Miguel Bosé choc: “Consumavo quasi 2 grammi di cocaina al giorno”

Miguel Bosé si trova al centro della polemica a causa di alcune dichiarazioni sul suo passato e sulle sue idee negazioniste sul covid.

miguel bose
foto da getty image

Miguel Bosé è uno degli artisti più amati dal pubblico nostrano e non solo. Di recente però si trova al centro della polemica a causa di un’intervista rilasciata a La Sexta, che fa parte del gruppo Mediaset in spagna. Il cantante, tra una confessione e l’altra, ha dichiarato di essere diventato dipendente dalla droga e che soltanto di recente, negli ultimi 7 anni, è riuscito ad uscirne, ma non solo.

Il cantante ha ammesso che per un periodo di era perfino convinto che senza assumere determinate sostanze non fosse in grado di poter creare la propria arte. Quella che gli ha permesso di farsi conoscere ed amare dal mondo intero, ma soltanto poi ha capito che gli sbagliava e che la sua vita stava prendendo una direzione che non gli apparteneva.

Sono arrivato a consumare quasi due grammi di cocaina al giorno ha dichiarato Bosé, lasciando tutti senza parole di fronte alla sua confessione per poi aggiungere: “Oltre a fumare marijuana e a prendere pastiglie” ha concluso.

Miguel Bosé era dipendente dalla droga, ma attenzione non sono state queste dichiarazioni a far storcere il naso ai suoi fedeli sostenitori, ma quelle legate alla scomparsa di sua madre, Lucia Bosè.

Miguel Bosé spiazza: “Mia mamma non è morta di covid. Sono un negazionista”

Miguel Bosé mascherine
foto proveniente da instagram

Miguel Bosé, durante il corso dell’intervista, ha dichiarato di essere un negazionista sulla pandemia attualmente in corso, quella che da un anno ormai a questa parte sta piegando il mondo intero e sulla scomparsa di sua madre Lucia Bosé afferma che a strapparla a questa vita non è stato il virus in questione, come invece hanno riportato i giornali, ma qualche altra cosa.

LEGGI ANCHE –> Miguel Bosé, l’ex compagno e i figli “surrogati”: una causa milionaria

“Sono un negazionista e lo dico a testa altaha dichiarato il cantante senza troppi giri di parole. “La verità non è nota perché c’è un piano escogitato in modo che non si sappia. Mia madre? Non è stato il virus a ucciderla, ma qualcos’altro…” ha proseguito lasciando il suo fedele pubblico senza parole. “Se parlassi direi cose molto pericolose per chi aveva il compito di doverla curare” ha concluso, lanciando pesanti insinuazioni nei confronti di chi si occupava della salute dell’attrice simbolo del cinema nostrano.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da BOSÉ_INSTAMATRIX (@miguelbose)

Miguel Bosé è un negazionista ed è convinto che il virus che ha cambiato da un anno le nostre vite non esista davvero, ma che dietro ci sia altro di cui non siamo a conoscenza.

Da leggere