Insalata perfetta? Ti sveliamo i trucchi per prepararne una buonissima

Scopri quali sono le dritte per gustare un’insalata perfetta. Il pasto perfetto per le giornate più calde.

Con il caldo sempre più pressante, la voglia di mangiare cibi freschi e leggeri si fa sempre più forte. E ad essa si unisce anche quella di passare meno tempo possibile davanti ai fornelli. Dopotutto l’estate è anche sinonimo di vacanza e potersi rilassare leggendo un bel libro invece che trascorrere ore a cucinare è un sogno che tutti prima o poi si trovano ad accarezzare.

Ma come fare se a questo desiderio si contrappone la necessità di portare a tavola qualcosa di buono? La soluzione sta nell’insalata. Preparata nel modo giusto, rappresenta infatti un pasto completo e persino goloso.

Come preparare un’insalata praticamente perfetta. Le dritte da seguire

insalatina
fonte foto: Adobe Stock

Ebbene si, anche un’insalata può rappresentare un buon piatto unico da mangiare in famiglia. Qualcosa che sia sano e goloso al contempo e che, sopratutto, sia semplice da preparare. Affinché rappresenti un pasto completo oltre che goloso è importante però seguire alcune regole base.

Scegliere verdure di stagione. La base dell’insalata, inutile dirlo, sta nelle verdure. È quindi molto importante dar loro la giusta importanza. Per gustare al pieno questo piatto è meglio scegliere quelle di stagione, optando per mescolare tra loro più gusti. Il trucco sta nello sceglierne una in particolare che può essere la lattuga o l’indivia riccia e aggiungervi in quantità minori altre due o tre verdure di accompagnamento.

In genere si può scegliere tra carote alla julienne, radicchio, rucola, songino o pomodori. Ma la verità è che con un po’ di fantasia si potrà dar luogo ogni volta a piatti diversi. Come dimenticare, ad esempio, i carciofi, la zucca, gli asparagi, i ravanelli e cetrioli? Scegliendo le verdure secondo questa logica si avrà già un’ottima base di partenza.

Inserire una buona fonte proteica. Affinché l’insalata sia buona e ricca è importante che al suo interno ci sia anche una fonte proteica. Anche qui è possibile spaziare. Dal pollo, al tacchino si può passare al tonno, al salmone e alle uova sode. E volendo si possono inserire anche le mozzarelline o delle scaglie di parmigiano.

Qui, contrariamente a come fatto per le verdure è preferibile optare per una sola proteina alla volta, spingendosi massimo a due. In questo modo si potrà variare questo macro nutriente nel tempo, offrendo insalate sempre nuove.

Aggiungere una nota di colore. Ora che l’insalata ha tutto ciò che le serve (ai grassi ci arriviamo tra un po’) per essere considerata tale, è bene aggiungere una buona dose di colore. Se sono già stati previsti pomodori e carote si può anche restare fermi. In alternativa si possono aggiungere germogli di soia, chicchi di mais, e persino fettine di mela o di avocado. Un tocco in più che renderà il tutto estremamente goloso e indubbiamente più allegro.

Condire inserendo una fonte di grassi buoni. Anche i grassi devono essere al centro di ogni buon piatto. E quando si parla di fonti buone, specie per l’insalata, non si può non pensare all’olio extra vergine d’oliva. Questo si può alternare con una maionese fatta in casa o abbinare ad altre fonti di grassi buoni come ad esempio le noci o le olive.

LEGGI ANCHE -> Sei sicura di pulire i funghi nel modo corretto? Ecco cosa dovresti sapere

Ovviamente all’olio si potrà aggiungere aceto o succo di limone. E a tal riguardo può essere utile ricordare che cambiare questo condimento dona all’insalata un tocco di sapore ogni volta diverso.

Non trascurare la presentazione del piatto. Ora che abbiamo l’insalata praticamente pronta, è ora di pensare al piatto nella sua forma finale. Indispensabile per far si che nessuno storca il naso nel vedersi arrivare un piatto diverso dal solito. In base alla quantità si può optare per un piatto piano sul quale posizionare elegantemente il tutto.

Altrimenti, per insalate più corpose si possono scegliere delle ciotole colorate e allegre. Il trucco sta nel cercare di riempirle per bene in modo che non sembri di essere davanti ad un piatto dietetico ma ad una vera pietanza gourmet.

Seguendo queste regole, mangiare l’insalata sarà ancor più piacevole rendendo il pasto non solo semplice e divertente da preparare ma anche leggero, colorato, sano e sopratutto gustoso.

I consigli di Chedonna: ciotola per insalata

Caratteristiche: 

  • Interno bianco antimacchia ed esterno colorato, per garantire la massima igiene
  • Lavabile in lavastoviglie industriali e utilizzato da bar e ristoranti
  • Ideale per preparazioni e per servire piatti in tavola dalla pasta all’ insalata e molto altro
  • Idoneo a contatto con gli alimenti secondo le rigide normative FDA (Food & Drugs Administration)
  • BPA FREE (esente da bisfenolo A) Estremamente robusta perché in plastica infrangibile

Prezzo Di Listino:14,00 €
Nuova Da:14,00 € In Stock
Usato da: Out of Stock
acquista ora

Da leggere