare per almeno 3 ore.

Un po’ prima di riprenderlo in mano, possiamo passare al ripieno. Tagliamo a fettine il formaggio primo sale e affettiamo anche il salame napoletano. Poi in un piatto sbattiamo le uova con un pizzico di sale e qualche macinata di pepe fresco, aggiungendo poi anche la ricotta che deve essere bella asciutta,

Quando la lievitazione della base è terminata, riprendiamo l’impasto e dividiamolo in due parti, una leggermente più grande dell’altra. Stendiamo la parte più ampia di impasti in una teglia da torte (da 22-24 cm di diametro) precedentemente imburrata e poi versiamo il ripieno

Partiamo con un mestolo di composto con uova e ricotta, poi anche il salame e il primo sale a fettine, ancora uova e ricotta, poi ancora salame e prima sale fino ad esaurire gli ingredienti.

Preriscaldiamo il forno a 160°, poi completiamo stendendo l’altra parte di pasta stesa, coprendo la pizza piena.

Sigilliamo bene i bordi facendo sì che il ripieno non fuoriesca e cuociamo in forno per almeno 55-60 minuti. Non deve essere più di dorata, quindi non c’è bisogno di passarla sotto il grill. Una volta pronta, sforniamola e lasciamola intiepidire prima di portarla in tavola e affettarla.