Focaccia super morbida? Ecco i trucchi per un risultato tutto da mordere

Scopri come rendere la focaccia morbida al punto giusto. I trucchi da seguire per un risultato praticamente perfetto.

La focaccia è una preparazione salata alla quale è davvero difficile resistere. Profumata, saporita e soffice al punto giusto, rappresenta qualcosa di buono che si ama mangiare in ogni momento della giornata. Per questo motivo, è piuttosto comune cercare di riprodurla anche a casa. Situazione in cui può capitare che qualcosa venga storto portando ad un risultato buono ma non come quello desiderato.

Il problema più comune? Quello della consistenza. Realizzare una focaccia soffice al punto giusto è infatti meno semplice di quanto si pensi. Per fortuna, però, grazie ad alcuni semplici trucchi, si può ottenere un risultato migliore godendo finalmente di una focaccia buona come quelle acquistate fuori.

Come ottenere una focaccia super morbida e tutta da mordere

focaccia
Foto da Adobe Stock

Che si tratti di quella da farcire o da mangiare da sola o accompagnata da salumi e formaggi, la focaccia deve essere perfetta. E per farlo necessita della sua caratteristica principale, ovvero la morbidezza.

LEGGI ANCHE -> Pasta sfoglia pronta? Ecco i trucchi per utilizzarla al meglio ed in modo goloso

Una focaccia troppo asciutta o dura non donerebbe infatti la stessa esperienza di gusto, risultando mangiabile ma senza donare quell’effetto di comfort food tipico di questo alimento. Al fine di imparare a realizzare la focaccia perfetta, cerchiamo quindi di cogliere quali sono le astuzie da seguire.

Scegliere un olio di qualità. Partendo dalla classica focaccia, ovvero quella che tra gli ingredienti comprende l’olio, è molto importante puntare su uno che sia di qualità. Un olio extra vergine italiano estratto a freddo (e possibilmente conservato in bottiglie di vetro) è quindi la scelta migliore. Oltre a rendere la lievitazione più semplice donerà infatti un sapore ancor più gradevole alla focaccia.

Stemperare il lievito nel modo corretto. Affinché la focaccia sia soffice e gustosa è importante aver cura del lievito. A prescindere da quale si sceglie di usare è quindi importante preoccuparsi della sua temperatura. Mantenerlo freddo bloccherà infatti la lievitazione mentre, al contrario, scaldarlo troppo, porterà a non far lievitare correttamente l’impasto. Prima di aggiungerlo all’impasto, quindi, è bene assicurarsi che sia effettivamente a temperatura ambiente e venga quindi stemperato con un’acqua alla giusta temperatura.

Mettere la giusta quantità di sale. Il sale è uno degli elementi che dona gusto alla focaccia e quindi è importante che ci sia nelle giuste quantità. La sua presenza, se troppo forte, rischia però di bloccare la lievitazione. In genere si dice che per andare sul sicuro la misura corretta sia quella del 10% dell’acqua che si usa per l’impasto. Quantità che si dovrà aggiungere dopo aver lavorato per bene l’impasto.

Mantenere l’impasto alla giusta temperatura. In estate basta un panno di cotone pulito da stendere sulla focaccia. In inverno, però, le cose cambiano. Il freddo, infatti, può rallentare o rovinare la lievitazione. Per far sì che ciò non avvenga è consigliabile far lievitare la focaccia in un forno tiepido. Una temperatura intorno ai 21 gradi dovrebbe essere sufficiente. Molto però dipende anche dall’umidità e dalla temperatura interna della casa.

Non dimenticare i buchi. Infine, sia per estetica che per aumentarne la morbidezza, è bene non dimenticare i famosi buchi tipici delle migliore focacce. Questi passaggi vanno fatti dopo averla stesa nella teglia e con una pressione media delle dita. Alla fine si cospargerà di olio (sempre extra vergine d’oliva) al fine di non farli sparire.

LEGGI ANCHE -> Adori la pizza in teglia? Ti sveliamo i trucchi per renderla più buona

Seguendo queste regole la focaccia sarà più morbida e buona che mai. Pronta a soddisfare anche i palati più esigente e a portare allegria in tavola.