Nella moda si può copiare? La risposta è si! Aria è la nuova collezione di Gucci in cui “copia” Balenciaga!

Aria. Collezione Gucci
Collage da Pinterest

Cosa avviene quando uno dei maggiori brand di lusso come Gucci crea una nuova collezione e utilizza tratti caratteristici di altri brand di lusso? Le scintille! Ecco la nuova collezione di Gucci Aria del Direttore Creativo Alessandro Michele.

Ci troviamo nell’anno 2021, e ultimamente, di cambiamenti nella società e nel modo di vivere, ne abbiamo visti parecchi. Solo una cosa pensavamo non potesse accadere, e invece è successa!

Nel mondo della moda, i brand di lusso, al creare le nuove collezioni per le stagioni successive, hanno sempre cercato di differenziarsi dagli altri brand. La necessità era quella di trovare la loro cifra stilistica e di essere particolarmente riconoscibili.

Ma in un epoca in continua evoluzione, dove le aspirazioni di vita e progetti sul futuro che avevamo qualche anno fa non valgono più nulla, e dove le giornate sono scandite in maniera completamente differente, tra restrizioni e coprifuoco, anche i brand di lusso iniziano a ritenere quasi “antiquato” guardare solo in una direzione, ossia la propria. Capiscono che c’è bisogno di uno sguardo alla vita “collettivo”, dove i gusti si mescolino e le barriere, intese di qualunque genere, vengano meno.

Leggi anche: L’astro nascente di Euphoria, Hunter Schafer, è il nuovo volto della Galleria Prada Bag. Sai quanto costa? Rimarrai di stucco!

Questo è quello che è accaduto nella sfilata di Gucci tenutasi a Shanghai il 15 aprile scorso, dove la maison ha presentato la sua nuova collezione: Aria.

Nello specifico, perché il famoso brand di lusso ha optato per questa scelta? E in onore a cosa è stata creata la collezione? Vediamolo subito in questa guida di stile targata CheDonna!

Aria: il nuovo fashion show di Gucci. Tema, ricorrenza e società. Tutto ciò che c’è da sapere riguardo al brand di lusso più amato del momento!

 

Aria nuova collezione Gucci
Collage da Pinterest

Andiamo per ordine: perché Gucci ha creato questa nuova collezione?

  • Alessandro Michele, direttore creativo della maison, crea questa collezione in onore del centenario del brand di lusso Gucci, e in onore del suo padre fondatore, Guccio Gucci.
  • L’intera collezione è un racconto del passato del brand in cui, tra brillantini, capi da equitazione e borse da sogno, si captano le volontà della società del momento. Un unico cuore, quello portato a mano dalle modelle rivestito di strass, e la necessità di Aria, che accomuna tutti.

Quali sono le scelte fashion per la collezione?

  • L’intera collezione è contaminata e “inglobata” da fonti esterne, totalmente estranee al mondo Gucci. Sui cappelli “da equitazione”, tema fondamentale per Gucci, vi compare la scritta Savoy Club, in onore al Savoy Hotel di Londra dove il padre fondatore della maison lavorava da giovane come facchino. In quei momenti Guccio Gucci osservava con occhio critico i look del jet set internazionale che alloggiava in quell’hotel. Qui iniziava ad immagazzinare idee per quello che sarà uno de brand di lusso più famoso fino ai giorni nostri.
  • Ci sono richiami forti alle forme di Tom Ford, e c’è stato un totale “hackeraggio”, come definisce proprio lo stesso Alessandro Michele, dei tratti distintivi di Balenciaga. Un esempio è il logo “B” sulle borse o le scritte a caratteri cubitali sui completi.

Qual è lo scopo di tutto ciò?

  • Omaggiare altri brand e prenderne delle caratteristiche peculiari per far della nuova collezione di Gucci un insieme di significati: irriverenza, classicità, anticonformismo, sensualità, rigore, e una voglia irrefrenabile di tornare a respirare un’Aria nuova.

Parlando strettamente in termini di moda, quali sono i temi e gli stili che fuoriescono da questa collezione e che non possiamo farci sfuggire per la prossima stagione?

  • sono marcati i richiami al mondo equestre, tipici del brand Gucci. Cappelli, stivali, cinte e completi per andare a cavallo, tutti ovviamente adornati da fantasie fiorate tipicamente Gucci, scritte e loghi di Balenciaga e Gucci e strass qua e la.
  • le gonne lunghe plissé e gli abiti in pizzo trasparenti marcano la voglia e la necessità di ritornare a festeggiare e a vivere la vita “notturna”, quella fatta di serate, cene di gala e feste.
  • gli accessori e le borse continuano ad essere il pezzo forte del brand. Septum, piercing da naso, lunghissimo e super brillante si alterna alla borsa clutch altrettanto brillante a forma di cuore, o meglio, a forma dell’organo cuore. Non mancano, però, le forme classiche delle borse Gucci, contaminate nei dettagli, come le scritte Balenciaga o il logo “B” al posto delle classiche “GG” tipiche del brand.

Gucci ha veramente dato il meglio di se in questa collezione. Ha esternato una volontà di ritorno alla vita unendo i gusti di tutti noi, contaminando, mescolando e creando una linea, Aria, unica nel suo genere.

Aria di Gucci
Collage da Pinterest

Anche per oggi concludiamo qui questa guida di stile, tra sfilate, lustrini, storia della moda e società.

Noi ci ritroveremo sempre qui, a spulciare e studiare il mondo della moda e della società, per essere uniche e al passo con i tempi!

Emanuela Cappelli