Ami la zucca ma fai fatica a sbucciarla? Le dritte che ti cambieranno la vita

La zucca è senza alcun dubbio l’ortaggio tipico dell’autunno. Impariamo a sbucciarla senza fare fatica e, sopratutto, senza farci male.

Con l’arrivo sempre più prossimo dell’autunno, la voglia di zucca inizia a farsi sentire e a coinvolgere tutti gli amanti di questa stagione o anche semplicemente di questo ortaggio così buono quanto ostico da sbucciare. Perché se c’è un aspetto su cui tutti sono d’accordo quando si parla di zucche è proprio la difficoltà nello sbucciarle.

zucca
(Adobe Stock)

La scorza dura che la protegge è infatti spesso causa di tagli o di incidenti di percorso che diminuiscono esponenzialmente la voglia di prepararla. Eppure, ci sono dei piccoli accorgimenti che messi in atto possono fare la differenza e che aiutano a far pace con la buccia della zucca e con il coltello. Scopriamo quali sono in modo da farci trovare pronte per un autunno all’insegna di piatti a base di zucca.

Come sbucciare la zucca senza fatica. Le regole da seguire

Quando si ha a che fare con la zucca occorre sempre pazienza e capacità di immaginare da subito come la si andrà ad impiegare. In questo modo, anche tagliarla e sbucciarla sarà più semplice, offrendo la possibilità di agevolare il proprio lavoro in cucina e preparare con più semplicità i propri piatti preferiti.

LEGGI ANCHE -> Focaccia super morbida? Ecco i trucchi per un risultato tutto da mordere

Perché se c’è una cosa che tutti temono (anche i più bravi in cucina), quando si ha a che fare con la zucca, è proprio il momento in cui va tolta la buccia. Questa è infatti così resistente che senza una buona base d’appoggio e, ovviamente, il giusto coltello, il tutto può rivelarsi parecchio difficile. Per fortuna, ci sono delle dritte che messe in atto possono fare la differenza, rendendo la zucca meno ostica da sbucciare e pulire.

zucca
(Adobe Stock)

Usare gli attrezzi giusti. Iniziamo dal principio e cioè da ciò che serve per lavorare senza problemi. Per prima cosa occorre un tagliere grande e pulito da sistemare su una superficie asciutta in modo da far si che non si muova al primo taglio. Quanto al coltello, questo dovrà essere ben affilato. Un taglio preciso eviterà infatti frizioni spesso pericolose per chi non ha esperienza.

Tagliare la zucca in piccola pezzi. A meno che non si scelga di cuocerla in forno (cosa che in caso si può fare con la buccia) e che prevede quindi un taglio particolare e utile per ricavarne delle grandi fette, è meglio tagliare la zucca in piccola pezzi. Così facendo si eviterà di tagliarsi o di farsi del male. Attenzione, però, anche se in piccoli tagli, la zucca andrà sempre sbucciata sul tagliere. Possibilmente partendo dall’alto verso il basso e tenendola ferma con una mano. Se la zucca rimarrà ferma, il rischio di tagliarsi sarà minimo.

Scaldare la zucca. Ebbene si, se il taglio fa proprio paura o risulta davvero ostico per via della durezza della scorza, è possibile tagliare la zucca, ricavarne la quantità che si desidera e darle una breve scaldata in forno o nel microonde. Ciò renderà la buccia un po’ più morbida e consentirà di ottenere un taglio più veloce e preciso. Un piccolo trucco per chi è alle prime armi o, più semplicemente, desidera agire in piena sicurezza.

LEGGI ANCHE -> Ti è avanzata la panna da cucina? Ecco come sfruttarla al meglio e realizzare piatti super golosi

Una volta sbucciata, la zucca andrà ovviamente svuotata dai vari filamenti e da tutti i semi che si potranno mettere da parte e cuocere in un secondo momento. I semi della zucca sono infatti ricchi di proprietà benefiche. E per goderne basterà lavarli, asciugarli per bene e dopo averli fatti asciugare un po’ all’aria, cuocerli in forno per circa un’ora a bassa temperatura (tra i 120 e 150°). Un modo perfetto per evitare sprechi e donare al proprio organismo vitamine e sali minerali in grado di fortificarlo e di renderlo più sano.

zucca
(Adobe Stock)

Quando alla cottura, la zucca può essere cotta in forno, fatta bollire e cucinata in padella. Ciò che conta è che risulti sempre morbida e succosa. Caratteristiche che poi sono anche quelle che la rendono uno degli ortaggi più amati al mondo e più utilizzati durante la stagione invernale. Ed ora che abbiamo visto come sbucciarla senza problemi, cuocerla e renderla protagonista dei nostri piatti non sarà più un problema.