Ballando con le stelle, Milly Carlucci perde colpi: addio a tre volti storici

In salita l’inizio della nuova stagione di Ballando con le Stelle per la biondissima Milly Carlucci che deve far fronte all’addio di tre volti storici del programma.

Una vera e propria debacle quella che si sta verificando tra i ballerini professionisti di Ballando con le Stelle.

L’inizio della nuova stagione del programma appare in salita per Milly Carlucci che si trova a dover dire addio a ben tre colonne portanti della trasmissione, dei punti fissi che adesso dovranno esser rimpiazzati. Ma come?

La bionda presentatrice ha già qualche idea che le frulla per la testa.

Tre storici protagonisti lasciano Ballando con le Stelle

ballerini Ballando con le Stelle
Foto da Facebook @Ballandoconlestelle

Il primo a dire addio è stato, come tutti oramai ben sanno, Raimondo Todaro, che vedremo a quanto pare come professore ad Amici, sebbene lui al momento ancora non confermi la novità.

Si apprende però nelle ultime ore che non sarà lui il solo a dire addio a Ballando con le Stelle, almeno per la prossima stagione.

Ornella Boccafoschi e Veera Kinnunen a settembre non torneranno. Tutte e due hanno infatti annunciato di essere in dolce attesa: per la prima sarà il secondo figlio mentre per la secondo si tratta della primissima gravidanza.

Milly Carlucci dovrà dunque fare a meno di Raimondo Todaro (nel cast da 14 edizioni), di Veera Kinnunen (nel cast da 7 edizioni) e da Ornella Boccafoschi (protagonista di ben 4 edizioni). Un bel colpo, non vi pare?

LEGGI ANCHE –> Burrasca a Ballando con le Stelle: nemmeno una parola per seppellire l’ascia di guerra

Chi giungerà a rimpiazzare questi talenti? Milly Carlucci ha annunciato di avere una rosa di opzioni molto ampia. In un’intervista al settimanale DiPiù ha infatti dichiarato:

“Todaro? Al di là delle modalità con cui si è consumato questo addio, ripeto quello che ho già detto: gli auguro in bocca al lupo. Ora io non ci penso più, anzi le dirò: stiamo facendo i casting per prendere nuovi ballerini”

Tutto sotto controllo dunque, o almeno così vuole farci pensare la Carlucci e noi ci fidiamo di lei: con tutta l’esperienza che porta con se certo non saranno tre defezioni a metterle i bastoni tra le ruote.