Se sei una donna romantica devi assolutamente avere una gonna in tulle. Scegli il look adatto a te

Il tessuto più romantico del mondo non è più una prerogativa esclusiva delle ballerine ormai bensì una scelta di look femminile e chic da indossare in ogni stagione ed un po’ ovunque. Ok, la gonna in tulle non è adatta all’ufficio ma sarà perfetta al parco con le amiche o in quelle sere dove a Netflix si preferisce una cena in ottima compagnia. Vediamo per chi è più adatta e come abbinarla. 


Ce ne siamo definitivamente innamorate dopo averlo visto indossato da Sarah Jessica Parker nei panni di Carrie – Preston – Bradshaw nella sigla della brillante serie televisiva “Sex and the City” (1998/2004). Rispetto al resto degli abiti di scena, che erano appunto firmati dagli stilisti più importanti del momento ed avevano cifre esorbitanti, quel tutù rosa costò solo cinque dollari. Scopriamo oggi come e con cosa indossare il tulle.

Per le più romantiche il tulle è la scelta ideale

Fonte: Pinterest.

Il brand francese Repetto, nato nel 1947, è stato a lungo specializzato in calzature per la danza. Lo è tutt’ora ma si è giustamente espanso nella moda donna e uomo per tutti i giorni, mantenendo lo stile di quel mondo. La sottogonna nera semi-lunga in tulle, forma Degas, è realizzata sovrapponendo tre strati di tulle fino e fluido ed ha una pratica fascia elastica in vita. Il costo è di 100 euro, vista la lunghezza sotto al ginocchio meglio abbinarla a décolleté o sandali con tacco alto, e sopra indossare una camicia attillata (bianca o rosa cipria e sarai perfetta). Gli accessori da prediligere sono quelli in argento o in oro bianco, banditi ciondoli bizzarri e charms infantili. Il focus è la gonna e, come sapete, deve essere uno solo in ogni outfit.

Fonte: Pinterest.

Il tulle si usa molto anche negli abiti da sposa, per i look delle damigelle, o semplicemente per creare volume sotto lunghi e principeschi vestiti da sera che lasciano scoperta la schiena (outfit molto diffusi su Instagram). Se da adolescenti avevate Avril Lavigne come guru di stile  allora ricorderete che all’epoca dell’album “The Best Damn Thing” (2007) la – inspiegabilmente- sempre giovane cantante canadese era solita sfoggiare gonne di tulle, con una predilezione per il colore rosa shocking. Le abbinava, in impeccabile stile punk rock, ad una giacca chiodo in pelle nera, t-shirt aggressive e sneakers modello Converse che però, se avete più di 25 anni andrebbero evitate in favore di marchi più da “donna” come Balenciaga ed Alexander McQueen.

Altra idea è di un top semplice e smanicato in seta in tinta con la gonna in tulle e francesine stringate. Sarete d’effetto con classe e naturalezza.

LEGGI ANCHE: Cinque meravigliosi e sorprendenti abiti bianchi must-have dell’estate 2021 (chedonna.it)

Silvia Zanchi