Sei sicura di pulire i funghi nel modo corretto? Ecco cosa dovresti sapere

Scopriamo insieme quali sono le regole da conoscere per pulire i funghi nel modo corretto.

Con l’arrivo della bella stagione, capita spesso di ricevere funghi freschi in regalo o di andare personalmente a cercarli per poterli inserire nei propri piatti.

Quando ciò avviene, una delle cose importantissime e da non sottovalutare mai è la loro pulizia. A differenza dei funghi che si trovano in giro e che spesso sono già pronti per il consumo, i funghi freschi possono essere sporchi o avere dei parassiti. Scopriamo, quindi, quali sono le mosse da compiere per pulirli nel modo corretto.

Funghi da pulire? Ecco come fare nel modo corretto

lavaggio funghi
fonte foto: Adobe Stock

La prima cosa da sapere quando si hanno dei funghi freschi da preparare è che questi potrebbero avere dei parassiti non immediatamente visibili. Per poterli individuare si dovrebbero posizionare i funghi su della carta da giornale con la testa in giù. In questo modo si potranno notare gli eventuali parassiti mentre cercano di tornare verso la parte del cappello.

Fatto ciò ed eliminati eventuali ospiti indesiderati si può passare alla pulizia. Questa andrà fatta in modo preciso ma al contempo delicato.
Per cominciare si possono strofinare leggermente i funghi con un panno umido in modo da eliminare eventuali tracce di terra più ostinate.

A questo punto si può passare a grattarne la superficie con un coltello. Tutto ciò serve per non far stare il fungo troppo a lungo sotto l’acqua, cosa che potrebbe rovinarlo.

LEGGI ANCHE -> Sai aprire il melograno? Ecco le astuzie che devi assolutamente conoscere

Una volta apparentemente libero dalla terra, bisognerà preoccuparsi della parte sotto al cappello. Qui, infatti, si può nascondere la terra. Per questo motivo, la scelta più saggia sarebbe quella di separare la testa dal gamba e pulirla per bene al suo interno.

Qualora ciò non fosse possibile perché per la ricetta scelta si necessita del fungo nella sua interezza, basterà passare prima il coltello e poi inserire le dita pulendo per bene con l’aiuto dell’acqua. Al termine di quest’operazione si potrà sciacquare per bene i funghi (sempre senza esagerare con le quantità dell’acqua) ed iniziare a prepararli.

Saper pulire bene i funghi è fondamentale per far si che piatti come risotti o funghi ripieni non presentino terra. Per questo motivo, anche se spesso si tratta di una serie di passaggi noiosi da mettere in pratica, è molto importante seguirli tutti alla perfezione. Il risultato ripagherà di ogni sforzo, fornendo un prodotto saporito ed una pietanza più buona che mai.

Da leggere