Fondotinta over 50: si applica prima o dopo il correttore?

Fondotinta over 50: ti sarai già chiesta se a questa età sarebbe meglio applicare prima il fondotinta o il correttore. Ecco la risposta.

E’ un dubbio che ormai ci portiamo dietro da decenni: sarebbe meglio applicare il fondotinta prima o dopo il correttore? Sicuramente te lo sarai chiesta più volte, ma ti assicuro che non sei l’unica ad avere questo dubbio amletico.

donna con fondotinta over 50
Canva

Come ben sai, ci sono alcuni elementi base del trucco che sappiamo come e quando si applicano. Per esempio, il primer dovrebbe andare per primo e lo spray fissante dovrebbe andare per ultimo. Invece, quando si tratta del fondotinta e del correttore, soprattutto per le over 50, l’opinione pubblica è abbastanza divisa.

Fondotinta over 50: la corretta applicazione

In realtà, quando si tratta di applicare il fondotinta per le over 50, entrambi gli ordini sono giusti, poiché ci sono pro e contro per ciascuno. Alcune si trovano meglio ad applicare il fondotinta prima, altre preferiscono iniziare dal correttore.

fondotinta over 50
Canva

Perciò vogliamo delineare il meglio possibile i due casi. In questo modo sarete in grado di decidere se per voi e per la vostra pelle conviene applicare il fondotinta prima o dopo il correttore.

Applicazione del fondotinta per le over 50 prima del correttore

La maggior parte dei truccatori rientrano in questa categoria perché il fondotinta è considerato la base del tuo make up, quindi ha solo senso che vada per primo.

Questo è particolarmente vero se il tuo obiettivo è quello di nascondere le irregolarità della pelle, il rossore o le imperfezioni. Quando si applica prima il correttore, spesso il risultato è quello di spostare il correttore dall’area in cui si intendeva originariamente applicare la copertura.

Questo significa che se stai cercando di nascondere le imperfezioni, sarà molto più difficile ottenere quel risultato, e potresti finire per dover applicare comunque il correttore dopo il fondotinta su quei punti.

Inoltre, è uno spreco di prodotto. Il fondotinta ha lo scopo di uniformare il tono della pelle e ridurre la necessità del correttore. Quindi, finché non hai applicato il fondotinta, è difficile sapere quanto correttore devi effettivamente utilizzare. Se ne applichi troppo sotto il fondotinta, la carnagione finale può risultare clownesca.

Applicazione del correttore prima del fondotinta

Bisogna però dire che ci sono alcuni vantaggi anche se si decide di applicare prima il correttore. Infatti, se devi essere fotografata potrebbe essere una buona idea optare per il correttore prima del fondotinta, perché il flash può accentuare i punti in cui il correttore è stato applicato.

Un altro caso in cui si potrebbe applicare prima il correttore è quando si ha intenzione di coprire dei punti e il correttore non si abbina perfettamente al fondotinta. Per esempio, se il correttore è troppo chiaro, ha senso applicare il fondotinta sopra il correttore per nascondere il fatto che il prodotto non è della stessa tonalità.

Inoltre, se si hanno occhiaie particolarmente scure, potrebbe valere la pena applicare il correttore prima del fondotinta, e poi aggiungere nuovamente un po’ di correttore. In effetti, il fondotinta non nasconde la stanchezza intorno agli occhi, quindi avere quella base correttiva può neutralizzare in maniera più efficace l’aspetto della stanchezza.

Mentre la maggior parte degli esperti consiglia di applicare un leggero strato di fondotinta prima del correttore, ci sono comunque dei casi in cui conviene utilizzare il correttore prima. Come nel caso in cui si sta facendo una foto e nel caso in cui la tonalità del correttore non è la stessa del fondotinta.

donna che mette il fondotinta
Canva

Oltre a queste eccezioni, devi tenere presente che il correttore ha una consistenza molto più spessa del fondotinta, quindi applicalo con parsimonia e dopo il fondotinta, se hai intenzione di ottenere un make up il più naturale possibile.