Le cinque cose da non dire mai ad un’amica depressa

Scopri quali sono le frasi da non dire mai ad un’amica depressa.

ansia e depressione
effetto werther (Foto: Pixabay)

Quando si vive un rapporto di amicizia si è abituati a confrontarsi in un certo modo, dando sempre per scontato che basta dirsi ciò che passa per la mente per comprendersi al volo. A volte, però, ci sino situazioni diverse che impongono una certa presa di coscienza, sopratutto se si ha a cuore il benessere di chi ci sta accanto. Se si ha un’amica depressa, ad esempio, ci sono frasi che non si dovrebbero mai dire in quanto inutili e dannose per la sua persona. Vediamo insieme quali sono le più comuni e che andrebbero evitate. Un modo per sensibilizzarsi un po’ e per non rischiare di compromettere l’amicizia.

Le cose da non dire mai ad una persona depressa

Amiche in confidenza
Un’amica che conforta l’altra – Fonte: Adobe Stock

È vero, vedere un’amica improvvisamente depressa o sentirla manifestare questo disagio può cogliere alla sprovvista. Così, capita spesso di avere l’illusione di poter migliorare le cose semplicemente cercando di spronarla o di tirarla su di morale.

La verità, però, è che la depressione è qualcosa di ben più complesso del sentirsi tristi per qualcosa. Si tratta di una condizione che va capita e affrontata in modo preciso e per la quale le frasi fatte sarebbero sempre da evitare. Scopriamo quindi quali, tra le più comuni, andrebbero proprio messe da parte.

Tirati su. Questa è solitamente la risposta quasi automatica che si da ad un’amica depressa. Il punto è che se bastasse una semplice esortazione per riuscirci, molto probabilmente l’amica avrebbe già risolto il tutto da sola. La depressione non è una cosa che si sceglie ma che si vive. E farla sentire maggiormente impotente è inutile quanto controproducente. Molto meglio cercare di capire come si sente esattamente ed offrirle il proprio sostegno incondizionato.

C’è chi sta peggio di te. Altra frase che non aiuta nessuno. Perché per quanto sia vera non riesce a sortire l’effetto che si vorrebbe. Tutti ci sentiamo tristi o depressi per problemi personali e questo nonostante nel mondo ci siano sempre persone che stanno sia meglio che peggio. Perché una tale realtà dovrebbe mutare il modo di sentirsi? La depressione non è legata a ciò che si ha. E questa sarebbe la prima cosa da comprendere per poter offrire un aiuto sincero.

Sei troppo negativa. Per quanto sia oggettivament vero che una persona depressa risulta spesso anche negativa, accusarla di esserlo non le sarà d’aiuto. Sarebbe un po’ come dire a qualcuno che si sente male che si sta lamentando. È ovvio che da amica deve sentirsi libera di esprimere ciò che sente e se è depressa la maggior parte delle sue emozioni saranno probabilmente negative. Ancora una volta, offrire appoggio e amicizia risulta la scelta migliore.

È tutto nella tua testa. Forse per certi versi è così ma è proprio questo il problema. E dire ad una persona che accusa un male al braccio che sta male perché questo è rotto, non fa passare il dolore. Si tratta quindi di un’ennesima frase sbagliata che sarebbe meglio evitare perché ha come unico risultato quello di far sentire più sola una persona che sta vivendo un momento di profondo sconforto.

Tutti abbiamo dei problemi. Un’altra frase che non porta a niente è questa. Sopratutto se seguita dall’elenco dei propri problemi. Si avrà come unico risultato quello di far sentire sola la persona che si ha accanto e di far aumentare il suo senso di sconforto e di abbandono.

donna triste
fonte foto: Adobe Stock

Cosa dire, quindi, ad una persona depressa? La prima cosa da fare è cercare di esprimerle la propria vicinanza. Imparare a conoscere il problema potrebbe essere una spinta in più così come potrebbe esserlo il consigliarle di parlarne con qualcuno e di farsi seguire da uno psicoterapeuta. In questo modo le si darà un aiuto concreto, ancor più se supportato da ascolto e vicinanza. Ciò di cui ha davvero bisogno un’amica che sta attraversando un momento buio della sua vita.