La dieta di Oikinawa, quella che ti regala la vita eterna a suon di patate dolci

Gli abitanti dell’isola giapponese sono tra i più longevi al mondo, ecco perché la dieta di Oikinawa pare esser il vero elisir di lunga vita.

L’isola di Okinawa, un puntino parte di un arcipelago che si trova nell’Oceano Pacifico, a sud del Giappone, è divenuta famosa per una sua peculiare caratteristica: i suoi abitanti ultracentenari.

Qui sono infatti cinque volte più numerosi qui che in qualsiasi altra regione del mondo, tanto che l’isola è stata inserita tra le cosiddette “zone blu”. Si tratta di aree geografiche in cui l’aspettativa di vita è più elevata rispetto alla media del resto del mondo. In Italia è stata selezionata ad esempio la provincia di Nuoro, in Sardegna, dove gli uomini raggiungono i 100 anni con una straordinaria frequenza.

Ma qual è il segreto di questi giapponesi dalla lunga vita? Naturalmente i fattori sono molteplici ma, a quanto pare, un ruolo essenziale viene svolto dalla dieta seguita sull’isola.

Se allora anche voi siete in cerca dell'”elisir di lunga vita” continuate a leggere qua sotto e scoprite con noi i segreti della dieta di Oikinawa.

Dieta di Oikinawa, come funziona l’alimentazione che fa vivere oltre 100 anni

anziana
Foto da Canva

In molti hanno studiato e analizzato l’alimentazione seguita sull’isola giapponese, evincendone che qui le regole base della sana alimentazione si sommano a caratteristiche peculiari della storia e della collocazione geografica dell’isola.

La base da cui si parte è l’idea di un ridotto apporto calorico: ci si deve alzare da tavola con solo l’80% dell’appetito soddisfatto, cosa che pare stimolare l’autofagia ovvero la meccanica per cui le cellule eliminano e riciclano alcune sostanze e ci permette di vivere più a lungo.

Ma che cosa si mangia a Oikinawa? Circa il 60% della dieta è costituito da verdure ma abbondano poi anche i legumi, primo tra tutti la soia, mentre si consumano solo in modo sporadico carne e formaggi. Un po’ di pesce ogni tanto entra poi nelle cene e nei pranzi dei giapponesi ma mai cedono all’alcol.

E i carboidrati? Sono loro i protagonisti insieme alle verdure ma non sotto forma di riso o altro. A regnare sulle tavole di Oikinawa è infatti la patata dolce, un potente antiossidante che grazie alla presenza di vitamina A, fibre e sali minerali concorre nella salvaguardia di arterie e cuore, oltre che tutelare la salute delle ossa e della pelle.

LEGGI ANCHE –> Questi 6 alimenti sono dei veri elisir di lunga vita

Certo, a Oikinawa si segue anche uno stile di vita sano, tanto esercizio fisico e pochi vizi, combinazione che aiuta senza dubbio ma alla base resta sempre e comunque una dieta a prova del tempo che passa.

Prendete esempio dai giapponesi allora e le cento candeline saranno solo l’inizio.