Ecco gli errori più comuni da evitare quando prepari la pasta al forno

Che sia una lasagna, cannelloni o un timballo quando prepariamo la pasta al forno dobbiamo evitare alcuni errori di base.

lasagne secche
Foto di alleksana da Pexels

Quando prepariamo la pasta al forno, che siano lasagne, cannelloni, o un timballo poco importa, possiamo commettere alcuni errori comuni che ne compromettono il risultato.

La pasta al forno è bella perché è varia, infatti, possiamo declinarla in tantissime ricette, dalle classiche sfoglie di lasagne ai cannelloni ripieni di ricotta e spinaci o di carne, fino ad arrivare ai classici timballi ottimi per riciclare la pasta avanzata.

Ma tutte queste preparazioni hanno alla base una serie di errori da non commettere: scopriamo quali sono per un risultato eccezionale.

Ecco gli errori da evitare con la pasta al forno

Sono davvero innumerevoli le ricette per preparare la pasta al forno: dalle versioni con il sugo di carne a quelle a base di verdura. Dalla besciamella ai formaggi, insomma possiamo davvero spaziare come più ci piace a patto di non commettere questi banali errori.

Ecco i più comuni da evitare per non compromettere il risultato della pasta al forno.

1) Basi pronte. Se pensiamo che usando un sugo pronto e una besciamella nel cartone possiamo portare a tavola un piatto di qualità ci sbagliamo. Non che questi prodotti non siano pratici e comodi, ma se vogliamo realizzare un piatto da chef puntiamo sulla qualità dei prodotti. Iniziamo col preparare noi la besciamella fresca, ecco i trucchi per farla liscia e cremosa.

Stesso discorso vale per il sugo, che sia un ragù di carne, o di verdure meglio sempre quello fatto in casa. La pasta è forse l’unico ingrediente su cui possiamo soprassedere, ma è chiaro che se facciamo una lasagna con la sfoglia stesa a mano da noi o da un pastificio, avrà tutto un altro sapore.

2) Non mettere grassi a sufficienza. Non dobbiamo certo farci venire il colesterolo ma nemmeno essere troppo parsimoniosi quando cuciniamo un piatto di pasta al forno. Insomma la via di mezzo non guasta. Prima di tutto è importante ungere il fondo della pirofila per non far incollare tutto e poi perché, che sia burro o olio, conferirà più sapore al nostro piatto.

3) Non precuocere o farlo male. Prima di infornare la nostra pasta al forno, dobbiamo prelessare la pasta, sia che siano lasagne, sia che sia la pasta di semola del timballo. Ovvio che non dovremo poi lavarla sotto l’acqua per fermare la cottura, altrimenti diventerà insipida e sciapa. Per questa seconda tipologia basterà scolarla semplicemente al dente un paio di minuti prima e non di più.

4) Condimento troppo liquido. Cosa c’è di peggio che vedere sul fondo della teglia quell’acquetta scolorita poco invitante? Questo inconveniente accade quando prepariamo una besciamella troppo lenta, un sugo troppo liquido o non strizziamo bene la mozzarella prima di metterla nella pasta. L’unica eccezione del condimento leggermente più liquido è concessa solo quando non facciamo la pre-cottura della lasagna, altrimenti regoliamoci per non far il laghetto nella pirofila.

5) Non prestare attenzione alla superficie. L’ultimo strato dovrà essere curato a dovere per far sì che si formi quella deliziosa crosticina invitante e allora non dimentichiamo di mettere del Parmigiano o Grana grattugiato, ma anche una spolverata di pangrattato che donerà subito croccantezza al nostro piatto. Il forno posizionatelo nei minuti finali a grill e il risultato sarà garantito. Occhio però a non bruciarla.

lasagne al sugo
Pixabay

Scopri anche perché le lasagne vengono secche.