Bruschette perfette: ecco gli errori da non fare mai più

Scopri quali sono gli errori da non fare mai quando vuoi preparare delle bruschette perfette. Alcuni sono così banali che ti sorprenderanno.

Chi non ama le bruschette? Profumate, golose e croccanti sono da sempre tra gli antipasti più amati. Tanto che spesso si desidera realizzarle anche in casa al fine di far felici tutti portando un po’ di allegria a tavola. La verità, però, è che non sempre è facile prepararle ad hoc. E ciò dipende in modo particolare da alcuni errori che seppur banali possono fare la differenza. Scopriamo quindi quali sono i più importanti e da evitare assolutamente per realizzare l’antipasto perfetto.

Bruschette perfette: ecco quali sono gli errori che devi assolutamente evitare

bruschette
Foto da Adobe Stock

Se anche tu sei un’amante delle bruschette ma, ciò nonostante, continui a non essere soddisfatta di come ti vengono, probabilmente la colpa è di alcuni errori che fai senza rendertene conto. Per fortuna, una volta riconosciuti, evitarli sarà davvero semplice dandoti modo di ottenere l’antipasto che hai sempre desiderato e che renderà felici i tuoi ospiti. Vediamo quindi quali sono i più comuni nonché semplici da evitare.

LEGGI ANCHE -> Sogni una pasta al burro perfetta? Ecco gli errori da non fare mai

Scegliere il pane sbagliato. Ebbene si, se eri convinta che per una bruschetta andasse bene qualsiasi tipo di pane, questo è il primo errore da evitare. Per ottenere un buon risultato è infatti molto importante evitare pani morbidi come il pane in cassetta. Quello giusto è il così detto pane casereccio o integrale. Il suo sapore di partenza deve essere infatti corposo mentre la consistenza deve già essere solida. Inoltre è importantissimo scegliere la forma giusta che è solitamente quella del filone. In questo modo, tagliandolo a fette si avrà la giusta quantità di mollica e crosta. Altro aspetto importante quando si andrà a tostare il tutto.

Non puntare tutto sugli ingredienti. Le bruschette sono a base di pochi ingredienti che, per questo motivo, devono essere di primissima qualità. Scegliere pomodori a caso o un olio comune rischia quindi di appiattirne il gusto. Quando si decide di prepararle è quindi molto importante puntare tutto sulla qualità e sui sapori. Ciò renderà il tutto più semplice portando ad un risultato perfetto almeno per il 50%.

Tostare male le fette. Per far si che la bruschetta diventi tale e che sia quindi croccante all’esterno e abbastanza soffice verso il centro è molto importante cuocerla nel modo giusto. L’ideale è una cottura ad alta temperatura che tosti presto l’esterno senza giungere al cuore. Tostarla o cuocerla in padella a basse temperature renderà il pane troppo omogeneo e più simile ad una fetta biscottata.

Prepararle ore prima. La bruschetta è buona calda e, sopratutto, con il cuore morbido. Prepararla molto tempo prima porta a far indurire il pane togliendogli parte della sua fragranza. È quindi molto importante riservare questa preparazione proprio all’ultimo momento. Solo così si potrà ottenere un risultato buono come quello che si gusta solitamente al ristorante.

Non osare mai. Ok, la classica bruschetta è quella con pomodoro ma perché limitarsi a questo? Se si può contare su altri ingredienti più buoni e di stagione il trucco per una bruschetta ottima da gustare è quello di osare e dar vita a sapori sempre nuovi. Ciò che conta è scegliere del buon pane ed ingredienti che siano genuini. Evitare le banalità e far andare la fantasia.

LEGGI ANCHE -> Sogni di preparare l’omelette perfetta? Ecco gli errori da non fare mai

Evitando questi errori, realizzare una bruschetta che sia bella da vedere ed ottima da gustare sarà più semplice di quanto si pensi. Provare per credere.