Bonus Terme: come funziona, a chi spetta e come fare per richiederlo

Spunta il Bonus Terme, che potrà essere richiesto da fine ottobre. Nessun limite per l’ISEE e per il nucleo familiare. Facciamo il punto su come funziona, chi ne ha diritto e a quanto ammonta il voucher.

Questo autunno non cadranno soltanto le foglie per gli italiani. In arrivo una pioggia di bonus per vari settori dell’economia. Alcune agevolazioni si attiveranno a breve. Altre, invece, sono già fruibili e scadranno a fine estate.

Bonus Terme
(Adobe Stock)

Tra le tante novità c’è anche il Bonus Terme. Il decreto del ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 5 agosto, stanzia ben 53 milioni di euro per incentivare l’acquisto di servizi termali presso strutture accreditate.

Un ‘tesoretto’ destinato, ovviamente, ad una platea ben definita di cittadini. Tra un po’ vedremo quali sono i requisiti richiesti per accedere all’agevolazione.

L’obiettivo del governo è quello di dare sostegno al settore termale, cruciale per il Paese e messo in ginocchio dall’emergenza sanitaria.

Gli aventi diritti al bonus otterranno un voucher, da utilizzare soltanto presso le strutture termali aderenti all’iniziativa.

Nei prossimi giorni, sui siti del Mise e di Invitalia, si potrà consultare l’elenco completo degli stabilimenti accreditati. Le prenotazioni per trattamenti e servizi termali di proprio interesse potranno essere effettuate online, direttamente dalle apposite piattaforme.

Ma chi potrà davvero beneficiare del Bonus Terme? Scopriamolo subito!

Bonus Terme: tetto massimo di 200 euro per il voucher

Il Bonus Terme potrà essere richiesto da tutti i cittadini maggiorenni residenti in Italia. Nessun limite per l’ISEE e per il nucleo familiare. I cittadini che otterranno il bonus potranno usufruire di uno sconto del 100% sul costo d’acquisto di servizi termali prescelti, fino ad un massimo di 200,00 euro.

Bonus Terme
(Adobe Stock)

In soldoni, se per un trattamento (o servizio) termale è prevista una spesa superiore ai 200 euro, la parte eccedente del costo sarà a carico del cittadino.

LEGGI ANCHE –> Proroga bonus vacanze al 31 dicembre 2021. Cos’è e a chi spetta

Ma c’è anche un altro requisito interessante, da non sottovalutare. “Ai fini dell’ammissibilità al beneficio – si legge nella nota del Mise – le strutture termali, i servizi termali non devono essere già a carico del Servizio Sanitario Nazionale, di altri enti pubblici ovvero oggetto di ulteriori benefici riconosciuti all’utente, fatte salve le eventuali detrazioni previste dalla vigente normativa fiscale sul costo del servizio termale eventualmente non coperto dal buono”. 

Lo stabilimento termale prescelto dal cittadino rilascerà l’attestato di avvenuta prenotazione, che avrà una validità di 60 giorni dalla sua emissione. Di conseguenza, i servizi prenotati, dovranno essere usufruiti entro tale termine.

Sarà poi l’ente termale a richiedere a Invitalia, tramite apposita piattaforma informatica, il rimborso del valore del buono utilizzato dal cittadino.

Si badi bene: il Bonus Terme non è cedibile a terzi, né a titolo gratuito né in cambio di un corrispettivo in denaro. Ma c’è di più. “Il buono – precisa ancora il Mise – non costituisce reddito imponibile dell’utente e non rileva ai fini del computo del valore dell’indicatore della situazione economica equivalente – ISEE”.

Dunque è tutto pronto per l’iniziativa del ministero dello Sviluppo economico. Ma per ottenere il voucher si dovrà attendere circa un mese, salvo imprevisti. Il bonus, infatti, sarà disponibile su apposita piattaforma soltanto da fine ottobre 2021. Federterme, tramite il suo portale, si farà carico di dare supporto informativo ai cittadini.

Come dicevamo prima, per sostenere l’iniziativa, sono stati stanziati 53 milioni di euro. Le risorse economiche copriranno, grosso modo, 250mila voucher. Ci si aspetta un boom di prenotazioni, un vero e proprio click day, così come è stato per bici e monopattini elettrici.

“Mens sana in corpore sano”, che tradotto significa mente sana in un corpo sano. Recita così la celebre locuzione latina tratta da un capoverso delle satire di Giovenale. Il benessere psico-fisico si promuove ogni giorno e passa anche dalle terme. E allora, vale davvero la pena approfittare di questo bonus!

I consigli di Chedonna.it: Ischia Cosmetici Naturali Fango Termale Anticellulite

Caratteristiche:

  • Favorisce lo scioglimento dei noduli cellulitici
  • Efficace contro gli inestetismi della cellulite
  • Cosmetico all’acqua termale d’ischia

Prezzo Di Listino:
37,00 € (3,70 € / 100 ml)

Nuova Da:
31,29 € (3,13 € / 100 ml) In Stock
acquista ora