Ami le insalate di riso? Tutti i trucchi degli chef per preparare la più buona del 2021

Tutti i trucchi per l’insalata di riso migliore della tua vita: dal riso al condimento passando (anche) per il sale.

L’insalata di riso è un piatto praticissimo e veloce, che si presta a tante variazioni e soprattutto può essere preparato con largo anticipo, mette un po’ tutti d’accordo e soprattutto non crea stress in cucina!

Per quanto si tratti di una preparazione semplicissima, a volte l’insalata di riso non viene esattamente come vorremmo. Perché? Probabilmente perché non si conoscevano i segreti del mestiere!

I trucchi per un’insalata di riso sempre perfetta

insalata riso trucchi
(Chedonna.it)

Gli elementi da tenere sotto controllo per ottenere un’insalata di riso perfetta sono la qualità e la cottura del riso nonché il tipo e la qualità degli ingredienti da condimento. Ecco tutte le piccole regole a cui certamente non avevi pensato!

Che riso scelgo per l’insalata?

Il riso ideale per l’insalata di riso ha basso contenuto di amido: in questo modo anche dopo la cottura i chicchi non si appiccicheranno tra loro e rimarranno ben sciolti, in grado di mescolarsi in  maniera omogenea a tutti gli ingredienti che verranno utilizzati per il suo condimento.

Il riso italiano perfetto per l’insalata di riso è il Carnaroli, ma è possibile realizzare ottime insalate anche con un tipo di riso dal chicco allungato e molto profumato, tipico della cucina orientale: il Basmati.

Il Basmati andrà sciacquato accuratamente prima di essere cotto, inoltre dovrà essere girato nella pentola con molta delicatezza perché i suoi chicchi si spezzano piuttosto facilmente.

Il riso integrale è invece un’ottima scelta per un’insalata dalla consistenza più croccante, inoltre può essere un’importante fonte di fibre per l’intestino.

Raffreddare il riso (ma con delicatezza)

Una delle tecniche più utilizzate per raffreddare il riso dopo la cottura è aggiungere acqua fredda nella pentola oppure sciacquare il riso con acqua fredda. 

Mentre la prima strategia è poco efficace, la seconda strategia finisce per togliere al riso gran parte del suo sapore, poiché elimina l’amido naturalmente presente in questo cereale.

Il modo migliore per raffreddare il riso è trasferirlo da una pentola in una teglia da forno e appoggiare quest’ultima in una teglia più grande riempita per metà di acqua fredda. Questa sorta di bagnomaria al contrario permetterà al riso di raffreddarsi gradualmente, senza traumi termici e senza perdere il proprio sapore, inoltre preserverà l’integrità anche dei chicchi più delicati.

Leggi Anche => 3 ricette vegane semplici e veloci per l’insalata di riso

Conservare il riso (e i condimenti)

Il riso cotto per l’insalata può essere conservato in frigo per almeno due o tre giorni, a patto che sia tenuto separato dai condimenti, che lo renderebbero troppo umido e troppo molle.

Per evitare che i chicchi si attacchino si dovrà mescolare il riso con un filo d’olio, in maniera che il grasso ricopra i singoli chicchi ed eviti che aderiscano l’uno sull’altro.

Infine, la tecnica migliore è quindi quella di tenere riso e condimento in due contenitori separati e mescolare di volta in volta solo le quantità da servire sul momento.

Se è stato utilizzato poco olio o se il riso risulta comunque un po’ appiccicoso nei giorni successivi alla cottura, invece dell’olio, che a crudo potrebbe avere un sapore troppo invadente, il consiglio è di aggiungere un cucchiaio di maionese al momento di mescolare il condimento.

Il microonde, l’insospettabile miglior amico dell’insalata di riso

L’insalata di riso è talmente buona che in genere si prepara in grandi quantità. Per questo motivo può essere un po’ laborioso riempire un pentolone di grandi quantità d’acqua, attendere che bolla, versare il riso e poi scolarlo. Date le dimensioni delle pentole utilizzate allo scopo si tratta in genere di un’operazione scomoda e a rischio scottatura: ecco perché cuocere il riso nel microonde è un’ottima idea.

In questo modo infatti si dimezzeranno i tempi di preparazione, si otterrà sempre del riso cotto sempre a perfezione e si potranno preparare grandi quantità di riso nello stesso tempo, senza nemmeno preoccuparsi di scolarlo.

Il trucco è possedere un cuociriso da microonde e seguire scrupolosamente tutte le istruzioni.

 

Il Consiglio di Chedonna (clicca sull'immagine per vedere il prodotto su Amazon)

Caratteristiche:

  • Il set perfetto per microonde per cucinare riso, cous, polenta e molto altro ancora, nonché per riscaldare i pasti e conservare gli avanzi
  • Il fornello per riso da 2,6 L presenta una piastra a pressione per garantire che il riso rimanga umido e soffice, basta aggiungere riso e acqua, chiudere le clip di facile bloccaggio e cuocere
  • Il contenitore rotondo per microonde presenta una bocchetta di sfiato per il rilascio del vapore nel coperchio per cottura e riscaldamento senza schizzi
  • Le linguette facili da sollevare sui coperchi rendono il trasporto dal forno a microonde al tavolo semplice; riutilizzabili e durevoli
  • Plastica priva di ftalati e BPA; lavabile in lavastoviglie nel ripiano superiore, adatto al frigorifero e al congelatore; adatto al microonde con sfiato aperto; progettato e realizzato in Nuova Zelanda

Prezzo Di Listino:
17,11 €

Nuova Da:
17,11 € In Stock
acquista ora
 

Da leggere