Sei stanca? Ecco come chiedere aiuto al tuo partner in casa senza che lui possa dirti di no

Scopri come chiedere aiuto al partner per svolgere insieme i lavori in casa.

Se anche tu fai parte di quel gruppo di donne che pur vivendo una relazione felice e appagante si sente ad un punto morto quando si tratta della suddivisione dei compiti da gestire in casa, oggi abbiamo la soluzione per te.

Spesso, infatti, ci si limita a percepire il problema senza ragionarci a fondo e credendo così che non ci sia una soluzione. La verità, per fortuna, è che anche il tuo partner può collaborare e a volte per far si che ciò avvenga basta solo cambiare punto di vista e chiedere il suo contributo.

Come convincere il partner a dare il suo contributo in casa

coppia pulizie
fonte foto: Adobe Stock

Oggi, le modalità di vita delle famiglie non sono più quelle di una volta. Ogni coppia si trova quindi a gestire situazioni e problemi diversi. Così, consigliarsi con le amiche può non rivelarsi sempre utile. Ci sono infatti casi in cui abituate ad un compagno sempre pronto a prendere l’iniziativa in casa, anche le amiche più strette potrebbero non capirti. Cosa fare in tal caso? Tralasciando la storia di una donna che si è rivalsa in tribunale contro il marito, vincendo la causa, ci sono mosse più semplici e meno lesive per la coppia che si possono mettere in atto.

Il segreto sta nel cercare la complicità del tuo compagno, ricordandoti che se non ti aiuta non è necessariamente perché se ne frega. Forse non è mai stato abituato a farlo. Scopriamo quindi come agire per cambiare le cose.

Parlare con sincerità. Il primo passo da compiere (e forse il più difficile) è quello di ammettere la tua frustrazione. Parla con lui e spiegagli che anche se probabilmente è stato abituato ad altro, non ami dove gestire tutto e hai bisogno del suo contributo. Fagli capire che avere una mano da lui è importante e non accusarlo per non averci pensato prima. La collaborazione nasce dalla comprensione reciproca e questo dovrà quindi essere il tuo punto di partenza.

Fare una lista delle cose da fare. A volte siamo così brave a far sembrare semplici anche le mansioni più complesse che chi ci guarda potrebbe non sospettare che per noi siano un peso. Fare una lista delle tante cose da fare lo aiuterebbe a capire la mole di impegni che devi assolvere ogni giorno. A quel punto potreste vagliare insieme il lungo elenco e dividervi le cose da fare.

Fate le cose insieme. Per i primi tempi può essere utile spiegarli gli aspetti che non conosce ed un modo simpatico ed in grado di ravvivare il rapporto è quello di fare le cose insieme. Oltre a divertirvi potreste scoprire una complicità tutta nuova ed in grado di portare giovamento alla coppia.

Mostrati felice di questa nuova modalità. Farlo sentire gratificato e indispensabile è sicuramente un buon modo per incentivarlo ad offrirti il suo aiuto in modo sempre più spontaneo. E chissà che piano piano non sia proprio lui a proporsi per mansioni mai svolte prima. Dopotutto una volta partiti, continuare sarà sicuramente più semplice.

Fare le pulizie e occuparsi della gestione della casa non deve essere necessariamente una cosa tediosa. E imparare a dividersi i lavori è sicuramente il primo passo da compiere. Nel farlo, però, ricorda di non essere troppo esigente e di lasciare al partner la sua libertà. In caso contrario renderesti il tutto pesante, rischiando di non farlo mai più avvicinare neppure ad un’aspirapolvere.