Cosa devi avere vicino al lavello della cucina? Scoprilo

In cucina non bisogna mai tralasciare nulla, l’organizzazione è importante, scopriamo come organizzare lo spazio intorno al lavello.

In cucina non solo deve regnare la pulizia accurata ma anche l’ordine per permettervi di preparare tutto in poco tempo e senza grande difficoltà. Si sa che se la cucina risulta funzionale e organizzata non perderete tempo a preparare le pietanze e servirle visto che riuscite ad avere tutto sotto mano.

Cucina
Foto:Pixabay

Ma vi siete chiesti mai cosa ci deve stare intorno al lavello? Quali sono gli accessori indispensabili? Scopriamolo insieme.

Come organizzare lo spazio intorno al lavello

La cucina ordinata e funzionale è alla base di tutto per non parlare poi della pulizia. Scopri come pulire bene e in profondità. Quando si decide di rinnovare la cucina si chiede sempre aiuto ad un esperto che saprà consigliarvi al meglio in base agli spazi come realizzare una cucina funzionale. Ma spesso non si presta la giusta attenzione, la cucina deve essere molto funzionale soprattutto la zona intorno al lavello. Non ci devono essere troppe cose, accessori ma un minimo si, per garantirvi di lavorare bene e con tutto a portata di mano.

Innanzitutto vicino al lavello non possono mancare stracci e spugne necessarie per la pulizia delle stoviglie. Quindi procuratevi una vaschetta piccola contente una spugna, retina e panno morbido, in questo modo ogni volta che dovrete lavare qualcosa non perdete tempo a cercarla sotto il lavello. Ricordate di lavare periodicamente le spugne e lasciarle asciugare all’aria per evitare che possa proliferarsi la muffa. Non solo anche il detersivo che utilizzate per la pulizia delle stoviglie. Ormai in commercio si trovano tante soluzioni confortevoli, adatte a ogni esigenza.

L’idea di avere uno scolapiatti da mettere al momento sul piano adiacente al lavello è un’ottima idea. In questo modo non farete altro che eliminare l’acqua in eccesso dalle stoviglie prima di asciugarle e riporle nel mobile. Se non avete a disposizione lo sgocciolatoio vicino al lavello, potete collocarlo sul piano da lavoro. In questo caso specifico, ricordate di mettere sotto lo scolapiatti un panno morbido in microfibra per evitare che possa cadere acqua sul top. Dopo ogni utilizzo lasciate asciugare bene sia il panno che lo scolapiatti, poi dopo aver lavato tutto ricordate di rimuoverlo così da avere una cucina ordinata e piena di cianfrusaglie.

Affiancate anche un contenitore porta posate allo scolapiatti se non c’è l’ha, così da far eliminare l’acqua in eccesso prima di asciugare le posate e utensili. Potete acquistarli, ma ricordate di lavarli sempre con il semplice detergente per piatti addizionato all’aceto di vino bianco. Concentratevi soprattutto alla pulizia della base per evitare che possa formarsi la muffa e calcare.

Evitate di avere intorno al lavello barattoli contenenti spezie o sale, zucchero e caffè, per evitare che gli schizzi di acqua possano rovinare i barattoli soprattutto se hanno in coperchio. Inoltre dovete fare in modo di avere libero per facilitare la pulizia, infatti i nostri consigli mirano a quello, evitate di mettere vicino al lavello i pannelli forati con mestoli, sarebbero esposti a continue gocce di acqua che possono macchiare e lasciare residui di calcare.

 

Da leggere