L’imperdibile camicetta bianca in pizzo di sangallo come quella di Flaviana Boni

La camicetta di Sangallo è la preferita di Flaviana Boni: ecco come copiare da lei uno stile estivo e romantico ma con tanta grinta (e pelle nera).

camicetta sangallo
(Pinterest)

Il pizzo di Sangallo è una particolare lavorazione del cotone che viene storicamente eseguita nella cittadina di San Gallo, nel cuore della Svizzera.

Il cotone ricamato con la tecnica di Sangallo è traforato, leggerissimo, elegantissimo e si presta alla creazione di moltissimi look estivi e primaverili che hanno il bianco per protagonista.

Proprio a causa del suo candore e dei suoi piccoli volant così romantici, il pizzo di Sangallo è spesso associato a look super classici e super romantici, adatto a donne femminili, eleganti e delicate.

Naturalmente nell’ambito della moda le regole non sono fatte per durare, e di certo il pizzo di Sangallo nel corso del tempo si è prestato a moltissime interpretazioni. 

La camicetta di Sangallo nei look classici e come la porta Flaviana Boni

camicetta sangallo
(Pinterest)

In linea generale la camicetta di Sangallo si indossa bianca: è il colore tradizionale di questo tipo di tessuto e di certo è il più famoso e apprezzato dalle fashioniste di tutti i tempi.

Anche se le sovrapposizioni sono sempre concesse, il pizzo di sangallo si porta sulla pelle nuda, così da far risaltare per contrasto la trasparenza e la complessità dei ricami. Tra l’altro un tempo venivano realizzati esclusivamente a mano: oggi viene spesso impiegata la tecnologia laser per ottenere risultati finissimi ed estremamente intricati.

Come si abbina la camicetta di sangallo?

Il bianco è una tela perfetta da ravvivare con accessori colorati e appariscenti e in genere viene abbinato a bijoux molto vistosi e di grandi dimensioni. 

Leggi Anche => Ecco come scegliere la collana più adatta al tuo stile e al tuo fisico

Nel caso della camicetta di Sangallo questo stile a contrasto dà certamente i suoi frutti, ma le patite del colore a tutti i costi non dovrebbero tralasciare la possibilità di realizzare look super minimal con accessori assenti oppure sottilissimi e quasi invisibili, così da far risaltare l’unicità del pizzo.

Per quanto riguarda i materiali, invece, al Sangallo vanno abbinati tradizionalmente fibre e tessuti naturali come il cotone, il jeans, il lino. Meno adatti (anzi, praticamente da evitare) l’abbinamento con tessuti sintetici, anche se come in ogni situazione c’è sempre l’eccezione che conferma la regola.

A proporla è Flaviana Boni, fashion influencer dai tipici caratteri mediterranei e dalla bellezza fuori dagli schemi usuali della moda. Flaviana ha deciso di abbinare la sua camicetta estiva preferita a una salopette di similpelle che la rende assolutamente rock e un po’ aggressiva, ma senza che il look perda la delicatezza e l’eleganza tipiche del pizzo di Sangallo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Flaviana Boni (@flaviana.boni)

Un’alternativa molto interessante è quella di abbinare alla camicetta una giacca di pelle leggera, sempre nera e molto rock, oppure un paio di jeans apparentemente usurati e un paio di stivali o di anfibi. Anche in questo caso l’anima delicata del Sangallo si tinge delle sfumature più grunge di uno street style romantico ma assolutamente contemporaneo.

Per chi poi non ha paura di sovvertire completamente le regole c’è la possibilità di indossare il Sangallo nero. Uno stravolgimento eccessivo? Può darsi.

Di certo però indossando una camicetta di Sangallo nera, o un abitino come in questo caso, si riuscirà a far uscire la vera anima sensuale e un po’ trasgressiva di un tessuto dalla lavorazione così classica.

Da leggere