È il momento del crochet: come si indossano vestiti e top all’uncinetto nel 2021

indossare il crochet
(Chedonna)

Indossare il crochet nel 2021 è un ritorno al passato o un tuffo a piè pari in un futuro in cui daremo più importanza alle lavorazioni artigianali di una volta? Quale che sia la risposta, ecco quali sono le possibilità per portare il crochet esaltando il proprio stile.

Il crochet, conosciuto tradizionalmente come lavorazione all’uncinetto, è una tecnica davvero molto antica e che, nel corso degli anni, è andata progressivamente perdendosi. Sono infatti le nonne delle generazioni attuali a conoscere ancora i segreti del crochet, ma bisogna anche dire che negli ultimi anni sono nate molte associazioni di appassionate che hanno cominciato a diffondere di nuovo questo hobby e a renderlo popolare.

Oggi, grazie anche a molte influencer che si sono lasciate conquistare dal romanticismo e dall’eleganza degli abiti in crochet, questa lavorazione torna di moda.

Indossare il crochet nel 2021: tradizione e novità

indossare il crochet estate 2021
(Pinterest)

Uno dei punti di fascino del crochet, che però è anche uno dei suoi principali “difetti” è che gli abiti realizzati all’uncinetto presentano molte trasparenze, cioè punti in cui vengono utilizzate maglie più larghe e ariose per creare movimento ma anche per alleggerire i capi. Il crochet “pieno”, cioè a maglie molto strette e privo di trasparenze, è infatti molto pesante da indossare, quindi maglie più larghe e sottili servono a rendere qualsiasi capo più comodo da indossare.

Prenderemo in esame anche le strategie per indossare il crochet evitando trasparenze di troppo che potrebbero risultare “scostumate”.

Il top in crochet a canotta con “trasparenze” localizzate

Il top a canotta all’uncinetto è un classico assoluto della moda estiva. Dal momento che per coprire il seno si utilizza in genere un punto molto spesso e stretto, chi ha il seno piccolo non ha nemmeno bisogno di indossare il reggiseno perché il petto sarà completamente coperto.

Nel caso dei top l’ideale è scegliere modelli con forature e trasparenze sulla parte bassa, quindi in corrispondenza dell’ombelico. In questo modo il top risulterà molto leggero e anche piuttosto sexy, ma non ci sarà pericolo di mostrare inavvertitamente troppa pelle.

Il pareo a crochet

Il pareo all’uncinetto è un altro grande classico da spiaggia. Nella sua praticità e semplicità (è un semplice triangolo di grandi dimensioni!) si tratta di un indumento estremamente raffinato ed elegante, in grado anche di elevare a “chic look” anche un costume da bagno assolutamente semplice.

L’ideale è scegliere parei a crochet molto traforati, in maniera che anche se dovessero bagnarsi si asciugherebbero in fretta, Bellissime anche le frange, che creeranno un elegante gioco di “vedo non vedo” anche lungo le gambe. Il top assoluto? Completare look con un cappello di paglia dello stesso colore del pareo.

Leggi Anche => Cappelli per l’estate 2021: 5 modelli assolutamente must

Abiti corti molto traforati

Gli abiti lavorati a crochet possono essere davvero molto eleganti e sensuali, proprio a causa delle trasparenze di cui abbiamo già accennato. Per questo motivo, nel momento in cui si sceglie di acquistare un modello del genere bisogna prestare molta attenzione a quanta trasparenza sia presente nel vestito.

Mentre alcune donne sono perfettamente a proprio agio nel mostrare un po’ di corpo – soprattutto in estate – altre potrebbero sentirsi un po’ in imbarazzo a mostrare un po’ troppa pelle.

La scelta saggia, per mediare tra il desiderio di indossare un abitino crochet corto e non esporsi troppo è quella di indossare biancheria in tinta e piuttosto coprente. L’alternativa è quella di indossare biancheria color carne per dare un effetto nude look molto intrigante senza, in realtà, concedere davvero nulla alla vista.

Inoltre il consiglio è quello di optare per modelli poco scollati e molto classici, addirittura un po’ “baby”: questo senso di semplicità e di innocenza potrebbe compensare molto bene il molto “vedo non vedo” in trasparenza.

Abito crochet bon ton

Non è detto però che il crochet sia sinonimo di pelle esposta a tutti i costi. Un abito crochet può essere anche molto elegante e molto bon ton, a seconda della lavorazione che si sceglie e naturalmente del modello.

La leggera elasticità della lavorazione crochet è perfetta per abiti a tubino, da indossare soltanto se ci si sente molto a proprio agio con la propria silhouette, perché questo genere di abiti ha necessariamente una lavorazione ad andamento orizzontale che farà apparire decisamente più evidenti gli eventuali rotolini ma anche i punti “critici” come una vita non troppo definita e dei fianchi un po’ troppo larghi.

In questo caso le trasparenze sono quasi completamente bandite: le zone traforate si limitano a decorare l’estremità inferiore della gonna.

Abiti crochet da sera

Finora abbiamo preso in esame abiti crochet da giorno, ma questo non significa che il giusto abito all’uncinetto non possa essere indossato anche per la sera, facendo tra l’altro un figurone.

Per scegliere l’abito giusto per un’occasione elegante bisogna prestare attenzione a determinati elementi dell’abito. Innanzitutto, se si tratta di un’occasione formale sarà meglio optare per abiti a tinta unita e preferibilmente in colori neutri, come il bianco, il nero o il beige.

Per quanto riguarda il modello, meglio scegliere un abito molto castigato nella scollatura e realizzato in maniera da non mostrare troppo attraverso i trafori della lavorazione. Anche in questo caso il “vedo non vedo” dev’essere minimo lungo il corpo e, al massimo, più evidente lungo i bordi del vestito.

Per quanto riguarda la lunghezza, è assolutamente possibile indossare un abito lungo di filo lavorato all’uncinetto, ma sarà davvero molto pesante, soprattutto se il filo è piuttosto spesso. Per “alleggerire” l’abito sia dal punto di vista visivo, sia dal punto di vista del peso, l’ideale è optare per abiti con spacchi. Anche in questo caso però, non troppo profondi per non esagerare.

Abito crochet lungo e gipsy

L’uncinetto era una lavorazione estremamente di moda tra gli anni Sessanta e Settanta, quindi gli abiti realizzati in colori accesi e con profonde scollature sono ancora oggi un classico assoluto quando si parla di abiti crochet.

Questo genere di abiti è adatto a donne dal carattere estroverso, che non hanno paura di attirare su di sé tutti gli sguardi e che, soprattutto, si sentono a proprio agio indossando quello che, a molti, potrebbe apparire come una coperta modellata intorno al corpo.

Dal momento che il crochet segue davvero tutte le forme del corpo, anche in questo caso va bene lasciarsi andare con le fantasie, ma sarà sempre bene preferire fantasie che non mettano in evidenza eventuali piccole sproporzioni del corpo, come un seno molto grande o molto piccolo, fianchi troppo stretti o troppo larghi.

Questo genere di abiti è davvero fantastico per una serata in spiaggia o per una party tra amici: la quintessenza dell’estate e dell’allegria.