Come riutilizzare le foglie di sedano: dopo che l’avrai scoperto non le getterai mai più!

Ecco come poter riutilizzare le foglie di sedano: dopo che l’avrai scoperto non le getterai mai più nel bidone dell’umido.

Ormai lo sappiamo tutti, in cucina non esistono scarti e impegnandosi si può davvero recuperare e riutilizzare di tutto, anche quello che ci sembra essere destinato a finire nel bidone dell’umido può invece avere una seconda vita.

sedano
Fonte: Canva

Alzi la mano chi non ha mai gettato ad esempio le foglie del sedano. Probabilmente la maggior parte di chi sta leggendo lo avrà fatto almeno una volta, se non di più di tagliarle dalle coste e gettarle via.

Un vero e proprio peccato se ci pensiamo perché anche questa parte degli ortaggi può essere riutilizzata per realizzare una gustosa preparazione in cucina. Dopo che l’avrai scoperto non getterai mai più le foglie di sedano.

Ecco come riutilizzare le foglie di sedano

Se finora le abbiamo sempre gettate da oggi non lo dovremo fare più: le foglie di sedano, infatti, possono avere nuova vita perché sono commestibili e si possono usare in cucina con numerosi benefici per l’organismo ma anche permettendoci di non sprecare più cibo.
Basta saperle utilizzare nel modo giusto. Riciclare non significa utilizzare qualcosa per forza anche se poi quello che si voleva fare non viene bene. Al contrario il riciclo è valido quando si riesce a produrre qualcosa di nuovo e soprattutto di buono, evitando lo spreco.
pesto di sedano
Fonte: Canva

Inoltre dobbiamo anche considerare che nelle foglie di sedano sono contenute numerose sostanze benefiche come vitamine, tra cui la A che aiuta ossa e denti ma anche le difese immunitarie e la pelle dai raggi UVA. L’apigenina un flavonoide dalle proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, la sedanina un sostanza che stimola la digestione. Discorso diverso per le donne che allattano che invece dovrebbero evitarne il consumo perché potrebbe modificare il sapore del latte materno.

E ora veniamo agli utilizzi che possiamo fare con le foglie di sedano.

1) Pesto alle foglie di sedano. Oltre al pesto di sedano possiamo farlo anche solo con le foglie. Avendo però un sapore particolarmente forte meglio mescolarlo con qualche foglia di lattuga così da mitigarne il sapore. Poi potremo aggiungere a scelta pinoli o mandorle. Olio a volontà, il parmigiano, un pizzico di sale e frullare tutto nel mixer.

2) Vellutata di sedano. Ora che torna l’autunno e il clima diventa più fresco la sera ci possiamo preparare una gustosa e appagante vellutata. Anziché gettare le foglie di sedano possiamo cuocerle insieme alle patate, una cipolla, sale e olio evo. Frulliamo tutto e a piacere possiamo aggiungere anche del parmigiano e olio a crudo.

3) Nel brodo vegetale. Anche qui non dobbiamo escluderle. Le foglie di sedano molto saporite conferiranno subito un bell’odore al nostro brodo vegetale. Quindi aggiungendone qualche foglia renderemo subito il nostro brodo più aromatico.

LEGGI ANCHE –> Perché non dovresti buttare le bucce dei fichi: ecco come puoi riutilizzare questa parte del frutto

4) Minestrone. Il minestrone di verdure è uno dei must delle stagioni autunno e inverno. E allora perché non aggiungerne qualche foglia? Possiamo anche frullare tutto e redendere il minestrone un passato di verdure da servire con croccanti crostini di pane abbrustolito.