Olio secco sui capelli: evita gli errori più comuni che rovinano la chioma!

Gli errori più frequenti con l’olio secco per capelli derivano dalla poca conoscenza che abbiamo del funzionamento di questo particolare tipo di prodotto. Ecco come evitarli e ottenere risultati strabilianti (soprattutto in estate).

L’olio secco viene utilizzato e consigliato molto spesso dagli esperti di bellezza per riparare mantenere idratati la cute e i capelli. A differenza di altri oli, l’olio secco può essere applicato su pelle e capelli senza provocare la fastidiosa sensazione di unto che molte persone non riescono a tollerare.

Si tratta quindi di un prodotto molto versatile e molto comodo, che può dare grandi risultati con pochissimo sforzo a patto che sia utilizzato in maniera adeguata, nelle giuste quantità, con la giusta frequenza e soprattutto sulla parte giusta dei capelli.

Gli errori con l’olio secco per capelli che non commetterai più

errori olio secco capelli
(Canva)

Prima di cominciare a elencare quali sono gli errori da non commettere quando si utilizza l’olio secco sui capelli, è meglio spiegare come funziona questo prodotto cosmetico.

A differenza di quello che si pensa di solito, l’olio non idrata la pelle e non idrata i capelli. I prodotti idratanti infatti sono altri, principalmente maschere e sieri che vengono assorbiti dai capelli in profondità e che forniscono alla chioma tutte le sostanze nutritive necessarie a mantenersi in salute.

L’olio si limita a “chiudere” i pori della pelle e le crepe nella struttura dei capelli. In questo modo, l’acqua naturalmente presente negli strati più interni della pelle e dei capelli non ha modo di evaporare, rimanendo sigillata all’interno di essi.

Ne consegue che l’olio secco per capelli e cute è un ottimo prodotto protettivo per chi ha problemi di capelli fini e cute secca, ma non può essere utilizzato come unico strumento di bellezza: deve sempre essere associato a maschere nutrienti e ristrutturanti o, nel caso della pelle, a creme idratanti specifiche per ogni esigenza.

Leggi Anche => La maschera naturale e super idratante per riparare i capelli dai danni di salsedine e cloro

Dopo aver compreso quali sono le proprietà dell’olio secco andiamo a elencare gli errori che non si devono commettere nella sua applicazione.

Utilizzare l’olio secco sul cuoio capelluto

Come molti altri prodotti destinati alla cura dei capelli, l’olio secco non deve essere utilizzato in prossimità della radice dei capelli e del cuoio capelluto, poiché potrebbe lasciare residui e provocare cattivi odori. Non dobbiamo dimenticare, infatti, che il cuoio capelluto è comunque parte della pelle, ed esattamente come ogni altro punto della nostra pelle, ha bisogno di traspirare il più correttamente possibile.

Applicando l’olio secco sul cuoio capelluto si finirebbe per sudare maggiormente sulla testa e provocare una leggera macerazione dei capelli che provoca lo stesso cattivo odore che riconosciamo quando abbiamo la “fortuna” di sentire odore di ascella sudata e non depilata!

L’olio secco quindi va impiegato esclusivamente sulle lunghezze e sulle punte.

Utilizzare l’olio secco sui capelli asciutti

L’olio secco va utilizzato esclusivamente sui capelli bagnati con acqua calda e poi strizzati. L’acqua calda fa sì che le squamette superficiali dei capelli si aprano, consentendo all’olio di penetrare più facilmente in profondità.

L’unico momento in cui è consentito utilizzare l’olio secco sui capelli asciutti è alla fine dello styling, e soltanto sulle punte, al fine di prevenire l’effetto crespo ed evitare le doppie punte.

Utilizzare l’olio secco troppo frequentemente

Se si utilizza l’olio secco troppo spesso, sia come prodotto post shampoo sia come prodotto modellante sui capelli asciutti, si finirà per appesantire eccessivamente i capelli rendendoli molto untuosi e pesanti. 

Bisogna ricordare infatti che non sempre lo shampoo riesce ad eliminare tutto l’olio che abbiamo applicato sui capelli, soprattutto se abbiamo una chioma lunga e molto folta. Applicando altro olio si finirà per “sommarlo” a quello residuo sulla chioma.

Per quanto riguarda invece l’utilizzo dell’olio sui capelli asciutti, bisogna tener presente che, anche se sembra assurdo, utilizzando troppo olio si otterranno capelli secchi e stopposi.

Come si usa correttamente l’olio secco per capelli?

Dopo aver elencato gli errori da non commettere è il momento di capire quali sono le corrette modalità di impiego di questo prodotto.

Se lo si vuole usare senza risciacquo basterà applicarlo sulle lunghezze dei capelli strizzati con un asciugamano appena dopo lo shampoo, quindi distribuirlo con le dita in maniera uniforme su tutta la chioma.

Se si intende utilizzarlo invece come impacco, lo si dovrà distribuire sui capelli inumiditi ma non lavati, quindi attendere almeno un’ora e risciacquare.

Quando siamo in spiaggia l’ideale è bagnare i capelli con l’acqua dolce delle docce, quindi applicare l’olio sulle lunghezze senza risciacquare. In questo modo, quando i capelli entreranno in contatto con il sale, il vento e il sole, non subiranno danni gravi, poiché saranno isolati dalla guaina protettiva formata dall’olio!

Uno dei migliori oli secchi in commercio è quello di Nuxe, che ha il grandissimo vantaggio di poter essere utilizzato come prodotto multifunzione sia sui capelli sia sulla pelle e, quindi, è perfetto da portare nel beauty case durante le vacanze!

Il Consiglio di Chedonna (clicca sull'immagine per vedere il prodotto su Amazon)

Caratteristiche:

  • Sul viso, questo olio secco si applica una volta al giorno con movimenti liscianti dal centro del viso verso l’esterno e sul décolleté
  • Può essere utilizzato da solo o mescolando qualche goccia nel palmo della mano al trattamento quotidiano abituale
  • Formato 100 ml
  • skin_type: Normal

Prezzo Di Listino:
22,40 €

Nuova Da:
22,40 € In Stock
acquista ora