Vuoi una pelle perfetta e senza rughe? Prova ad usare il dermaroller!

Il dermaroller è uno strumento capace di rendere la pelle levigata, setosa, morbida e di cancellare tutte le imperfezioni cutanee in pochissimo tempo. Ma di cosa si tratta esattamente? Te lo spieghiamo noi.

Il dermaroller, a detta di tantissime donne, è come una bacchetta magica: è capace di arrivare a risultati impensabili solo con l’aiuto di creme e sieri. Ma di cosa si tratta esattamente?

dermaroller
Canva Photo

Il dermaroller è uno strumento di bellezza che consiste in un rullo con micro-aghi molto piccoli. Niente paura: tantissime donne alla vista di parole come “aghi” già si sentono svenire. Non è come sembra, gli aghi sono talmente piccoli che neanche si vedono bene e non fanno assolutamente male.

L’unico piccolo inconveniente può essere un leggero fastidio nei giorni successivi all’utilizzo (2 – 3 al massimo), talmente leggero da essere quasi impercettibile.

Dermaroller: tutto ciò che c’è da sapere

Partiamo subito dalla domanda che tantissime donne si pongono (giustamente): perchè funziona così bene? Perchè le minuscole – e indolori – lesioni che crea, aiutano l’attivazione del flusso sanguigno e della produzione naturale di collagene. Questo significa che, se usato prima della beauty routine, aiuta anche i trattamenti antietà ad essere assorbiti meglio. 

dermaroller
Canva Photo

Realizzare microinsertions nello strato più esterno della pelle, infatti, ottimizza l’assorbimento e gli effetti dei trattamenti antirughe e le piccole lezioni create dal dermaroller espandono i vasi dell’epidermide, aiutano a sciogliere accumuli di grasso e a drenare il gonfiore del viso.

Un’altra domanda che tantissime donne si pongono prima di provarlo è quanto sono lunghi gli aghi? Al massimo 0,5mm, ecco perchè a stento si vedono ad occhio nudo.

L’ultima domanda a cui dobbiamo rispondere – che forse è anche la più importante – è: quante volte al mese dobbiamo usare il dermaroller perchè faccia effetto? Ci sono donne che dicono di usarlo anche tre volte alla settimana, ma questa potrebbe non essere un’ottima idea. Il dermatologo Luis Campos, infatti, assicura che per avere ottimi risultati senza però rovinare la cute, va benissimo utilizzarlo anche ogni 20 giorni.

Dobbiamo poi specificare che esistono 3 tipi di dermaroller sul mercato, che si distinguono in base alle zone su cui possono essere applicati:

  • Contorno occhi: aiuta a ridurre le occhiaie e per questa funzione il dermaroller più adatto è quello con microaghi da 0,3mm o meno.
  • Viso: aiuta nella stimolazione di collagene, nell’assorbimento dei prodotti per il viso ed è perfetto per ridurre le imperfezioni. In questo caso, come dicevamo prima, va più che bene uno da 0,5mm.
  • Corpo: in questo caso è utile per il trattamento e la riduzione di cicatrici, smagliature e cellulite. Ovviamente in questo caso, possiamo usare anche dermaroller con aghi più lunghi, fino ad arrivare anche a 3mm.

Come si usa il dermaroller?

Prima di tutto, è importantissimo disinfettare il rullo con alcool. Siccome gli aghi penetrano nei primi strati della pelle è fondamentale che siano al 100% privi di batteri per evitare irritazioni e infezioni.

Come fare? Basta immergere il dermaroller nell’alcol isopropilico al 70% – preferibile a quello al 99%, in quanto non evapora altrettanto velocemente – per 10 minuti. A questo punto sarà sufficiente rimuoverlo ed agitarlo per eliminare gli eccessi.

Prima di applicarlo sul viso è sempre bene lavare il viso con acqua tiepida (anche usare un detergente schiumogeno delicato per il viso allo scopo di pulire a fondo la pelle va benissimo). Questo perchè la procedura va eseguita sulla pelle pulita, ma comunque per lavarla puoi usare tranquillamente il tuo detergente abituale. Importantissimo: non usare assolutamente prodotti troppo aggressivi.

Una volta fatto tutto ciò, puoi iniziare passando il dispositivo in senso verticale. Come? Cominciando su un bordo della zona e massaggiandolo procedendo dall’alto verso il basso. Basta continua fino a quando l’intera zona non è stata trattata, evitando però ovviamente la zone oculare. Subito dopo è bene passare il dermaroller anche in orizzontale. 
Un accorgimento da tenere sempre a mente è che bisognerebbe interrompere la procedura dopo un paio di minuti circa: con il microneedling esiste il rischio di esagerare. Di conseguenza, è bene limitare ogni sessione ad un tempo limitato.

A questo punto, chi vuole, può applicare il trattamento antiage che preferisce, tenendo conto che, come dicevamo, vedrà il suo effetto potenziato.

Gestione cookie