Quante bugie ti dici ogni giorno? La risposta ti sorprenderà

Ti capita mai di dirti bugie? La risposta è si. E il numero di volte potrebbe davvero sorprenderti.

donna buia
fonte foto: Adobe Stock

Si parla spesso di sincerità senza pensare che tante volte la prima persona a cui raccontiamo bugie siamo noi stessi. Ebbene si. Anche se non tutti ne sono consapevoli, ogni giorno una persona media tende a dirsi dalle 3 alle 8 bugie, anche più volte.

Ovviamente non si tratta di bugie enormi (almeno non sempre) ma di stratagemmi per dare alla mente il tempo di adattarsi o per vivere meglio un determinato momento. Da qualsiasi punto di vista si scelga di vedere le cose, però, il risultato non cambia. Anche i più sinceri tra noi tendono a mentire a se stessi. Vuoi sapere come? Continua a leggerci.

Le bugie che ti racconti ogni giorno

Bugiardi patologici: cosa li spinge a mentire così tanto?
fonte foto: Istock photo

Prima di dare il via all’elenco è bene precisare che anche quando si tratta di noi ci sono bugie e bugie. E finché ci si “inganna” su delle minuzie ci si può anche passare sopra. È importante, però, rendersi conto che a volte anche la più piccola bugia può nasconderne di grandi. E quando queste diventano davvero di grande entità sono il campanello d’allarme di qualcosa che non va e che andrebbe cambiata.

Per questo motivo è sempre importante tenere sotto controllo ciò che si dice e scegliere di intervenire ogni qual volta la situazione lo richiede. Detto ciò, passiamo alle bugie più o meno innocue che ci raccontiamo ogni giorno e scopriamo quante ce ne diciamo.

Altri cinque minuti. Quante volte ce lo diciamo al suono della sveglia? Peccato che nella maggior parte dei casi i cinque minuti diventano 10 e ci portano a dover fare tutto di corsa e con l’affanno. Eppure, sebbene ogni giorno abbiamo la riprova di come si tratti di una piccola bugia, il mattino dopo non riusciamo proprio ad evitare di ripeterla.

Sto bene. Quasi ogni giorno ci capita di ripetercelo. A volte anche quando non è vero. Ci si sente stanchi per il troppo lavoro, ancora assonnati per le poche ore di sonno, eppure ci si ripete che va tutto bene. A volte, però, fermarsi e ammettere che le cose non stanno proprio così potrebbe essere il punto di partenza per migliorare la propria vita.

Non ho tempo. Questa bugia rientra tra quelle che si dicono prima di tutto agli altri ma che sempre più spesso ci si ripete per motivarsi un diniego che ci si da. Magari si ha voglia di leggere un buon libro, di prendere un caffè con un’amica o di seguire un corso di yoga. E sapendo di non poterlo fare, la prima cosa che ci si dice è che non si ha tempo. La verità, però, è che tante volte il tempo si trova. Basta solo volerlo ed ingegnarsi a fare cose diverse in momenti diversi. Ciò che conta è ascoltarsi e soffermarsi ogni volta che ci si giustifica così. Imparare a trovare modi alternativi renderà la vita più piacevole e darà prova di essere in grado di cambiarla in meglio anche solo provandoci.

Ancora uno. Un dolcetto tira l’altro e quando non si riesce a fermarsi la prima cosa che ci si dice è ancora uno. Bugia colossale visto che il più delle volte si finisce con l’andare molto più avanti. In questi casi, se si è consapevoli di non riuscire a mantenere la parola data a se stessi è meglio non cedere neppure al primo tentativo. Oppure, se si ha voglia, si può optare per gustarsi quel che si vuole senza doversi ripetere continuamente che si tratta dell’ultimo. Si mangerà con meno sensi di colpa e probabilmente si eviterà di dirsi una bugia.

Lo faccio dopo. Quante volte si dice? Rimandare però, specie se non c’è una vera ragione per farlo, porta spesso a non fare affatto qualcosa. Ogni qual volta ci si trova a rimandare, quindi, è bene fermarsi e chiedersi perché lo si sta facendo. E se non ci sono ragioni precise ci si dovrebbe interrogare su quanto si ha voglia di fare una determinata cosa e su quanto sia necessario farla. Se non si ha proprio modo di evitarla la scelta migliore è spesso quella di farla subito. In questo modo ci si toglierà il pensiero. Si eviterà di mentire a se stessi e ci si sentirà più energici.

Più di così non posso fare. È sempre vero? Tante volte ci si dice così per non sentirsi in colpa o per sentirsi soddisfatti di se anche se in fondo si sa che si sarebbe potuto fare di più. La verità è che ognuno di noi conosce la risposta a quest’affermazione. E quando si sente una sensazione di disagio nel proferirla probabilmente è perché qualcosa di più si potrebbe effettivamente fare. Un buon punto di partenza per rimettersi in gioco e agire.

Da domani mi metto a dieta. Quante volte ce lo siamo detti? E quante lo si fa veramente? Questa è una delle bugie più comuni che si dicono almeno 3 volte l’anno se non ad ogni week end o giorno di festa. Visto che non si deve dimostrare niente a nessuno, si potrebbe evitare di dirlo, smettere di aspettare domani e iniziare un approccio diverso all’alimentazione. Seguire una dieta sana e bilanciata, ad esempio, è un buon modo per vivere bene senza particolari restrizioni. Ciò che conta è non mentirsi perché più lo si fa e più si rischia di vivere il cibo con uno spiacevole senso di frustrazione.

Non accadrà mai. Che si dica in positivo o in negativo questa è una bugia che ci si dice o per rassicurarsi su qualcosa che si teme o per non sperare in qualcosa di più per se stessi. La verità è che la vita è troppo imprevedibile per poter fare una simile affermazione. Molto meglio impegnarsi al massimo affinché le cose brutte non accadano e dare il meglio di se per far si che si verifichino quelle corrette.

Non mi importa. Altra affermazione che si è soliti dire più per prendere le distanze dalle proprie emozioni che per reale convinzione. Negare che una cosa sia accaduta o che faccia male, però, non fa mai bene. Bisogna ascoltarsi, accogliere i propri sentimenti e lasciarsi il tempo e lo spazio per viverli e lasciarli andare. Solo così ci si farà davvero del bene e si metabolizzerà quanto accaduto senza covare rabbia, risentimento, delusione o altro per cose che se lasciate andare possono trasformarsi in momenti di crescita.

Basta. Altra bugia che ci si dice quando si arriva al limite. Peccato che dopo essersi ricaricati un po’ si torna a perpetrare quegli atteggiamenti che portano ogni tot ad andare fuori di testa. Fermarsi davvero un attimo sulla parola basta e sul perché la si sta dicendo potrebbe aprire gli occhi su quali aspetti della vita dovrebbero essere cambiati o quantomeno modificati. Un modo per trasformare la bugia in una promessa in grado di portarci a vivere meglio.

donna bugiarda
Fonte photo: Istock

Dirsi delle bugie è sempre deleterio. Certo, a volte possono aiutarci a prendere tempo e a predisporci mentalmente ad una realtà che fatichiamo ad accettare. Tuttavia quando diventano continue e sopratutto quando sono così piccole da poter effettivamente essere cambiate in una promessa, vale sempre la pena di lavorarci su. Così facendo, si avrà un miglior rapporto con se stessi andando incontro ad una vita migliore.

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti