Hai sempre fame? Questa bevanda potrebbe aiutarti

C’è una bevanda che aiuta a lenire il senso di fame rivelandosi un buon espediente quando si è a dieta. 

donna con tazza
fonte foto: Adobe Stock

Uno dei più grandi timori di chi si trova ad affrontare una dieta è il senso di fame che si presenta nei momenti più insoliti e che spinge spesso e volentieri a tante piccole trasgressioni. Spesso la fame può presentarsi a metà mattina o durante il pomeriggio. Tante volte, però, può insorgere già poco dopo aver mangiato. In questi casi c’è chi resiste stoicamente e chi, invece, preferisce tamponare la sensazione con un frutto o con altri alimenti. Ebbene, una soluzione poco convenzionale potrebbe essere il caffè. Oltre ad essere ormai noto per i suoi tanti effetti benefici, il caffè è infatti in grado di placare la sensazione di fame. E tutto mentre aiuta la digestione e il consumo delle calorie ingerite.

Bere caffè aiuta a lenire la fame e fa dimagrire

caffè
fonte foto: Adobe Stock

Secondo alcuni studi, bere il caffè andrebbe ad interagire con gli ormoni che regolano la sensazione di fame, meglio conosciuti come grelina, leptine e peptide YY. Una sensazione che si protrarrebbe per circa 60 minuti e che su alcuni volontari pare sia risultata più efficace con il caffè decaffeinato, responsabile dell’aumento dei peptidi YY che a loro volta riducono il senso di fame. Un argomento ancora sicuramente in fase di studio ma che si rivela molto importante per chi ama il caffè e potrebbe iniziare a considerarlo un alleato della dieta.

Dopotutto è già risaputo che il caffè che è ricco di proprietà riesce, tra le altre cose, ad accelerare il metabolismo e a far bruciare più calorie. Motivo per cui viene spesso usato da chi è a dieta come un aiuto in più. Se poi si considera che si tratta di una bevanda ricca di proprietà benefiche è chiaro come berlo sia ormai sia un piacere che un modo pre prendersi cura di se. Ricordiamo, infatti, che il caffè aiuta a:

  • Dona energia
  • Accelera il metabolismo
  • Migliora le performance sportive
  • Fa bene al cuore
  • Aiuta a combattere i radicali liberi
  • Facilita la digestione
  • Contrasta il diabete
  • Fa bene al cervello
  • Aiuta a bruciare le riserve di grasso
  • Contribuisce a rallentare malattie come il morbo di Alzheimer e quello di Parkinson

Per far si che il caffè sia considerato davvero una bevanda sana, ovviamente, va consumato senza zucchero. Quanto alle quantità si pensa vadano bene dalle 3 alle cinque tazze al giorno. Con una limitazione più forte per chi è in gravidanza.

Esistono infine delle controindicazioni da tenere sempre a mente. La caffeina su alcuni soggetti può agire in modo da renderli nervosi. In tal caso è preferibile scegliere la versione decaffeinata. Inoltre se si soffre di pressione alta o di gastrite, ulcera o reflusso gastro esofageo è meglio limitarne o evitarne del tutto il consumo. Come sempre, in caso di dubbi, è bene chiedere un parere al medico curante.

Da leggere