Formaggio spalmabile fatto in casa. La ricetta facile e perfetta per evitare sprechi

Sei un amante del formaggio spalmabile? Da oggi ti spieghiamo come prepararlo in casa. Un modo simpatico per portare in tavola qualcosa di nuovo e per evitare sprechi.

Uno degli alimenti più consumati dagli italiani è senza alcun dubbio il formaggio spalmabile. Con il suo sapore delicato, si presta infatti a vari tipi di consumo. Dall’essere spalmato sul pane sia a colazione che durante il giorno, al diventare l’ingrediente portante di tante ricette, il formaggio spalmabile può essere usato per preparare il sushi e per essere gustato anche da solo quando si ha voglia di assaggiare qualcosa di buono.

Fonte proteica e di grassi, è un alimento che tutti amano e che fa solitamente felici grandi e piccini. Motivo per cui oggi scopriremo come realizzarlo anche a casa. Un modo perfetto per trascorrere del tempo in famiglia, per cimentarsi nella preparazione di qualcosa di nuovo e per trovare un utilizzo al latte quando se ne ha troppo e si teme che possa raggiungere la data di scadenza prima di essere consumato. Diamoci da fare, quindi, ed impariamo a preparare il formaggio spalmabile anche a casa.

Formaggio spalmabile fatto a casa? La ricetta semplice e veloce

formaggio fatto in casa
fonte foto: Adobe Stock

Chi ama cimentarsi in cucina sa bene quanta soddisfazione ci sia nel preparare cibi che normalmente si acquistano già pronti e che a detta di tutti sono difficili da realizzare. Uno tra questi è senza alcun dubbio il formaggio spalmabile. Ottimo da gustare ma raramente preparato in casa.

LEGGI ANCHE -> Antipasti veloci ed economici: stupisci la tua famiglia con le pizzette super colorate a base di pasta sfoglia

Eppure, realizzarlo è molto più semplice di quanto si pensi ed oggi scopriremo una ricetta veloce ed in grado di offrire diverse soddisfazioni. Pronti?
Per la realizzazione del formaggio spalmabile servono:

  • Latte parzialmente scremato (va bene anche intero) 500 g
  • Aceto di riso o di mele 34 g
  • Sale 5 g

Queste misure possono ovviamente essere raddoppiate e gestite in base alla quantità di formaggio che si intende preparare e che, rispetto al latte, risulta essere sempre molto meno di quanto si pensa all’inizio.

Iniziamo versando l’aceto in una ciotola mentre, a parte, facciamo bollire il nostro latte appena salato. Quando inizia a notarsi il bollore, versiamo il latte nella ciotola con l’aceto, coprendola con un panno asciutto e lasciando a riposare per circa un’ora. In questo lasso di tempo, infatti, il latte inizierà a cagliare.

Trascorsa l’ora, prendiamo un’altra ciotola, inseriamo uno scolapasta al suo interno, la ricopriamo con un canovaccio e versiamo al suo interno il latte cagliato. Avvolgiamo il canovaccio in modo da coprire il tutto e attendiamo altri 30 minuti.

Passato il tempo, strizziamo un po’ il canovaccio, prendiamo un tagliere e vi versiamo sopra il formaggio che si sarà notevolmente ridotto. Raccogliere quindi il formaggi, aiutandosi con un cucchiaio ed inserirlo in recipiente.

LEGGI ANCHE -> Come preparare una focaccia alta e soffice: ecco la ricetta con trucchi e consigli

Ora non resta che frullare il tutto, aggiungendogli un po’ di latte. In questo modo si otterrà una consistenza più cremosa e adatta a rendere il nostro formaggio spalmabile.
Raccogliere nuovamente il tutto, inserirlo in una ciotola e il formaggio è finalmente pronto per essere gustato.

Qualora desideraste un formaggio più denso, basterà evitare l’ultimo passaggio e conservare il formaggio (dandogli una forma con le mani) in una ciotola.
Inoltre, il latte rilasciato durante il processo di cagliatura, è utilizzabile per rendere più morbido il pane fatto in casa o per la preparazione di altri panificati. Un modo per rendere questa ricetta del tutto senza sprechi.

Fare il formaggio in casa è molto più semplice di quanto si pensi e può essere divertente come attività casalinga da fare in famiglia e dona una soddisfazione incredibile. E poi, vogliamo mettere la soddisfazione di poter dire che lo abbiamo preparato da sole?