Qualcuno vuole Giuseppe Conte sindaco di Roma: la risposta dell’ex premier

Dopo aver perso la carica di Premier, Giuseppe Conte non interromperà la sua carriera politica: qualcuno lo vorrebbe nuovo sindaco di Roma.

Giuseppe Conte dpcm
Foto da Facebook @GiuseppeConte64

Dopo essere riuscito a governare la nave Italia in una delle peggiori tempeste politiche, sanitarie e amministrative dei tempi moderni, Giuseppe Conti è visto da molti come l’uomo in grado di governare anche in situazioni apparentemente impossibili.

Proprio per questo motivo i giornalisti del Tg3, che hanno incrociato l’ex premier lungo le strade di Roma, si sono spinti fino a dar voce pubblica a un’ipotesi che stava circolando da qualche tempo: Giuseppe Conte sarebbe interessato a un incarico amministrativo, come quello di Sindaco? E non di una città qualsiasi, ma della più importante, più simbolica e più popolosa d’Italia?

Il nome di Conte è stato fatto dopo che si è diffusa la notizia di una nuova candidatura di Virginia Raggi, candidatura che ha fatto storcere il naso non soltanto a parte del popolo romano, che ha attraversato un periodo di enormi disagi sotto l’amministrazione Raggi, ma anche da parte degli stessi esponenti del Movimento 5 Stelle.

Se da una parte Virginia Raggi ha progressivamente perso consenso, l’Ex Premier Conte non ha fatto che guadagnarne lungo il suo primo e il secondo mandato, ottenendo un’adorazione che talvolta si è pericolosamente tenuta in bilico sulla sottilissima linea di confine tra il goliardico e l’imbarazzante.

L’enorme fama dell’Avvocato potrebbe porlo quindi in condizione di vantaggio sia rispetto alla Sindaca Raggi sia nei confronti del suo diretto sfidante: Roberto Gualtieri. Gualtieri godrebbe di un grande appoggio istituzionale in questo momento, avendo in passato lavorato a stretto contatto con Mario Draghi durante il periodo che vide Gualtieri eurodeputato al Ministero dell’Economia nello stesso momento in cui Draghi guidava la BCE (Banca Centrale Europea).

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giuseppe Conte (@giuseppeconte_ufficiale)

Nonostante tutto, però, pare che Giuseppe Conte non sia affatto interessato a impelagarsi nelle infinite beghe amministrative e politiche implicite nell’incarico di Sindaco di Roma.

Con la solita eleganza che lo ha contraddistinto anche durante le fasi più dure dello scontro politico dei suoi due governi, infatti, l’ex premier ha liquidato la domanda (e il forse implicito invito a candidarsi) con un garbato quanto deciso “No, grazie”.