Stitichezza? Ecco i cibi più ricchi di fibre e che ti aiuteranno a combatterla

Assumere il giusto quantitativo di fibre fa bene sia alla salute che all’intestino. Scopriamo quali sono i cibi più ricchi di fibre per contrastare la stitichezza.

donna con mela
Fonte foto: Adobe Stock

Chi soffre di stitichezza sa bene come questo problema, specie se protratto nel tempo, sia in grado di interferire con la qualità della vita. Senso di gonfiore ed emicrania sono infatti solo alcuni dei sintomi più fastidiosi e che rendono la situazione ancor più difficile da tollerare.

Posto che la prima cosa da fare in caso di stitichezza è indagare il perché del problema, esistono degli alimenti che possono aiutare a contrastarla. E tra questi ci sono quelli ricchi di fibre e pertanto particolarmente utili per aiutare l’intestino a ritrovare la giusta regolarità. Scopriamo quindi quali sono gli alimenti che contengono più fibre.

I cibi ricchi di fibre ed in grado di contrastare la stitichezza

rimedi stitichezza
Fonte Foto:Adobe Stock

Quando si hanno problemi nello svuotarsi completamente, l’alimentazione riveste sempre un ruolo importante. Ci sono infatti cibi che grazie alle loro proprietà benefiche possono fare la differenza, aiutando a contrastare anche i casi di stitichezza più ostinata.

Tra questi spiccano quelli ricche di fibre, indispensabili per aumentare il volume delle feci e per aiutare ad andare di corpo in modo naturale. Purtroppo con l’alimentazione odierna, si tende a consumare sempre meno i cibi che ne contengono. È utile quindi coprire quali sono in modo da arricchire la propria alimentazione con gli alimenti giusti.

La crusca di frumento. Si tratta di uno degli alimenti che contiene più fibre in assoluto e che risulta essere particolarmente efficace contro la stitichezza. Tra le altre cose risulta anche semplice da mangiare. Basta infatti inserirla a colazione (avendo cura di sceglierla senza zuccheri) o nelle insalate per fare il pieno di fibre.

La crusca d’avena. Anche la crusca d’avena si rivela molto utile contro la stitichezza. Agendo all’incirca come quella di frumento, aiuta l’intestino a lavorare meglio e a liberarsi con maggior facilità.

I legumi. Un’altra ottima fonte di fibre sono i legumi. Unica cosa, bisogna prestare attenzione all’effetto meteorismo e pertanto si consiglia sempre di introdurli con moderazione in modo da capire la tolleranza personale. Fatto ciò si potrà andare aumentando la dose garantendosi così un altro valido apporto di fibre e di proprietà benefiche per la salute.

I carciofi. Questi vegetali sono tra quelli che contengono maggiori fibre. Oltre a disintossicare il fegato sono anche utili per aiutare l’intestino e la funzionalità dell’organismo in generale.

La frutta secca. Anche la frutta secca è ricca di fibre. Inoltre contiene molto magnesio che in caso di stitichezza è sempre un grande aiuto. Ciò che conta è inserirla nella giusta quantità in modo da non trasformare in un problema il suo valore calorico che è sempre molto alto.

Le mele. Non tutti lo sanno ma anche le mele contengono fibre molto utili. Quando vengono cotte, infatti, rilasciano inulina e zuccheri in grado di stimolare il transito intestinale. Se mangiate crude è meglio consumare anche la buccia scegliendo ovviamente mele biologiche.

I kiwi. Anche i kiwi contengono una discreta dose di fibre. Non a caso, vengono considerati amici dell’intestino.

In genere, per una corretta alimentazione volta anche a sconfiggere la stitichezza, si dovrebbero assumere circa 30 grammi di fibre al giorno. Cosa che sarà molto più semplice sapendo quali sono gli alimenti che, appunto, ne contengono di più.

intestino
Intestino felice e intestino triste – Fonte: Adobe Stock

Ricordiamo ancora una volta che questi consigli sono da ritenersi validi per chi ha già indagato sui motivi della propria stitichezza. In caso contrario è bene rivolgersi sempre al proprio medico curante in modo da comprendere le eventuali cause e trovarvi i giusti rimedi.