Raffaella Carrà lascia un ricco patrimonio ma a chi andrà questa eredità?

Raffaella Carrà
Foto da Instagram @ellowred69

A chi spetterà l’eredità lasciata da Raffaella Carrà? Un vero e proprio patrimonio che ora qualcuno dovrà e potrà acquisire.

Una lunga carriera, carica di successi, di impegno, di infaticabile lavoro: così Raffaella Carrà aveva anche fatto la sua fortuna economica.

Se infatti l’eredità più importante lasciata dalla conduttrice è senza dubbio un’eredità artistica, in molti queste ore sottolineano come ci sia in ballo anche un’importante eredità patrimoniale.

C’è allora chi si sta chiedendo: chi sono gli eredi di Raffaella Carrà? La conduttrice infatti non aveva figli e così altri prenderanno in carico il patrimonio accumulato in anni di carriera.

Cerchiamo insieme di capire meglio la situazione.

Eredità Raffaella Carrà, a chi andrà?

Raffaella Carrà adozioni
Foto da Instagram @
bodypositivityandhumanrace

Nulla è ancora stato reso noto ufficialmente ma si può senza dubbio ragionare su quanto si conosce dei possedimenti di Raffaella Carrà e dei suoi legami familiari e affettivi.

Partiamo da quanto si conosce del patrimonio della conduttrice. Raffaella Carrà viveva a Roma, in un appartamento sito in via Nemea 21, vicina al Centro storico, distribuito su tre livelli e arredato con mobili pregiati. A ciò si aggiunge sicuramente la villa immersa nel verde rigoglioso di Cala Piccola, nel cuore del Monte Argentario e un appartamento a Montalcino, in provincia di Siena.

A ciò si aggiungano poi i guadagni di una vita, quelli che la stessa presentatrice non aveva esitato a presentare come ingenti:

“Sicuramente guadagno bene ma il mio è un duro lavoro. Il mio cosiddetto mega-contratto? Se sapessero quanto pago di tasse! E il rischio dove lo mettono? Mi rimbocco le maniche e cerco di attirare i telespettatori nei programmi serali”

A chi andrà allora tutto ciò?

I più sono sicuri che Raffaella Carrà abbia in primo luogo pensato ai nipoti, Federica e Mattia, figli del fratello della showgirl Renzo Pelloni, morto nel 2001 sempre a causa di un terribile tumore, da lei, in un certo senso, adottati.

“Ho due ragazzi quarantenni figli di mio fratello che ora non c’è più… Mi danno un certo da fare! Faccio da Babbo invece che la mamma!”

Come riporta Il Messaggero si ipotizza che, oltre ai due amatissimi nipoti, a cui comunque spetterebbe una quota della legittima, destinata per legge ai parenti più stretti, tra gli eredi potrebbe esserci anche il nome del regista e coreografo Sergio Japino, che Raffaella Carrà ha profondamente amato.

LEGGI ANCHE –> Raffaella Carrà, tutte le canzoni più famose parlano solo di quello

Le persone amate dunque per tutta la vita potrebbero essere gli eredi della fortuna della celebre presentatrice, proprio coloro che, senza dubbio, avrebbero volentieri rinunciato a tanta ricchezza pur di avere vicino Raffaella anche solo per un giorno in più. La vita, purtroppo, è anche questo.