Unghie rovinate in estate dalla sabbia e dallo smalto? Riparale così

Le unghie rovinate in estate sono quasi inevitabili. I motivi possono essere diversi, ma per rimediare ci sono diverse strategie.

In estate le unghie dei piedi vengono esposte allo stress del mondo esterno molto più di quanto non accada nella stagione fredda, durante la quale vengono protette all’interno delle scarpe.

Inoltre, proprio a causa dello stress ambientale a cui va incontro, lo smalto sulle dita dei piedi dura molto meno rispetto a quello delle mani, soprattutto se trascorriamo le ferie al mare su una spiaggia di sabbia.

In estate però prestiamo particolarmente attenzione alla cura del corpo, dal momento che abbiamo più tempo libero e più occasioni in cui sbizzarrirci con il make up. Per questo motivo con la bella stagione tendiamo a togliere e rimettere lo smalto più spesso del solito, contribuendo a danneggiare le unghie.

I rimedi migliori per le unghie rovinate in estate

Crema mani
Adobe Stock

Data la particolare situazione che le unghie si trovano ad affrontare in estate, la bella stagione è anche il momento migliore in cui avviare una routine costante di cura delle unghie, utilizzando anche un prodotto a cui raramente ci affidiamo in inverno.

Naturalmente la salute delle unghie passa innanzitutto dall’alimentazione: per mantenere le unghie in salute è necessario introdurre nella propria dieta alimenti appropriati come uova, pesce, spinaci, funghi, mandole e frutta in guscio, legumi.

Ogni sera, soprattutto dopo una giornata di mare, sarà un’ottima idea applicare su mani e unghie un’apposita crema nutriente, che sarà in grado di nutrire le unghie in profondità e “chiudere” le piccole scheggiature e le crepe anche invisibili che rendono le unghie più deboli anche se a occhio nudo sembrano sane.

Naturalmente questi prodotti andranno applicati sulle unghie prive di smalto, perché altrimenti l’assorbimento delle sostanze benefiche sarà bloccato dalla patina sintetica dei prodotti per la manicure.

Se invece le unghie sono spesso coperte dallo smalto e altrettanto spesso lo smalto viene rimosso, il consiglio è di utilizzare il meno possibile l’acetone, poiché, soprattutto sul lungo periodo, tende a indebolire moltissimo le unghie, soprattutto quelle fragili o già rovinate.

Leggi Anche => Tutti i rimedi alternativi per togliere lo smalto senza usare l’acetone

Per quanto riguarda invece la manicure vera e propria, cioè le operazioni di taglio e limatura delle unghie, l’ideale sarebbe essere particolarmente delicate in estate, proprio a causa del fatto che le unghie sono già di per sé più fragili e stressate. Sarà un’ottima idea munirsi di un tagliaunghie nuovo e ben affilato e di una lima molto fine, da utilizzare in maniera appropriata, cioè sempre nello stesso verso e non (come facciamo di solito) in senso alternato, passandola prima in avanti e poi indietro.

In realtà, le persone che hanno unghie rovinate o molto fragili in estate dovrebbero quasi del tutto rinunciare a manicure elaborate e all’applicazione di smalti acrilici perché anche la loro rimozione è uno stress non indifferente per le unghie.

Questo non significa che si debba rinunciare completamente allo smalto: il prodotto ideale in questo periodo è uno smalto ricostituente, in grado cioè di rafforzare l’unghia e minimizzare il rischio che si spezzi.

Esistono in commercio prodotti formulati proprio a questo scopo, che a volte contengono una sottilissima finitura appena colorata luminosa che rendono le unghie lucide, brillanti e perfettamente in salute!

Il Consiglio di Chedonna (clicca sull'immagine per vedere il prodotto su Amazon)

Prezzo Di Listino:
7,90 € (65,83 € / 100 ml)

Nuova Da:
7,90 € (65,83 € / 100 ml) In Stock
acquista ora