Acconciature di Primavera: la corona di trecce come la giovane Scarlet Johannson

La corona di trecce è un’acconciatura raccolta per capelli medi e lunghi che richiama uno stile romantico e sognante ma che può essere interpretato con un po’ di grinta, come Scarlett Johansson.

corona di trecce
(Pinterest)

Questo tipo di acconciatura può risultare a prima vista molto elaborata, ma risulta in realtà di esecuzione piuttosto semplice.

La sua particolarità consiste nel creare una corona di diverso tipo a seconda delle preferenze di chi la indosserà. Può infatti essere realizzata in maniera che assomigli a una tiara, portata in obliquo sulla testa, leggermente inclinata all’indietro, oppure può ergersi come una vera e propria corona sulla sommità della testa, come nel caso di Scarlett Johansson.

L’attrice abbinò la corona di trecce a un abito e a un trucco tutt’altro che romantico e bucolico, come forse qualcuno si aspettava. Al contrario optò per uno stile deciso e molto moderno, che si rivelò una scelta azzeccata.

Sul red carpet tuttavia Scarlett non fu l’unica a presentare un’interpretazione personalissima di quest’acconciatura. Tra le altre anche una estremamente aggressiva che piacerà alle ragazze dallo stile un po’ rock.

Come si porta la corona di trecce

 

 

corona di trecce
(Pinterest)

L’acconciatura dà l’idea che una treccia continua di capelli circondi il capo di chi la indossa, creando l’illusione di un prezioso ornamento.

Anche se molto spesso questo stile raccoglie tutti i capelli in una treccia molto spessa, è anche possibile intrecciare solo una parte dei capelli, lasciando sciolta la parte inferiore e realizzando quindi un’acconciatura semi raccolta che, per quanto elegante, potrebbe risultare forse più semplice da portare tutti i giorni, anche in quelli in cui ci si sente più casual.

Ottieni codice di incorporamento

Tutto sta nel decidere a priori se si intende realizzare una treccia spessa o sottile, in maniera da utilizzare soltanto la parte di capelli necessaria a raggiungere il proprio obiettivo.

Un’altra variante molto interessante e raffinata è quella che prevede una doppia corona di trecce sottili, realizzate e fissate in maniera da essere leggermente distanti l’una dall’altra, creando quindi l’illusione di un doppio gioiello.

Un’ipotesi ulteriore è quella di realizzare una singola treccia che attraversi il capo creando l’illusione di un frontino per capelli. Si tratta di uno stile che ha radici molto antiche e che, con le dovute differenze, ricorda moltissimo l’iconica acconciatura di Frida Khalo e naturalmente quella scelta da Lady Gaga per l’inaugurazione presidenziale di Joe Biden.

Come si realizza la corona di trecce?

I video tutorial presenti in rete sull’argomento sono estremamente dettagliati, ma essenzialmente le tecniche per realizzare la corona di trecce sono due.

Una di esse, la più semplice in assoluto, consiste semplicemente nel dividere i capelli che si desidera intrecciare in due parti identiche. Fatto questo basterà procedere a realizzare una semplicissima treccia a tre capi, come quelle che abbiamo imparato a fare fin da quando eravamo bambine.

La differenza sostanziale rispetto alla treccia più classica in assoluto consiste nel fatto che sarà necessario tirare la treccia verso il lato opposto del capo mentre la si realizza. Una volta terminata la prima treccia andrà fissata con delle forcine al resto dei capelli.

A questo punto si dovrà procedere dall’altro lato, seguendo lo stesso procedimento. Una volta terminata anche la seconda treccia si dovrà sovrapporre alla prima o addirittura intrecciarla alla prima, fissandola nella posizione desiderata con ferretti e forcine.

La seconda tecnica, più elaborata, consiste invece nel realizzare una boxer braid, cioè delle trecce simili a quelle delle atlete del pugilato: in questo modo la treccia (che sarà una sola e non due come previsto dalla prima tecnica), correrà lungo tutto il perimetro del capo rimanendo, allo stesso tempo, perfettamente aderente alla testa.

Il vantaggio principale di questa tecnica consiste nel fatto che il tipo di intreccio impedisce all’acconciatura di crollare e, per questo motivo, quasi non saranno necessari fermagli e forcine.

Da leggere