Conosci il tamago sando? Ti sveliamo la ricetta giapponese del famoso sandwich con le uova

Il tamago sando è un sandwich con le uova molto famoso in Giappone e sempre più apprezzato anche in Occidente. Scopri come prepararlo per ottenere un pasto super goloso.

Amanti dei sandwich a rapporto. Oggi, infatti, scopriremo insieme come realizzare un tamago sando o, per meglio dire, un tramezzino alle uova. Si tratta di una ricetta che spopola da sempre in Giappone e che si può realizzare in diversi modi purché l’ingredienti principale siano sempre le uova.

In Giappone si trovano facilmente nei combini e nei supermercati e rappresentano uno degli spuntini più scelti e apprezzati. Si tratta infatti di un panino soffice e gustoso che al contempo risulta leggero. Perfetto per i pic-nic può essere gustato in qualsiasi momento garantendo sempre e comunque una vera esperienza di gusto.

Tamago sando: la ricetta giapponese del classico panino alle uova

tamago sando
Foto da Adobe Stock

Per realizzare un buon tamago sando, il punto su cui concentrarsi sono gli ingredienti. Questi infatti devono essere di buona qualità e preparati con modalità precise che donano al panino le caratteristiche per risultare davvero goloso. Iniziamo quindi dalla lista della spesa.

  • Pane in cassetta al latte e senza bordi
  • Maionese
  • Senape
  • Uova sode
  • Sale
  • Pepe
  • Burro
  • Zucchero
  • Pellicola trasparente (per la preparazione)

Per prima cosa, vanno ovviamente cotte le uova che dovranno essere sode.
Una volta pronte, si inseriranno, ancora con il guscio, in un recipiente con acqua e ghiaccio.
Quando sono ben raffreddate, si può passare a sgusciarle.

LEGGI ANCHE -> Inarizushi | La ricetta di sushi super golosa

Ora che le uova sono pronte, è necessario tagliarle dividendo i tuorli dagli albumi.
Si inizia quindi con lo schiacciare i tuorli, aggiungendo loro maionese, senape, sale e pepe.
Si mescola il tutto e si procede a tagliare a cubetti gli albumi, aggiungendoli ai tuorli conditi.
Fatto ciò si può mescolare quello che sarà il nostro condimento finito.

È ora il momento di dedicarsi al pane. Se non si trova quello senza bordi, si potrà eliminarli per poi passare a stendere del burro all’interno delle fette. Ciò donerà una maggior umidità oltre che tanto gusto. Chi ama i gusti un po’ più forti potrà stendere un velo di senape anche qui. In questo modo il risultato finale sarà ancora più deciso. È ora il momento di inserire il condimento su ogni singola fetta, riempiendola per bene e aggiungendo qualcosa in più al centro.

Sovrapporre le fette di pane chiudendole tra loro e pressando bene nei bordi. Chiuderle tra due piatti e conservarle in frigo una decina di minuti. Ciò aiuterà il pane a mantenere la forma. Trascorso il tempo si potranno andare a tagliare.  Questo passaggio è utile sia per mangiare i il sandwich senza sporcarsi ma sopratutto perché è esteticamente bello da vedere.

Per il taglio si può optare sia per uno triangolare, come quello mostrato nel video qui sotto, che per uno orizzontale. In Giappone sono entrambi molto usati e tutto va al semplice gusto estetico di chi decide di mangiarlo.

LEGGI ANCHE -> Formaggio spalmabile fatto in casa. La ricetta facile e perfetta per evitare sprechi

Il tamago sando si può realizzare anche con le uova strapazzate.

Giocare con gli ingredienti è come sempre una possibilità per godere a pieno di un piatto rendendolo il più possibile vicino al proprio gusto. E tutto senza mai rinunciare all’estetica che in questo caso è particolarmente colorata e allegra. Ideale quindi per delle giornate da trascorrere in compagnia con gli amici.