4 tipi di orgasmi femminili intensi e straordinari, li hai mai avuti?

Ogni donna dovrebbe avere la fortuna di sperimentare questi o almeno uno di questi 4 orgasmi nell’arco della vita.

Che rapporto hai con l’orgasmo? Concludi con esso ogni rapporto sessuale o hai difficoltà a raggiungerlo? Un rapporto sessuale soddisfacente migliora la vita sessuale e la rende più appagante. Scopri se hai sperimentato uno dei 4 orgasmi più rari ed intensi che una donna possa mai sperimentare.

orgasmi femminili intensi
Photo Canva

Molte donne lamentano di sentirsi sessualmente insoddisfatte. Spesso questo dipende dalla mancata comunicazione tra i partner che non si confidano le proprie fantasie e non guidano l’altro verso le proprie vie del piacere. Se sei riuscito a stabilire col tuo partner una buona sintonia sessuale probabilmente avrai anche avuto la fortuna di provare tutti o almeno uno di questi orgasmi.

LEGGI ANCHE —->Esistono 10 tipi di vagina al mondo, le conosci tutte?

Ecco i 4 orgasmi più intensi che una donna possa sperimentare

L’orgasmo femminile dispone di un ampio ventaglio di sublimazione del piacere. Una donna più raggiungerlo seguendo strade diverse, non solo attraverso la penetrazione. Alcune donne faticano a toccare l’apice del piacere, altre per tutta la vita sperimentano un solo tipo di piacere, altre ancora hanno avuto la fortuna di sperimentare i 4 orgasmi più demistificati.

orgasmi femminili intensi
Photo Canva

Ecco a voi i 4 orgasmi ritenuti più intensi e straordinari dalle signore. Se pensavate che fossero frutto di invenzione sappiate che in realtà sono semplicemente un dono. Poche elette hanno avuto la fortuna di esplorare il piacere orgasmico a questo livello, tu sei tra loro?

Ecco i 4 orgasmi che ogni donna dovrebbe avere il piacere di provare almeno una vota nella vita:

Orgasmo cervicale

Questo è un tipo di orgasmo meno conosciuto rispetto all’orgasmo clitorideo o dell’orgasmo del punto G. Questo punto C, come cervicale, stimola la cervice e il piacere che genera inonda tutta la zona lombare. A volte questo tipo di orgasmo fa avvertire anche un pizzico di dolore a livello della cervice data la sua grande sensibilità.

Solitamente questo tipo di orgasmo si ottiene durante la fase di ovulazione o due settimane prima dell’inizio delle successive mestruazioni.

Orgasmo del Punto G

Molti pensano che questa misteriosa zona che sulla mappa del piacere viene posizionata a metà strada tra l’ingresso della vagina e l’ano, sia un mito. Secondo alcuni esperti ogni donna potrebbe sperimentare personalmente la presenza del punto G con le proprie dita. Basterebbe accarezzare muovendo le dita in senso circolare e con una piccola pressione, il lembo di pelle che si trova nella parte appena descritta. Con molta probabilità questo massaggio vi farà sperimentare un orgasmo del punto G.

Durante queste carezze dovreste notare un’area meno liscia, o addirittura ruvida, quello è esattamente il vostro punto G. Stimolato, si gonfia e provoca orgasmi vaginali molto più potenti di un orgasmo clitorideo.

Orgasmi a catena

A differenza dell’uomo, una donna potrebbe avere un orgasmo dietro l’atro. Durante l’atto sessuale si potrebbero stimolare diverse zone erogene e far esplodere il piacere legato alle diverse stimolazioni in tempi diversi ma ravvicinati. Si parla di orgasmi incatenati quando una donna riesce a provare piacere 3, 4 volte durante l’atto sessuale. Si tratta di un orgasmo molto raro anche perchè per verificarsi spesso è necessario che la donna includa nell’atto anche la testa. Solo spegnendo i pensieri e concentrandosi sulle sensazioni che si prova è possibili raggiungere diversi orgasmi durante il medesimo rapporto sessuale.

Orgasmi combinati

Con questo termine ci si riferisce ad una combinazione di due diversi tipi di orgasmo. Questo mix genera un’esplosione di sensazioni uniche poichè investe sia quelle derivanti dalla stimolazione del clitoride che quelle derivanti dalla stimolazione vaginali e di fatto  raddoppia la dose di piacere. Solitamente si raggiunge attraverso la posizione del missionario.