Fondotinta per l’Autunno | Il tuo colore non va più bene? Cambialo a costo zero

Il fondotinta in autunno si ritrova a svolgere un compito molto difficile: uniformare una pelle “in transizione”. Se il risultato non ti soddisfa, però, non precipitarti a comprare un nuovo prodotto!

Negli ultimi anni le case produttrici di cosmetici hanno messo in commercio un numero pressoché infinito di prodotti perfetti per ogni esigenza, sia dal punto di vista della texture sia da quello del colore.

Per questo motivo abbiamo perso l’abitudine ad “intervenire” sul cosmetico appena acquistato: dal momento che lo consideriamo non migliorabile preferiamo utilizzarlo esattamente com’è, senza tentare di alterare la sua consistenza o il suo colore.

Per questo motivo molto spesso ci ritroviamo ad acquistare prodotti a raffica, nel tentativo di sostituire un prodotto che troviamo insoddisfacente per qualche motivo e sul quale non intendiamo “intervenire”. Si tratta nella maggior parte dei casi di un inutile spreco di denaro.

Questo vale in particolar modo per il fondotinta, e soprattutto per le donne che si abbronzano molto e che quindi vedono cambiare radicalmente il colore della propria pelle nel corso dei mesi dell’anno.

Le donne che si abbronzano molto, infatti, odiano truccarsi nelle stagioni “intermedie”, poiché la loro pelle è più chiara di quanto sia in estate ma più scura di quanto sia in inverno.

Tra gli errori che si commettono più spesso nella scelta del fondotinta, infatti, quello del colore sbagliato è il più grave in assoluto. 

Come si può porre rimedio a questo problema senza precipitarsi in negozio?

Fondotinta in Autunno: come creare la perfetta transizione di colore

fontontinta autunno
(Canva)

Come sanno benissimo tutte coloro che si truccano ogni giorno, il fondotinta più adatto all’incarnato è quello che si fonde con esso.

Il fondotinta più scuro serve a delineare zone d’ombra e quello più chiaro a illuminare il viso nei punti a cui si vuole dare risalto.

Se si ha l’abitudine di procedere a un contouring più o meno leggero nel corso di tutto l’anno avremo sicuramente una serie di prodotti di diversa tonalità, ma di certo avremo una piccola scorta di fondotinta di diverse sfumature anche se abbiamo una pelle che cambia molto di colore da una stagione all’altra.

Il trucco consiste nel miscelare i fondotinta che si posseggono in maniera da raggiungere la tonalità giusta, cioè quella che la pelle possiede in un determinato momento dell’anno.

Quando si parla di miscelare prodotti è fondamentale utilizzare prodotti dalla texture simile, al fine di ottenere un prodotto omogeneo, quindi è necessario capire le perfette proporzioni di colore necessarie a ottenere il colore di cui si ha bisogno. Ovviamente l’ideale è mescolare esclusivamente prodotti dello stesso brand e della stessa linea!

Per creare il fondotinta per l’autunno è necessario partire dal fondotinta estivo, applicando su uno specchietto o su un coperchietto di plastica una quantità di prodotto appena inferiore a quella che usiamo di solito.

A questo punto si dovrà aggiungere una piccola quantità di fondotinta più chiaro al fine di schiarire il colore di base abbastanza da intonarsi con il colore attuale della pelle.

L’ideale è partire da due fondotinta “distanti” solo di un tono o due: prodotti di colori troppo differenti non si mescolano bene. Inoltre è fondamentale che entrambi i fondotinta siano formulati per lo stesso tipo di sottotono, quindi con una nota predominante di giallo (per i fondotinta caldi) o di rosa (per pelli dal sottotono freddo).

Com’è facile intuire, mano a mano che si procederà verso l’inverno si dovrà diminuire la quantità di prodotto scuro e aumentare quella di prodotto chiaro, fino a che non si arriverà ad utilizzare solo il fondotinta che normalmente utilizziamo per l’inverno.

Cosa faremo in primavera? Semplicissimo: il procedimento sarà identico, ma si comincerà ad aggiungere piccolissime quantità del fondotinta estivo a quello invernale, fino a che sarà necessario soltanto il fondotinta che usiamo normalmente nella bella stagione.

Per mescolare i prodotti con il minimo spreco il consiglio è quello di utilizzare un cotton fioc o un bastoncino di legno. Sarà importante utilizzare sempre lo stesso strumento, senza gettarlo per usarne uno pulito: in questo modo, quando il bastoncino o il cotton fioc avranno raggiunto il loro massimo punto di assorbimento, smetteranno di assorbire prodotto. L’alternativa furba consiste invece nell’utilizzare una stecchetta di plastica da caffè, quella che si usa normalmente al bar per mescolare lo zucchero nel caffè: la plastica non si impregna di prodotto e ridurrà ulteriormente gli sprechi.

donna con spugnetta viso
Adobe Stock

Il consiglio fondamentale però consiste nel non utilizzare mai i polpastrelli per mescolare i due prodotti, perché una gran quantità sarà assorbita dalla pelle delle dita piuttosto che da quella del viso. Per lo stesso motivo il consiglio è di non mescolare i prodotti sul dorso della mano ma su un supporto che non assorbe, come appunto il vetro di uno specchietto o la plastica di un contenitore o un piccolo coperchio.