Trucchi in cucina per pulire velocemente un pollo intero senza fatica. E’ semplicissimo!

pollo
(Adobe Stock)

Non sai come pulire un pollo intero? Niente panico, con questi trucchi da chef provetto ci riuscirai in pochissimo tempo. Il risultato finale ti lascerà di stucco!

Per la buona riuscita di una ricetta, si parte sempre dal procurarsi tutti gli ingredienti richiesti. Un motivo ci sarà se, per esempio, per la preparazione di un piatto è richiesto il pepe rosa e non quello nero. Insomma, mai sostituire con troppa leggerezza gli ingredienti!

Un capitolo a parte merita invece la questione della pulizia. Si fa presto a dire cucino le scarole, i broccoli oppure le orate al forno! La domanda da porsi davanti ad ogni alimento è: sono in grado di pulirlo bene? C’è sempre una tecnica giusta da provare: è così per il salmone, per la patate, per i broccoli etc. In alcuni casi, poi, la pulizia può diventare ancor più faticosa.

Immagina, per esempio, di dover pulire un pollo intero! L’idea potrebbe persino scoraggiare ma, con piccole e semplici astuzie, si può avere un risultato impeccabile in pochi step. Scopriamo insieme qual è il procedimento da seguire.

Trucchi da chef per pulire un pollo intero in poche mosse!

pollo
Foto da Adobe Stock

Per ogni piatto, c’è sempre bisogno di una preparazione preliminare. Vale anche per il pollo che, come tutti gli altri volatili, prima di essere cotto va pulito, lavato e, se necessario, tagliati a pezzi.

Per il pollo ci sono tante ricette gustose! Per la scelta, però, molto dipende dai gusti: c’è chi lascia la pelle e chi, invece, preferisce eliminarla. Se si vuole cucinare il pollo con tutta la pelle, bisogna però pulirla bene. Ma c’è un rimedio della nonna infallibile: è il sapone di Marsiglia! Proprio così, puoi utilizzarlo senza temere nulla per la tua salute!

Va versata una piccola quantità di prodotto sulle mani bagnate, con le quali massaggiare poi la pelle del volatile. Infine, bisogna risciacquare abbondantemente, con acqua corrente. Detto questo, vediamo quali sono tutti gli altri passaggi da seguire.

  • Spennalo e poi togli la pelle – Oppure lasciala ma lavala bene, magari con il metodo appena descritto.
  • Elimina gli scarti – Per farlo, sistemalo su un tagliere e, con un coltello abbastanza lungo, stacca la testa a metà collo. Poi, elimina le zampe incidendo all’altezza delle articolazioni.

LEGGI ANCHE –> Trucchi da chef per pulire e tagliare in tranci il salmone. Risultato perfetto in pochi step!

  • Stacca le punte delle ali con il coltello – Con un taglio deciso, allargandole sul tagliere.
  • Eviscera – Cioè togli tutte le interiora introducendo l’indice della mano destra nell’apertura del collo. Devi estrarre i polmoni. Sempre con la mano, cerca di staccare tutti i depositi di grasso. Poi, passa a rimuovere le altre interiora, praticando un taglio di 5-6 cm, partendo sempre dalla base della coda e proseguendo verso il ventre.
  • Passa il pollo sul fuoco – Per bruciacchiare un po’ di peluria rimasta dopo la spennatura.
  • Lavalo ancora una volta – Sempre con acqua corrente fredda e con grande scrupolosità. Devi eliminare ogni residuo. Infine, asciugalo tamponando con dei fogli di carta assorbente.

A questo punto, il pollo è pronto per essere cucinato. Puoi lasciarlo intero oppure  tagliarlo a pezzi, a seconda della ricetta che vuoi preparare. A te la scelta!