Pesce al forno: tutti i trucchi per una cottura perfetta e senza intoppi!

trucchi pesce al forno
(Canva)

I trucchi per un pesce al forno cotto a perfezione, saporito e sodo? Sono così semplici che ti chiederai come hai fatto a non pensarci prima! 

D’estate c’è più possibilità di poter cucinare pesce fresco o addirittura appena pescato, quindi è il momento perfetto per imparare come cucinare a perfezione un pesce al forno che possa soddisfare il palato di tutta la famiglia o di un gruppo di amici.

Gli errori con il pesce al forno che si commettono di solito riguardano principalmente: pulitura del pesce, cottura e condimento. Ecco come evitarli scoprendo i trucchi preferiti dagli chef.

I 4 trucchi per un pesce al forno da Gambero Rosso

trucchi pesce al forno
(Canva)

Prima di entrare nel vivo della preparazione del pesce al forno, cominciamo con l’elencare i migliori tipi di pesce da cucinare in questo modo.

Innanzitutto, a prescindere dal tipo di pesce non si devono cuocere in forno pesci troppo piccoli, perché finiranno irrimediabilmente per seccarsi. I pesci ideali da cuocere al forno sono i pesci dai 500 grammi a 1 Kilo di peso. Naturalmente è possibile cuocere al forno pesci più grandi dividendoli in tranci.

Per quanto riguarda la consistenza della carne, è  meglio optare per i pesci a carne soda, quindi per cernia, dentice, orata, tonno, salmone eccetera.

Chiarito questo, passiamo a elencare i trucchi per un pesce al forno perfetto.

1. Condire il giusto

Uno degli errori più comuni che si commettono quando si cuoce il pesce al forno è sommergere la carne con il condimento convinti che in questo modo si darà più sapore al piatto finale.

Considerando però che il sapore del pesce è molto delicato non si dovrebbe mai esagerare con gli aromi per non coprirlo.

Addirittura alcuni pesci come orata e spigola non andrebbero conditi affatto: basterà un filo d’olio e l’acqua di cottura.

Assolutamente vietati salse complesse e intingoli con troppi ingredienti. Se proprio si vuol essere certi di ottenere un piatto molto saporito si potrà pensare a realizzare una marinatura con olio, sale, pepe, limone ed erbette prima di infornare il pesce.

Leggi Anche => Tutte le diverse tecniche per cuocere un saporitissimo pesce al forno

2. Evitare che il pesce si lessi

Il pesce al forno è molto più saporito del pesce lesso, ma a volte a causa di un eccesso di sughi nella teglia il pesce finisce per bollire anziché cuocere come vorremmo. Il trucco per un pesce al forno umido ma non lesso consiste nell’infornare il pesce solo a forno ben caldo.

Se non ci si fida del proprio forno o della propria abilità di indovinare il momento esatto per cominciare a cuocere il pesce l’ideale è creare un letto di patate tagliate a fettine sottili oppure porre il pesce su una piccola graticola, in maniera che rimanga leggermente sollevato dal fondo della teglia. 

3. Ottenere una bellissima crosticina croccante e intera

Tra i trucchi per un pesce al forno cotto a perfezione ma anche molto bello da vedere c’è quello di creare una crosticina uniforme e croccante cuocendo bene la pelle del pesce.

Per ottenere questo risultato basterà spennellare la pelle del pesce con il succo di limone prima di infornare il pesce e, a fine cottura cuocere per qualche minuto il pesce a forno ventilato.

4. Come capisco se il pesce è cotto?

La carne di un pesce al forno saporito è consistente e soda, non certo molle e scotta, per questo motivo è fondamentale capire quando il pesce è abbastanza cotto: bisogna tirarlo fuori prima che passi il momento perfetto e cominci a sfaldarsi.

In linea generale il pesce al forno si cuoce tra i 180° e i 200°. Mantenendo queste temperature in maniera costante per tutta la cottura dovrebbero bastare 25 – 30 minuti per un chilo di pesce. Significa che se si tratta di un pesce da mezzo chilo dovrà cuocere al massimo 15 minuti. Anche se si tratta di due pesci da mezzo chilo il tempo rimane di 15 minuti. Per questo motivo è importante cuocere insieme solo pesci dal peso simile: si otterrà una cottura uniforme.

Teoricamente si potrebbe infilzare il pesce con un coltello o una forchetta e controllare se la carne all’interno risulta priva di tracce di sangue e quindi cotta a puntino. Per quanto sia un sistema letteralmente infallibile, questo approccio rovina l’aspetto del pesce e quindi non è esattamente l’ideale per una presentazione in tavola.

Il trucco degli chef consiste nel controllare l’occhio del pesce: deve diventare opaco ma non deve scoppiare. Se scoppiasse potete essere certi che il pesce è stato stracotto.

Leggi Anche => Ti servono altri segreti infallibili per piatti perfetti? Li trovi tutti nella raccolta Trucchi In Cucina di Chedonna.it