Chiacchiere di Carnevale salate: la ricetta che non ti aspetti

Le chiacchiere di Carnevale non sono solo dolci ma esiste anche una versione salata: ecco la ricetta che non ti aspetti ideale per Martedì Grasso.

chiacchiere carnevale salate
Adobe Stock

Come ogni Martedì grasso che si rispetti le chiacchiere, bugie, cenci o frappe sono uno dei dolci tipici da presentare per l’occasione. Ma accanto alla versione dolce ne esiste anche una salata.

In questo caso le chiacchiere diventano un antipasto per accompagnare ad esempio salumi e formaggi. Ma ideali anche per un aperitivo.

Una preparazione di base molto semplice e che stupirà i vostri commensali grazie a questa variante salata delle chiacchiere di Carnevale: ecco la ricetta che non ti aspetti.

Scopri la variante salata delle chiacchiere di Carnevale

chiacchiere salate
pixabay

Da sempre conosciute nella loro versione dolce come tipici dolci di Carnevale le chiacchiere sono ottime anche da gustare salate in accompagnamento a un fresco bicchiere di prosecco e ottimi salumi e formaggi.

Un aperitivo ideale da proporre per Martedì grasso e che porterà subito aria di festa in casa. Di certo non si tratta di un sfizio dietetico ma per una volta possiamo fare uno strappo alla regola, poi da domani torneremo a consumare cibi più leggeri.

Dopo avervi mostrato la variante dolce delle chiacchiere di Carnevale del maestro Iginio Massari scopriamo allora come si preparano queste chiacchiere salate con una ricette che non ti aspetti.

Ingredienti

  • 60 g di Parmigiano o Grana grattugiato
  • 125 g di farina 00
  • 1 uovo
  • 20 g di vino bianco (2 cucchiai circa)
  • 15 g di olio evo
  • mezzo cucchiaino di bicarbonato
  • 1 pizzico di pepe nero
  • 1 cucchiaino di sale
  • olio di arachidi q.b.

Preparazione

Mettere in una ciotola il Parmigiano o Grana grattugiato, la farina, il vino, l’uovo, il bicarbonato, l’olio evo, il sale e il pepe e impastare. Se abbiamo un’impastatrice o il Bimby procediamo con lo strumento elettrico altrimenti con le mani.

Creiamo un impasto omogeneo e poi lo avvolgiamo nella pellicola trasparente e lo lasciamo riposare per 30 minuti a temperatura ambiente.

Trascorso il tempo prendiamo la macchinetta per fare la pasta, o se non l’abbiamo il mattarello, stendiamo l’impasto in sfoglie molto sottili, di circa 2 millimetri.

Poi con l’apposita rotella dentellata ritagliamo dei rettangoli, così da formare le tipiche chiacchiere, e facciamo un taglio al centro sul lato più lungo.

A questo punto scaldiamo l’olio di semi di arachidi in una padella antiaderente con i bordi leggermente più alti. Adagiamo nell’olio poche chiacchiere alla volta e facciamole friggere da un lato girandole poi dall’altro. Quindi le tiriamo su con una schiumarola e le lasciamo scolare su dei fogli di carta da cucina assorbente.

Una volta che si saranno raffreddate le spolveriamo con del Parmigiano grattugiato sopra, se vogliamo, altrimenti le serviamo direttamente con salumi e formaggi formando un elegante tagliere.

Non solo potremo aggiungere all’impasto anche delle spezie, se gradite, in modo da personalizzare come vogliamo la ricetta.

Essendo fritte le chiacchiere non si manterranno per troppi giorni quindi si consiglia di consumarle entro 1-2 giorni al massimo.