Svelati i trucchi per servire un’insalata di riso a dir poco perfetta, il risultato sarà sbalorditivo!

Voglia di un’insalata di riso perfetta? Non è poi così difficile, ma è importante prestare attenzione. Segui i trucchi e l’insalata di riso sarà perfetta, invitante e gustosa.

Con l’arrivo dell’estate si sa che si è alla ricerca di piatti veloci, freschi e di facile preparazione. Non solo il più delle volte ci si organizza nel preparare un pasto che possa andar bene anche da consumare fuori casa. L’insalata di riso è trai piatti più apprezzati, consumati e che spesso si porta al mare, in ufficio o ad una gita fuori porta.

E’ tra i piatti considerati svuota frigo, non c’è una regola ben precisa si può scegliere il condimento che si preferisce, dai soli pomodori, tonno e mais fino ad arricchire con formaggi, uova sode, olive e cetrioli. Ma al di la di tutto bisogna porre attenzione se non si vuole rendere imperfetto questo piatto, seguite i nostri trucchi per servire un’insalata di riso impeccabile.

Trucchi per servire un’insalata di riso perfetta

riso
Fonte foto:Adobe Stock

Se si sbaglia a preparare un’insalata di riso è il risultato è poco gradito. Se il riso risulta appiccicoso, troppo unto e poco condimento allora non si può che aver omesso qualcosa. Segui i trucchi così da poter servire un’insalata di riso perfetta.

-Varietà adatta del riso. Tra gli scaffali del supermercato esistono diverse varietà di riso, mai scegliere a caso. Per la preparazione del riso all’insalata sono consigliate le seguenti varietà: Ribe, Carnaroli, Baldo o Arborio. Perchè è importante scegliere una di queste varietà così il riso mantiene non solo in cottura ma non rilasciano molto amido in cottura. L’insalata di riso sarà perfetta e non appiccicosa.

-Cottura perfetta. Il tempo di cottura è in media di 15 minuti, seguite sempre le indicazioni riportate sulla confezione. Ma il trucco per servire un’insalata di riso perfetta è non passarlo sotto un getto di acqua fredda perchè si potrebbe perdere l’amido. Quindi basta distribuirlo su un piatto ampio e lasciarlo raffreddare bene.

LEGGI ANCHE–>Ti sveliamo i trucchi per poter servire una frittura di calamari a dir poco invitante

-Condire nel modo sbagliato. Non si consiglia di utilizzare i barattoli con condimenti pronti o con condimenti precotti. Scegliete cibi freschi e di stagione, bastano pochi pomodori, olive, cetrioli, formaggi stagionati tagliati a dadini e verdure crude come peperoni. Se potete evitate prodotti scatolati che sono il più delle volte salati e contengono conservanti.

-Non eccedere con i condimenti. Non è che potete metterci di tutto e di più, occhio soprattutto all’olio. Si sa che che se condite con olio extra vergine di oliva fate attenzione a non aggiungere eventuale olio di verdure sott’olio o del tonno scatolato. Non solo non condite con la maionese. Ricordate di condire il riso solo quando questo sarà freddo così da servire un piatto impeccabile.

-Riposo. L’insalata di riso dopo la preparazione va fatta riposare un pò, in modo che si amalgamino tutti gli ingredienti, ma non va messa in frigo. Coprite la ciotola con la pellicola per alimenti e lasciate riposare per mezz’ora in un posto fresco della cucina e poi gustate.

Servite l’insalata fresca ma non eccessivamente fredde quasi congelata!

Da leggere