Hai poca memoria? Potrebbe essere colpa dello stress

Se ti capita spesso di avere problemi di memoria, la causa potrebbe essere lo stress eccessivo. Scopri perché e come rimediare.

memoria a breve termine
Ragazza smemorata, Istock

Capita a tutti prima o poi di dimenticare cosa si stava dicendo o pensando un attimo prima o dove si sono messe le chiavi di casa. Una piccola mancanza che fa sorridere ma che inizia a diventare una costante può innervosire o addirittura preoccupare.

Eppure, le cause per una carenza di memoria possono essere tante e tra queste figura lo stress. Problema che di questi tempi affligge un po’ tutti e che pertanto è bene tenere in considerazione.

Lo stress fa male alla memoria: ecco perché

Alimenti che aiutano la memoria
Fonte foto :iStock Photos

Quando si vive in condizioni di stress, il cervello così come tutto l’organismo si trova a lavorare sotto pressione. Così, se è vero che a piccole dosi, lo stress e l’ansia possono aiutare ad essere più attenti e concentrati, quando diventano troppo invadenti il risultato è una condizione alterata della mente che può portare, tra le altre cose, ad una scarsa memoria.

Un dato importante che arriva direttamente dalla scienza. Sono diversi, infatti, gli studi che hanno trovato una correlazione tra stress e perdita di memoria. In particolare, uno studio condotto qualche tempo fa presso l’università di Berkley, aveva portato alla luce come la sostanza bianca che si trova tra i due emisferi del cervello e che fa da ponte tra essi, tende a ridursi quando ci si trova sotto stress. Cosa che, inevitabilmente, porta anche a dei problemi di memoria.

Un danno che non va visto come permanente visto che il cervello si rigenera di continuo ma che se non viene preso per tempo può diventare la norma. Motivo per cui, è sempre bene tenere sotto controllo lo stress e cercare di limitarlo in tutti i modi possibili.

Come alleviare stress e conseguente perdita di memoria

salute
Fonte foto: adobe stock

Purtroppo come molti sanno, non sempre è facile eliminare lo stress. Sopratutto se questo arriva da situazioni che non si possono controllare come un capo o dei colleghi insopportabili o la mancanza di denaro. È anche vero, però, che restare immobili ad osservare la propria vita andare a rotoli non è utile in nessun caso. E per questo motivo è preferibile prendersi cura di se iniziando a lavorare su tutti gli aspetti possibili come:

  • Supportarsi prendendo appunti e stilando promemoria per i momenti più critici
  • Evitare di immergersi in nuove situazioni stressanti
  • Frequentare persone piacevoli e che sanno rallegrare la giornata
  • Fare sport
  • Mangiare in modo sano e bilanciato
  • Meditare
  • Praticare un’attività che aiuta a rilassarsi
  • Dormire di più
  • Parlare con uno psicoterapeuta per imparare a gestire meglio le situazioni stressanti

Detto ciò, è bene ricordare che a volte la perdita di memoria può anche essere un campanello d’allarme per disturbi di vario genere. Al fine di non correre rischi, quindi, è consigliabile chiedere aiuto al proprio medico curante.

Tecniche di memorizzazione per bambini
Photo AdobeStock

E, qualora emergesse che il problema è davvero “solo” lo stress, agire in merito per cercare di risolverlo. In questo modo oltre a poter contare sulla propria memoria si potrà vantare una vita più serena e piacevole da vivere.

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti