Treccine di Chiara Ferragni: tutte le varianti per creare il tuo stile personale

treccine chiara ferragni
(Chedonna.it)

Le treccine di Chiara Ferragni stanno spopolando tra le giovanissime e anche tra le nostalgiche dei favolosi anni Duemila. Quanti modi ci sono per realizzarle? Ecco tutte le varianti possibili.

Le treccine sulla fronte sono un’acconciatura davvero perfetta per evitare che i capelli lunghi si appiccichino sul viso un po’ sudato o addirittura sul make up durante l’estate. Sono anche un’ode alla giovinezza e un’acconciatura semplicissima da realizzare. Infine, riescono ad essere estremamente versatili: con pochissimi accorgimenti sarà possibile creare acconciature molto differenti tra loro, tutte a base di trecce e di treccine, da sfoggiare nelle prossime sere d’estate senza rischiare di sentirsi monotone.

Le treccine di Chiara Ferragni (e tutte le variazioni sul tema)

treccine chiara ferragni
(Instagram)

Chiara ci ha dimostrato che ci si può presentare sui red carpet con i capelli dalle onde crespe e molto naturali e un paio di treccine sulla fronte, come se tra il red carpet e una mattinata sulla spiaggia non ci sia poi tutta questa gran differenza.

Come al solito la Ferragni coglie pienamente nel segno inserendosi con naturalezza nelle tendenze più attuali del momento. Anche nell’estate 2021 infatti le beach waves sono un’acconciatura must, che risolveranno moltissimi problemi di stile a coloro che hanno i capelli lunghi e naturalmente mossi e che non hanno alcuna intenzione di passare interi pomeriggi a realizzare uno styling capelli destinato a sparire velocemente a causa del caldo e del sudore.

Leggi Anche => Beach Waves: impara a realizzarle con una cintura di spugna (e dici addio al phon!)

A prescindere dallo styling del resto dei capelli, ecco qualche idea per variare un po’ l’acconciatura che vedremo più spesso in giro nel corso di quest’estate.

Le doppie trecce

Se una sola coppia di trecce non è abbastanza la soluzione è semplice: realizzare due trecce per lato in maniera da creare un po’ di movimento intorno al viso e poter tenere a bada una maggior quantità di capelli senza essere costrette a realizzare trecce più spesse e molto più pesanti.

Le doppie treccine sulla fronte sono perfette per le ragazze che hanno molti capelli oppure un taglio scalato. Realizzare due trecce ravvicinate permetterà, in questo caso, di raccogliere capelli di lunghezze differenti senza essere costrette a inglobarli all’interno di una sola treccia e vederli “spuntare” disordinatamente dai lati di essa.

Le trecce più spesse e all’indietro

Se invece le trecce un po’ più corpose piacciono, la soluzione è realizzarle un po’ più indietro rispetto alla fronte, tirando bene i capelli sui lati del viso e appiattendoli nel mezzo del capo in maniera da realizzare un’acconciatura simmetrica e il più ordinata possibile.

Per realizzare queste trecce il consiglio è di utilizzare due microelastici per treccia: uno sulla cima della testa, per raccogliere i capelli prima di intrecciarli e sostenerne il peso, l’altro al termine della treccina per bloccare i capelli intrecciati.

Il motivo per cui è meglio tirare all’indietro le trecce di uno spessore un po’ maggiore è che, se cadessero in verticale ai lati del viso, con ogni probabilità lo appesantirebbero molto e sarebbero piuttosto scomode anche durante i movimenti.

Niente trecce: bubble braids

Un’altra tendenza molto apprezzata negli ultimi mesi è quella delle bubble braids trecce a bolle. Non si tratta di vere e proprie trecce, quanto di un certosino lavoro di “raccolta” dei capelli utilizzando vari micro elastici. 

Il trucco per realizzare delle bubble braids perfette è di posizionare gli elastici sempre alla stessa distanza l’uno dall’altro, in maniera da creare un’acconciatura molto regolare.

Non bisogna dimenticare inoltre la possibilità di “allargare” ogni singola bolla di capelli tirandola un po’ verso l’esterno in maniera da “spampanarla” e dare all’acconciatura un’aspetto un po’ più casual e più voluminoso.

Il consiglio è di non gonfiare eccessivamente le bubble braids che si portano ai lati del viso: si rischierebbe di far apparire il volto più largo di quello che è. Per ottenere un effetto simile alle treccine di Chiara Ferragni con le bubble braids, infatti, è necessario mantenerle il più sottili possibile e realizzarle con pochi capelli.

Le doppie trecce di varie dimensioni

Un’altra possibilità, perfetta per le fan del Trono di Spade o di Vikings, è quella di creare un’acconciatura doppia, sfruttando trecce di diverse dimensioni per creare diversi volumi a varie altezze della testa.

Per realizzare questo tipo di acconciatura bisognerà raccogliere all’indietro le ciocche anteriori, cioè quelle che normalmente ricadono lungo il viso, e intrecciarle continuando a seguire la forma della testa fino a farle ricadere all’indietro. Per far sì che non si muovano senza realizzare le boxer braids è possibile utilizzare ferretti e forcine oppure aggiungere alla treccia una ciocca del retro della testa, che funga da “ancora”.

Una volta realizzate le trecce più spesse verso il retro del capo si potrà dar sfogo alla propria fantasia realizzando trecce e treccine di vario tipo con i capelli che sono rimasti sciolti. Il risultato sarà quindi un’acconciatura semiraccolta molto originale e di sicuro impatto, soprattutto se i capelli non intrecciati saranno mossi da morbide onde realizzate in maniera che appaiano il più possibile naturali.