Prova questo metodo semplice e veloce per addestrare il tuo cane. Il risultato ti stupirà!

Scopri tutti i trucchi per addestrare bene il tuo cane al comando ‘vieni’. Non c’è bisogno di un esperto, puoi riuscirci da sola in pochi e semplici step.

Si dice che il cane sia il migliore amico dell’uomo. Non è solo una frase fatta, è la pura verità. In oltre un anno di pandemia Covid-19 i nostri amici a quattro zampe ci hanno fatto compagnia in giornate buie, scandite da divieti e restrizioni. Hanno gioito e sofferto con noi, donandoci un amore incondizionato.

Nel 2020 c’è stato un boom di adozioni dai rifugi. Molti cani abbandonati ad un triste destino, grazie all’impegno dei volontari, hanno trovato famiglie affettuose pronte a prendersene cura.

cane
(Adobe Stock)

Con l’amico Fido condividiamo momenti di spensieratezza. Con lui si fanno delle piacevoli passeggiate all’aria aperta ammirando la natura che, in questo inizio di primavera, è già sbocciata in tutta la sua bellezza.

Il cane è ubbidiente e sempre fedele al suo padrone. Ovviamente, come tutti gli animali, ha un istinto predatorio che non si può limitare. Al massimo, si possono correggere alcuni comportamenti. Per questo, ci sono le tecniche di addestramento praticate da cinofili esperti.

E tu hai mai provato ad addestrare da sola il tuo cane? Se la risposta è no, sappi che puoi riuscirsi in pochi e semplici step. In questo articolo vogliamo parlarti di come insegnargli il comando ‘vieni’. Scopri di più sul procedimento da seguire.

Trucchi per addestrare fai-da-te il cane al comando ‘vieni’

Che si tratti di un cane da lavoro o da compagnia, la domanda ricorrente è: come addestrarlo bene? L’attitudine del cane ad obbedire agli ordini, può rendere migliore la qualità della vita del suo padrone. Basti pensare ai non vedenti per i quali, l’amico Fido, è un sostegno prezioso per vivere la quotidianità.

Da un buon addestramento anche il cane ne ricava enormi benefici. La sua vita diventa più sicura, perché impara a gestirsi bene nelle situazioni di pericolo. Non esiste un’età giusta per addestrare il cane. Vero è, comunque, che i cuccioli reagiscono meglio ai nuovi stimoli e, di conseguenza, imparano prima.

Che si tratti di un cucciolo oppure no, il cane ha bisogno di un ‘premio’ che lo gratifichi del lavoro ben fatto. Può essere una piccola manciata di crocchette oppure un giocattolo che gli piace tanto. Quindi, ricorda questo trucco se vuoi iniziare ad addestrare il tuo cane.

cane
(Adobe Stock)

Con l’addestramento, un cane può imparare diversi comandi. Noi, ci vogliamo soffermare su quello più diffuso, ovvero il comando ‘vieni’ (o torna). E’ uno dei cosiddetti ‘comandi base’ ed è molto importante perché può salvargli la vita in situazioni di pericolo. Per esempio, se ti scivola il guinzaglio, puoi richiamarlo subito dicendo ‘vieni’, evitando magari che venga investito da un auto. Allo stesso modo, puoi dirgli di venire da te per le coccole.

CheDonna Facebook
Segui anche tu CheDonna su Facebook, clicca l’immagine ed entra nella nostra community!

Ma vediamo come si procede per insegnare al cane questo comando. Schematizziamo di seguito tutti gli step da seguire.

  • Scegli un luogo molto spazioso, con pochi rumori, e siediti a distanza di un metro dal tuo cane.

LEGGI ANCHE –> Crocchette per cani: tutti i trucchi per scegliere quelle giuste per il tuo amico Fido!

  • Chiedi aiuto ad un’amica, così che possa trattenere il cane lontano da te. Questo è un punto cruciale.
  • Chiama il cane col suo nome e aspetta che corra nella tua direzione.
  • Mentre sta correndo, pronuncia la parola ‘vieni’. Così facendo, il cane capirà che dovrà ritornare sempre da te ogni volta che l’ascolterà.
  • Quando arriva da te, premialo subito con una manciata di croccantini e delle carezze. Si sentirà gratificato.
  • E’ necessario ripetere l’esercizio più volte. Il cane deve imparare a ritornare da te a comando e senza premi.

Seguendo questi passaggi, otterrai un buon risultato in poco tempo. Cosa aspetti allora? Prova subito!

Da leggere