Tonnarelli cacio e pepe con lime e gamberi rossi: la ricetta dello chef Simone Buzzi

I tonnarelli cacio e pepe con lime e gamberi rossi sono una variante della classica ricetta romana a firma dello chef Simone Buzzi di “È sempre mezzogiorno” su Rai 1 con Antonella Clerici.

Una variante della classica cacio e pepe arricchita dai gamberi rossi e dal lime: sono i tonnarelli fatti a mano, come vuole la tradizione, a firma dello chef Simone Buzzi. Detto anche il “rugantino dei fornelli” per le sue origini romane, possiamo ammirarlo all’opera nel programma televisivo di Rai 1 “È sempre mezzogiorno” condotto da Antonella Clerici.

Un primo piatto, quello proposto da Buzzi, degno di un ristorante stellato ma che possiamo, grazie ai suoi segreti, riprodurlo anche tra le mura domestiche a patto di seguire tutti i suoi consigli.

Per prepararlo avremo bisogno di ingredienti freschi e di qualità, a partire dai gamberi che dovranno essere rossi mentre i tonnarelli saranno più buoni se fatti a mano. Una ricetta tipicamente romana, la cacio e pepe, ma rivisitata in maniera elegante e innovativa. Scopriamola subito.

Ecco la ricetta dei tonnarelli cacio e pepe con lime e gamberi rossi di Simone Buzzi

tonnarelli simone buzzi
Fonte: Canva

Lime, gamberi rossi e la classica cacio e pepe: un connubio vincente per questi tonnarelli proposti dallo chef televisivo Simone Buzzi, il rugantino dei fornelli che nella vita di tutti i giorni, fuori dalle telecamere, è un executive chef.

Tra i cuochi protagonisti del cooking show condotto da Antonella Clerici Simone Buzzi è uno dei più acclamati: allora scopriamo subito la sua ricetta dei tonnarelli cacio e pepe con lime e gamberi rossi.

Ingredienti per 4 persone

Per la pasta

  • 400 g di farina 00
  • 3 uova intere +2 tuorli

Per il condimento

  • pepe nero q.b.
  • pepe rosa q.b.
  • 400 g pecorino romano
  • 1 lime
  • 24 gamberi rossi
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.

Procedimento

In una ciotola impastate farina e uova fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Quindi fate riposare in frigorifero coperto da pellicola per 30 minuti. Trascorso il tempo tiratelo fuori dal frigo e stendetelo con l’aiuto di un mattarello spolverando il piano di lavoro di tanto in tanto con la farina, fino ad ottenere un disco di 0,5 mm. Quindi lo arrotolate e lo tagliate per la dimensione del tonnarello.

Vediamo ora il condimento. Iniziamo dai gamberi: priviamoli del carapace e del budello interno, quindi metà li tagliate a pezzi e li condite con l’olio evo, i due tipi di pepe, rosa e nero, e una grattugiata della scorza del lime, mentre gli altri 12 li lasciate interi per la decorazione.

Nel frattempo mettete a bollire in una pentola dell’acqua salata, quando bolle versate la pasta che impiegherà circa 4-5 minuti a cuocere.

Intanto in una ciotola mettete tutto il pecorino grattugiato con pepe rosa e pepe nero e aggiungete poca acqua fredda fino a formare un composto solido e non liquido. A questo punto la pasta sarà cotta, man mano adagiatela nella ciotola del formaggio e giratela bene con un forchettone. Se dovesse essere troppo asciutta basterà aggiungere poca acqua di cottura alla volta.

Non resta che impiattare: al centro del piatto mettete la pasta, quindi i gamberi precedentemente tagliati e marinati. Intorno al piatto quelli lasciati interi e terminate con un giro di pepe.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Simone Buzzi (@chef_simone_buzzi)

Da leggere